Oggi incontro sul surrealista Man Ray tra provocazione e rivoluzione

Biblioteca MalatestianaMercoledì 13 dicembre, ore 17, alla Biblioteca Malatestiana nuovo appuntamento con il corso di storia dell’arte del ‘900 curato dall’Associazione Amici dell’Arte di Cesena

CESENA – Continua il corso di storia dell’arte del ‘900 dedicato al Surrealismo, curato dall’Associazione Amici dell’Arte di Cesena.

All’incontro di mercoledì 13 dicembre alle 17.00 alla Biblioteca Malatestiana, il professore Renzo Golinucci parlerà dell’artista surrealista Man Ray in un intervento dal titolo “Provocazione e rivoluzione”.

Emmanuel Rudzitsky – in arte Man Ray – è stato pittore, fotografo e grafico statunitense. Nato a Filadelfia da una famiglia di immigrati russi di origine ebraica, completa i suoi studi a New York, dove inizia a lavorare come disegnatore e grafico. Nel 1912 inizia a firmare le sue opere con lo pseudonimo Man Ray (uomo raggio) e a fotografare le sue opere d’arte. Diventa grande amico di Duchamp, con cui fonda il ramo americano de movimento Dada, già iniziato in Europa come rifiuto radicale dell’arte tradizionale. Si trasferisce a Parigi dove si avvicina agli artisti più influenti di Francia e dove conosce il successo come fotografo ritrattista. Con i suoi lavori di ricerca, nel 1924 si unisce alla corrente surrealista. Durante la seconda guerra mondiale, rientra negli Usa dove lavora come insegnante e fotografo. Tornerà poi a Parigi dove, fino alla sua morte, continuerà a dipingere e fare fotografie.