Neopatentata guida ubriaca, schianto contro auto in sosta

7

La Polizia locale ha denunciato e sanzionato una 21enne che ha perso il controllo del suo veicolo in via Berengario. Aveva un tasso alcolico oltre il doppio del consentito

polizia- municipaleMODENA – Ha perso il controllo della sua Volkswagen Polo e si è schiantata contro due mezzi in sosta una 21enne che stava guidando con un tasso alcolico oltre il doppio del consentito. L’automobilista, una neo-patentata, è stata denunciata dalla Polizia locale di Modena, intervenuta sull’incidente avvenuto intorno alle 4 della notte tra martedì 27 e mercoledì 28 luglio in via Berengario.

Come ricostruito dall’Infortunistica, il veicolo condotto dalla 21enne, residente in città, si stava per immettere in via Fontanelli quando, all’altezza di una semi-curva, ha sbandato e ha urtato un’Alfa Romeo 147 parcheggiata sul lato destro della carreggiata, per poi terminare la sua corsa contro una Renault Clio in sosta sul lato opposto. Sul posto sono arrivate le pattuglie del Comando di via Galilei, che hanno avviato i rilievi finalizzati a determinare le cause del sinistro e hanno sottoposto la conducente, rimasta illesa nello schianto, all’alcoltest; dall’esame è stato riscontrato lo stato di alterazione, con un tasso di circa 1,2 grammi per litro.

Quindi alla giovane, che peraltro essendo neopatentata avrebbe dovuto osservare il livello di alcol pari a zero, come previsto dalla legge, è stato contestato il reato di guida in stato di ebbrezza definito dall’articolo 186 del Codice della strada, che ha fatto scattare il ritiro della patente. Inoltre, per la Polo si è proceduto col fermo amministrativo per un periodo di 30 giorni.

Sarà ora l’Autorità giudiziaria a decidere in quale misura applicare l’eventuale sanzione penale a carico dell’automobilista (l’ammenda va da 800 a 3.200 euro) e gli addebiti accessori, tra i quali la detrazione dei punti e la durata della sospensione del documento di guida da sei mesi a un anno. La sanzione potrà essere aumentata da un terzo alla metà, dal momento che i fatti sono stati commessi nelle ore notturne (dopo le 22 e prima delle 7).

Inoltre, la 21enne sarà sanzionata anche per la violazione amministrativa dell’articolo 141 del Codice: secondo la normativa, infatti, il conducente deve sempre conservare il controllo del veicolo, pure in relazione alla velocità, ed essere in grado di compiere tutte le manovre necessarie in condizione di sicurezza, specialmente l’arresto tempestivo del mezzo entro i limiti del suo campo di visibilità e davanti a qualsiasi ostacolo prevedibile (verbale da 56 a 116 euro).

Infine, nell’episodio l’Alfa Romeo e la Renault sono rimaste danneggiate e ai proprietari dei due veicoli saranno fornite le informazioni della controparte, con cui potranno decidere di avviare l’iter assicurativo finalizzato alla richiesta di risarcimento dei danni ai mezzi.