Nuova Casa della Salute a Castelnuovo, firmato il protocollo d’intesa

28

Verrà realizzata in via Ciro Bisi, nella struttura che oggi accoglie le attività della Polivalente. Oltre ad ospitare i Servizi sanitari e gli studi dei Medici di Medicina Generale garantirà uno spazio dedicato alle associazioni e l’integrazione con il Servizio Sociale Territoriale

MODENA – È stato firmato oggi il protocollo d’intesa tra il Comune di Castelnuovo Rangone e l’Azienda USL di Modena per la realizzazione della nuova Casa della Salute a servizio del territorio comunale, che va ad aggiungersi a quella già esistente di Spilamberto. Erano presenti il sindaco di Castelnuovo Rangone Massimo Paradisi e il Direttore Generale Ausl Antonio Brambilla.

L’intesa raggiunta permetterà nei prossimi mesi di definire la progettazione e le conseguenti procedure di gara per assegnare i lavori di adeguamento della struttura, oggetto già di uno studio di fattibilità condiviso tra Ausl e Comune. L’intervento prevede un investimento stimato in 1,5 milioni di euro, a cui l’Azienda sanitaria contribuirà con 250mila euro (gli importi potranno essere aggiornati in fase di progettazione definitiva) oltre a stipulare, per la parte restante, una concessione onerosa del 5% del capitale investito dal Comune per 30 anni.

L’edificio scelto per ospitare la Casa della Salute è quello della Polivalente di via Ciro Bisi a Castelnuovo Rangone, attualmente sede di alcune attività ricreative e sociali. La nuova CdS sorgerà dunque all’interno di un’area caratterizzata dalla presenza di impianti sportivi e dalla ciclabile Vignola-Modena, quindi una zona dedicata alla salute e ai sani stili di vita.

All’interno della struttura verranno collocati gli attuali servizi sanitari già attivi sul territorio di Castelnuovo in via Rio dei Gamberi 1 e si prevede un potenziamento dell’ambulatorio infermieristico e di attività specialistiche per la gestione delle cronicità; ospiterà inoltre gli ambulatori e servizi di una Medicina di Gruppo di 7 Medici di medicina generale, la sede comunale di AVIS con il Punto fisso di raccolta sangue ed il Servizio Sociale Territoriale.

La nuova Casa della Salute di Castelnuovo Rangone garantirà tutta una serie di prestazioni rivolte ai soggetti fragili, per la gestione delle cronicità, migliorando, al contempo, l’accessibilità e la fruibilità delle prestazioni sanitarie, sociali e socio-sanitarie erogate alla popolazione grazie al lavoro integrato e multidisciplinare. Sarà infine previsto uno spazio a disposizione delle tante associazioni che operano nell’area di Castelnuovo. Tale potenziamento appare necessario in considerazione del fatto che Castelnuovo rappresenta il secondo Comune per popolazione del Distretto di Vignola.

“Per la nostra Amministrazione è una grande soddisfazione annunciare che uno dei progetti a cui crediamo di più prenderà forma – dichiara il sindaco di Castelnuovo Rangone, Massimo Paradisi –. Lo avevamo anticipato in campagna elettorale e oggi, con questa firma, mettiamo nero su bianco il nostro impegno per realizzarla. Questo protocollo segna una prima tappa importante, per la quale voglio ringraziare in particolare l’Ausl, che ha creduto nel progetto e lo ha sostenuto. In questi mesi abbiamo sperimentato quanto prezioso sia avere una rete di servizi sanitari sul territorio. La Casa della Salute rappresenta un’opera essenziale per il nostro paese, un nostro obiettivo è completarla entro la fine del­la legislatura”.

“Questo protocollo d’intesa per la realizzazione della nuova Casa della Salute di Castelnuovo Rangone rappresenta un’ulteriore tappa di rafforzamento della rete di assistenza sanitaria di prossimità alla popolazione – afferma il Direttore Generale dell’Ausl di Modena, Antonio Brambilla -. La fase che stiamo vivendo ha cambiato e cambierà per sempre il tipo di accesso alle varie prestazioni sanitarie e le Case della Salute saranno sempre di più il luogo dove le esigenze di cura dei cittadini, specialmente i più fragili, riceveranno una risposta qualificata e multidisciplinare”.