Osservatorio Legalità dell’Università di Parma nelle scuole per insegnare la “cittadinanza responsabile”

34
bertolucci – foto dal sito dell’Università di Parma

Successo degli incontri formativi al Liceo Bertolucci

PARMA – Criminalità organizzata al Nord, corruzione ed ecomafie: proseguono con focus su questi temi gli incontri formativi dell’Osservatorio Permanente della Legalità dell’Università di Parma nelle scuole secondarie di secondo grado. Co-promosso dalla Regione Emilia-Romagna, l’Osservatorio prevede infatti tra le sue attività la programmazione di specifici incontri dal titolo “Il contrasto alle mafie: un atto di civismo e cittadinanza responsabile”.

In particolare, negli ultimi mesi una serie di appuntamenti su maxi-processo Aemilia, corruzione, ecomafie e reati economici connessi si è tenuto al Liceo Attilio Bertolucci di Parma e ha registrato una notevole partecipazione da parte degli studenti.

L’Osservatorio Permanente Legalità prosegue dunque le proprie attività sotto la direzione scientifica di Monica Cocconi, delegata dal Rettore ad Anticorruzione e trasparenza e con Elia Minari, coordinatore dell’Osservatorio.

Le attività formative sono realizzate con la collaborazione di Pierluigi Marchini, docente al Dipartimento di Scienze Economiche e Aziendali, di Alessia Pellicciari, rappresentante a Parma dell’associazione antimafia Cortocircuito e di Anna Chiara Nicoli.

Per programmare un incontro nelle scuole secondarie di secondo grado del territorio di Parma è possibile contattare lo staff dell’Osservatorio scrivendo una mail a osservatorio@unipr.it; per ulteriori informazioni: www.osservatorio.unipr.it