Pallanuoto (RE): I ragazzi granata vincono la seconda partita contro Preganziol 15 a 11

37
Pallanuoto Reggiana Nuoto

REGGIO EMILIA – Vittoria dei ragazzi della Pallanuoto Reggiana alla seconda partita del Campionato maschile regionale di Serie C, che si è svolta sabato 27 gennaio, alle piscine Silelibero Preganziol, in provincia di Treviso. Anche la prima trasferta porta i 3 punti alla Reggiana, che si impone a Preganziol per 15 a 11.

La partita si indirizza fin da subito con i ragazzi reggiani che si portano avanti ma senza mai dilagare, merito anche dei padroni di casa che non hanno mai ceduto agli attacchi granata.
All’inizio Reggiana Nuoto concede qualche gol di troppo, poi pian piano i ragazzi riescono ad addomesticare la partita, arrivando prima sul 9 a 4 e poi sull’11 a 5. Come già successo con il Parma, i ragazzi granata si rilassano un po’ troppo e, a causa anche della vasca corta, subiscono alcuni gol di fila, che permettono al Preganziol di tornare fino al – 2. La squadra avversaria non rappresenta però una reale minaccia, e la partita termina con la vittoria della Reggiana.
Note di merito per il centroboa reggiano, Lollo Bussei, autore di 4 reti, e per il neo acquisto Matteo Righetti, che ha messo il suo nome a referto per ben 5 volte. Completano il tabellino con due reti Curti e Ruini (primi gol con la nuova calotta), un gol per Algeri e Montante (primo anche per lui).
“La partita è andata bene – commenta il mister, Filippo Franceschetti –, non è mai stata realmente in discussione. Il Preganziol è una neo-promossa: sono molto entusiasti, ma anche molto inesperti e la differenza di valore in campo si è notata più o meno fin da subito. Non è stata una partita facile a causa anche della vasca da 25, molto corta e stretta, certi spazi di gioco che normalmente non sono pericolosi lo sono diventati. Dobbiamo continuare a lavorare sul nostro atteggiamento, però è migliorato, ho visto la giusta tensione pre-partita. Dobbiamo affrontare ogni partita come se fosse un derby. Finora dal punto di vista del gioco non abbiamo trovato avversari che potessero impensierirci, però la mentalità di una squadra è importante, l’allenamento da solo non basta”.
“Sapevamo che la partita non sarebbe stata facile – precisa Lorenzo Bussei -, soprattutto per la dimensione della vasca e per l’entusiasmo della squadra giovane, che ha voglia di vincere, però siamo riusciti a tenere un buon vantaggio e un’ottima difesa. Nel complesso abbiamo avuto un buon gioco, c’è da migliorare la fase di attacco. Il campionato è ancora molto lungo, abbiamo tempo per migliorare i nostri difetti e rimanere concentrati”.
Matteo Righetti aggiunge: “La prima partita fuori casa è stata una bella vittoria, campo da 25, è diverso che giocare in campo 33, è stata una buona vittoria, tre punti importanti. Nel gioco siamo stati bravi in attacco, anche se si può migliorare, 15 gol sono tanti, 11 gol subiti sono segno di una difesa che si può migliorare. Abbiamo avuto sviste che si potevano evitare, sono fiducioso che questi errori non si ripeteranno più. Altra nota di merito è che questi 3 punti li abbiamo portati a casa anche con l’assenza di Roldan, il nostro capitano, e di Bazzano”.
Il prossimo appuntamento sarà sabato 3 febbraio, in casa, contro Trento.
“Rientriamo nelle mura amiche per giocare contro Trento – sottolinea Franceschetti -, squadra che sicuramente si sarà rinforzata, è vitato abbassare la guardia, dobbiamo continuare a macinare punti. Sabato si sono affrontati Mestre e Lodi, che hanno pareggiato: due punti li hanno lasciati per strada, questo ci avvantaggia, siamo virtualmente davanti a entrambe, ma è presto per fare dei calcoli”.