Nel centenario di Giulietta Masina “Giulietta e Federico”

16

Un picture book per celebrare una grande storia d’amore e di cinema

BOLOGNA – Si festeggia lunedì 22 febbraio il centenario di Giulietta Masina: la grandissima attrice nasceva il 22 febbraio 1921 a San Giorgio di Piano (Bologna). Camelozampa la celebra con l’albo Giulietta e Federico, scritto da Federica Iacobelli e illustrato da Puck Koper, che con grazia, poesia e ironia ripercorre questa storia di vita, di amore e di cinema destinata a segnare profondamente la nostra cultura.

Giulietta e Federico

Scritto da Federica Iacobelli
Illustrato da Puck Koper
48 pagine
€ 15,00
cartonato, cm 19 x 26
ISBN 9788899842772

Stampato in Italia su carta ecologica certificata FSC

Giulietta e Federico si fregia del prestigioso logo Fellini 100, in occasione delle Celebrazioni per il centenario di Federico Fellini.

https://fellini100.beniculturali.it/

Cico e Pallina hanno sognato lo stesso sogno. Ci mettono poco a capirlo.
«Non eravamo noi».
«No: quei due si chiamavano Giulietta e Federico».

Una storia d’amore, di viaggi rocamboleschi, incontri misteriosi, avventure sospese tra realtà e immaginazione. Un racconto inventato da due vite vere, seguendo le tracce che hanno lasciato nella nostra memoria e nel cinema.

Federico e Giulietta si sono conosciuti negli studi radiofonici dell’emittente nazionale che all’epoca si chiamava EIAR, non RAI come adesso.

Era il 1943. Giulietta aveva 22 anni e Federico 23.

Lui, che non era ancora diventato regista ma lavorava già come disegnatore e poi come sceneggiatore, ovvero scrittore di storie per il teatro, la radio e il cinema, era l’autore di una fortunata serie di piccoli radiodrammi intitolata Le avventure di Cico e Pallina: le storielle romantiche e stralunate di due fidanzatini. Giulia, subito detta da lui “Giulietta”, andava in quegli studi per prestare la sua voce a Pallina.

Federico un giorno passò di lì, visto che si trattava dei suoi personaggi. E fu così che l’autore e la doppiatrice dei fidanzatini Cico e Pallina, giovanissimi come loro, s’incontrarono, s’innamorarono, decisero in fretta di sposarsi e restarono insieme per sempre, sia come marito e moglie che come collaboratori nel mestiere del cinema.

Un racconto disseminato di citazioni e rimandi all’immaginario felliniano, in cui le vite dei due protagonisti si intrecciano agli scenari e alle atmosfere di film indimenticabili che li hanno visti lavorare fianco a fianco, come La strada, Le notti di Cabiria, Giulietta degli spiriti, Ginger e Fred.

Ad aggiungere vivacità e ironia le illustrazioni di Puck Koper, talento emergente nella scena internazionale del libro per bambini, vincitrice del Bologna Ragazzi Award Opera Prima all’ultima Fiera internazionale del libro per ragazzi di Bologna.

“Un’invenzione dal vero”, così Attilio Bertolucci definiva la poesia; ecco, credo che il nostro piccolo libro sia questo, una piccola invenzione dal vero in omaggio e in dedica a una storia di vita, d’amore, di cinema (Federica Iacobelli).

L’autrice

Federica Iacobelli vive a Bologna e lavora come scrittrice, sceneggiatrice e drammaturga. Insegna sceneggiatura all’ISIA di Urbino e scrittura e drammaturgia in corsi di alta formazione e universitari. Ha scritto racconti, romanzi, testi teatrali, script per film documentari, film d’animazione e programmi tv. Ha pubblicato, tra gli altri, Uno studio tutto per sé (Motta Junior, Premio Pippi scrittrici per ragazzi 2008), Mister P (illustrato da Chiara Carrer, Topipittori), La città è una nave (Topipittori).

L’illustratrice

Puck Koper è un’illustratrice di Rotterdam. Si è laureata in Illustrazione alla Kooning Academy di Rotterdam per poi conseguire un master in Children’s Book illustration alla Cambridge School of Art. Ha ricevuto numerosi premi, tra cui l’AOI World Illustration Awards, il Nami Concours, il Dutch Fiep Westendorp Foundation Award ed è tra i finalisti ai Golden Pinwheel Illustrations awards assegnati dalla International Children’s Book Fair di Shanghai. L’edizione 2020 della Bologna Children’s Book Fair le ha assegnato il riconoscimento mondiale Bologna Ragazzi Award Opera Prima.

La Casa Editrice

CAMELOZAMPA è una casa editrice indipendente del padovano, nata nel 2011 e specializzata in picture book e narrativa per bambini e ragazzi, fino a giovani adulti. Produce libri di qualità, prestando grande attenzione a ogni aspetto, dai contenuti ai materiali (con l’utilizzo ad esempio di carta in fibra di mais o certificata FSC). Tra i suoi punti di forza la riscoperta di capolavori internazionali della letteratura per ragazzi, mai arrivati prima in Italia o finiti troppo presto fuori catalogo: tra questi, i titoli di Quentin Blake, Anthony Browne, Jimmy Liao, Tomi Ungerer, Marie-Aude Murail, Guus Kujer e molti altri. A queste riscoperte affianca un lavoro di scouting per dare spazio alla creatività di autori e illustratori italiani, emergenti o già affermati. Dal 2018 Camelozampa è una casa editrice ad alta leggibilità.

Camelozampa è vincitrice del BOP 2020 Bologna Prize for the Best Children’s Publishers of the Year per l’Europa.

www.camelozampa.com