Omar Pedrini oggi a FICO presenta ‘Angelo Ribelle’

Venerdì 7 dicembre l’ex leader dei Timoria è protagonista del secondo incontro con Oscar Farinetti alla libreria di FICO. In queste pagine il cantante racconta la sua vita da rockstar, fatta d’incontri, canzoni, occasioni, luoghi e, soprattutto, di tanta musica

BOLOGNA – Omar Pedrini, fondatore e leader dei Timoria, pionieri del rock italiano anni Novanta, è il protagonista del secondo appuntamento del ciclo d’incontri con Oscar Farinetti a FICO Eataly World: venerdì 7 dicembre, alle 18.30 alla Libreria di FICO, Pedrini presenta il suo nuovo libro “Angelo ribelle” (La nave di Teseo). L’autore affida a queste pagine il racconto di tutto quello che la musica gli ha regalato: incontri, canzoni, occasioni e luoghi che hanno messo in discussione la sua vita, salvandola, tra rivoluzioni, precipizi e svolte. Dopo un difficile intervento al cuore, il terzo, a causa della malattia che lo accompagna da sempre, il cantante decide di parlare di sé, e lo fa componendo un libro che sembra quasi il film della sua vita, o il suo personalissimo concept album, e ci restituisce l’immagine di un uomo e di un artista che, dal mondo contadino ai concerti rock, dal cinema al festival di Sanremo, vive la vita assaporandone ogni istante, fino in fondo.

Frontman della band bresciana per quasi vent’ anni, poi cantante solista, poeta, autore e conduttore tv, artista trasversale, attore e infine docente universitario, Omar Pedrini ha avuto molte vite: superati i 50 anni, oggi ha una famiglia e un presente fatto di rock indipendente, collaborazioni eccellenti e un incrollabile amore per la vita. In questo incontro, come ha sempre fatto nei suoi testi, profondamente autoriali, l’artista parlerà di sé, della sua vita intensa, accelerata, a tratti pericolosa, da vero rocker. L’ultimo album, pubblicato nel 2017, s’intitola “Come se non ci fosse un domani”, e vede collaborazioni di grande rilievo: Noel Gallagher (ex Oasis, che gli ha regalato la canzone edita solo in Giappone Simple game of a genius, tradotta da Pedrini in Un gioco semplice), Ian Anderson (voce e leader dei Jethro Tull), il poeta della beat generation Lawrence Ferlinghetti e la Royal Albert Hall College Orchestra. A ottobre del 2017 è stata pubblicata la prima biografia di Omar Pedrini, scritta da Federico Scarioni. “Angelo Ribelle” è il suo secondo libro.