Non perdiamo la testa! – Cit. Maria Antonietta

17

Domenica 23 ottobre alle 16.00, al Teatro Magnani di Fidenza,  va in scena la nuova parodia musicale della Compagnia “Quelli di Noveglia”  con la regia di Gianluca Nevicati

FIDENZA (PR) – Riuscire a non perdere la testa non è sempre cosa semplice, specie se ti chiami Maria Antonietta. Eppure, il corso della storia può essere cambiato se a scendere in campo sono la fantasia e la comicità prorompente della Compagnia «Quelli di Noveglia». «Non perdiamo la testa –  Cit. Maria Antonietta», è il titolo del nuovo spettacolo che va in scena domenica 23 ottobre alle 16.00 al Teatro Magnani di Fidenza, con la regia di Gianluca Nevicati. Adatto a grandi e bambini, si tratta di una parodia musicale che, tra recitazione, balli, canzoni e colpi di scena, farà vivere alla regina di Francia una storia tutta nuova. Il ricavato dei biglietti verrà donato ai Centri socio-riabilitativi per disabili «Il Ponte» di Fidenza e «Atelier» di Soragna, che hanno tra le proprie finalità offrire attività ricreative e percorsi educativi per il mantenimento e lo sviluppo dell’autonomia personale a persone con gravi disabilità.

Come spiega il regista Nevicati «tutti noi indossiamo delle maschere: oggi sono quelle dettate dai social, nel Settecento ce ne erano altre. Maria Antonietta arrivò a Versailles pura, cresciuta nei prati, ma per sopravvivere in una corte regolata dai canoni del clero e dei nobili, si trasformò in una regina che si nascondeva dietro abiti, gioielli, parrucche. Forse proprio per questo ‘perse la testa’. Nello spettacolo però arriverà un personaggio inaspettato che le dirà di cambiare strada. Così cambiamo totalmente il corso della storia e, anche se durante tutto lo spettacolo qualcuno attenta alla vita della regina, lei la scamperà sempre».

«Quelli di Noveglia» è una compagnia teatrale nata nel 2000 con l’intento di raccogliere fondi da destinare ad associazioni o enti che svolgano attività in favore di persone in difficoltà. In questa occasione saranno coinvolti 36 elementi tra attori e tecnici, con età dai 10 ai 65 anni. La compagnia stessa ha ideato sceneggiatura, scenografie, costumi, oggetti di scena e coreografie.

Lo spettacolo va in scena grazie al sostegno di Comune di Fidenza, Scuderia De Adamich, Federazione Italiana Teatro Amatori, Grottoli di Sala Baganza, Il Bersò di San Polo di Torrile, Cavalli insonorizzazione industriale di Sala Baganza, Ary Moda, Arte dietro le quinte. Si ringrazia Luca Coruzzi per il generoso supporto.

Per informazioni e biglietti (posto unico: 10,00 euro) si può telefonare o mandare un messaggio WhatsApp ai seguenti numeri: Eleonora 349 3981700; Giorgia 328 2222717; Serena 327 8609483; Manola 320 5309556. I biglietti possono essere acquistati on line sulla piattaforma www.eventbrite.it