Notizie delle Biblioteche di Bologna

46

BOLOGNA – MOSTRE

Biblioteca Casa di Khaoula fino al 13 Febbraio: 

Il gruppo fotografico Il Mantice presenta:

Il mondo dei colori – mostra fotografica collettiva

Dal 10 gennaio al 13 febbraio 2022, negli orari di apertura della biblioteca:

lunedì: 14-19
da martedì a venerdì: 9-19
sabato: 9-14

Il Gruppo fotografico Il Mantice nasce nel secondo dopoguerra presso il DLF (Dopo Lavoro ferroviario) di Bologna, come proseguimento ed espansione dell’attività di documentazione predisposta dal Compartimento di Bologna delle Ferrovie dello Stato per testimoniare i danni causati dal conflitto e le opere di ricostruzione. Nel corso degli anni l’attività del circolo è proseguita ospitando attività amatoriali: sono stati organizzati corsi di ripresa, sviluppo e stampa, e ogni anno viene organizzata una mostra collettiva proposta in varie sedi cittadine.

La mostra di quest’anno, Il mondo dei colori, è un omaggio alla ricchezza cromatica del mondo che ci circonda: paesaggi, natura, manifestazioni e vari aspetti della vita sociale.

Info: Gruppo Fotografico Il Mantice – DLF Bologna, via Sebastiano Serlio, 25/2, 40128 Bologna BO – 051 419 3180 – www.ilmanticefotoclub.it

Dal 10 Gennaio al 13 Febbraio 2022
Consultare il sito

Biblioteca Salaborsa fino al 23 gennaio:

54 illustrazioni per un viaggio nelle tematiche della sostenibilità ambientale, attraverso le immagini di quattro illustratori: Maja Celija, Patrizia La Porta, Giulia Orecchia e Miguel Tanco.

La mostra Immagina Sogna Disegna organizzata da Gruppo Hera inaugura venerdì 17 dicembre alle 17 ed espone fino al 23 gennaio una selezione delle illustrazioni realizzate dagli artisti che hanno interpretato e accompagnato il progetto di educazione ambientale del Gruppo Hera, La Grande Macchina del Mondo. Un’iniziativa che da 15 anni coinvolge oltre centomila studenti delle scuole dell’Emilia- Romagna, con attività e laboratori dedicati a bambini e ragazzi dai 4 ai 18 anni.

Gli autori e le autrici hanno preso parte al progetto didattico raccontando attraverso le loro opere il pianeta nella sua bellezza e l’importanza di un uso sempre più consapevole delle sue risorse.

Dal 17 Dicembre 2021 al 23 Gennaio 2022
lunedì: 14.30-20
martedì-venerdì 10-20
sabato 10-19
domenica chiusa

Biblioteca dell’Archiginnasio fino al 2 febbraio:

Una voce nella città. Predicatori e società da Domenico alla Riforma. Mostra a cura di Pietro Delcorno, con la collaborazione di Giovanna Delcorno ed Elisa Rebellato.

Da 800 anni c’è un legame profondo tra Domenico e Bologna. Nel 1221 il fondatore dell’Ordine dei predicatori morì in città, scelta per i suoi frati perché tra i maggiori centri culturali dell’epoca. In rapporto simbiotico con la società urbana, i predicatori (in primis Domenicani e Francescani) contribuirono a formare un orizzonte culturale e religioso largamente condiviso – mai però univoco. Simbolo di tale legame, l’immagine che guida la mostra riproduce Domenico che regge in mano una città. Era una rivendicazione precisa. E nella Firenze di Savonarola o nella Wittenberg di Lutero trovò tentativi di attuazione. La predicazione poteva infatti aggregare, creare consenso e, al contempo, essere un’arma contro i «nemici della fede». Nell’immaginario escatologico, una battaglia tra pulpiti si annunciava all’ombra dell’Anticristo. Uno scenario riattualizzato nell’età della Riforma.

Guardare i libri legati alla predicazione è un modo per recuperare «una voce nella città». Certo non unica, ma cruciale. Nel silenzio dei libri, parole e immagini ridanno voce a questi maestri della comunicazione che, nel bene e nel male, contribuirono a plasmare la nostra società.

INAUGURAZIONE giovedì 4 novembre ore 12.00 Sala dello Stabat Mater. Presentazione della mostra e a seguire visita guidata.     Calendario visite guidate al link: http://www.bibliotechebologna.it/rassegne/53945/id/105903

L’accesso alla mostra avviene nel rispetto di tutte le misure di sicurezza previste dalle disposizioni sanitarie anti-covid di legge. Il pubblico dovrà essere munito di mascherina FFP2 e Green Pass rafforzato. Maggiori informazioni al link: http://www.bibliotechebologna.it/articoli/71164/offset/0/id/106523

Dal 4 Novembre 2021 al 2 Febbraio 2022
Da lunedì a sabato: 9 > 18. Domenica chiuso

Archiginnasio e Salaborsa fino al 31 marzo:

TEATRO DI NATURA L’infanzia protagonista nei luoghi della cultura in città per celebrare il cinquecentenario della nascita del bolognese Ulisse Aldrovandi.
Teatro di natura è un progetto incentrato su attività pedagogiche diversificate, tra queste il PERCORSO ESPOSITIVO DIFFUSO IN CITTÀ.

La mostra diffusa è composta da pannelli collocati in città con l’intento di creare un itinerario alla ri-scoperta dei luoghi della cultura collegati a Ulisse Aldrovandi. Il percorso, fruibile gratuitamente e pensato sia per l’infanzia che per un pubblico adulto tout court è dislocato in varie zone del centro storico della città, tra cui l’Orto Botanico ed Erbario, la Biblioteca Universitaria – Palazzo Poggi, il Parco della Montagnola, il Museo Archeologico, la Biblioteca Salaborsa e la Biblioteca dell’Archiginnasio.

La mostra è corredata di una mappa disegnata dall’autore Michelangelo Setola e distribuita come strumento per accompagnare i visitatori nel percorso. In questa mappa sono indicati tutti i luoghi dove si potranno trovare i pannelli che compongono la mostra e sarà dato rilievo al legame del luogo con la figura di Ulisse Aldrovandi.

Teatro di natura è un progetto realizzato grazie a una rete di partner, con il sostegno di Comune di Bologna, Regione Emilia-Romagna e Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna e in collaborazione con Settore Biblioteche Comune di Bologna, Patto per la lettura, Istituzione Bologna Musei, Università di Bologna – Orto Botanico ed Erbario SMA e Biblioteca Universitaria BUB, Fondazione Cineteca, Comune di Cotignola, enti locali e associazioni sul territorio (ARCI Bologna, Maple Death Records).

Ingresso gratuito, obbligatorio green pass rafforzato e mascherina.

Dal 17 Dicembre 2021 al 31 Marzo 2022
Da lunedì a sabato: 9 > 18. Domenica chiuso

Pane e Internet

Pane e Internet è un progetto finanziato dalla Regione Emilia-Romagna, nell’ambito dell’Agenda Digitale Regionale, per favorire lo sviluppo delle competenze digitali ed un pieno accesso alla società dell’informazione. Il concetto chiave della nuova programmazione regionale è quello di “cittadino digitale”, ovvero di un cittadino che, a tutte le età, usa le tecnologie per accedere alle informazioni, per fruire di servizi online e per cogliere le opportunità del suo territorio.

Dal 2020 le attività formative di Pane e Internet si svolgono online, ampliando la platea dei potenziali partecipanti a tutti i cittadini residenti nel territorio regionale.

Le attività formative sono progettate ed erogate con la collaborazione della rete dei Comuni e delle Unioni di Comuni, che hanno costituito il proprio Punto Pane e Internet offrendo stabilmente ai cittadini formazione, servizi di facilitazione digitale ed eventi di cultura digitale.

Da gennaio 2022 le biblioteche del Comune di Bologna saranno parte attiva della rete regionale dei Punti Pane e Internet e supporteranno la diffusione capillare presso i cittadini delle attività formative offerte dalla Regione.

Intanto è possibile consultare l’intera offerta online alla pagina del catalogo di Pane e Internet ed iscriversi autonomamente ai corsi di alfabetizzazione e di competenza digitale e agli eventi di cultura digitale.