Natura e Cultura, insieme in tutte le stagioni del nuovo anno

61

Il 2021 si apre nel segno dell’outdoor tra i Castelli del Ducato ed i Parchi del Ducato

PARMA – Natura e Cultura, insieme in tutte le stagioni del nuovo anno! Il 2021 si apre nel segno dell’outdoor tra i Castelli del Ducato ed i Parchi del Ducato, in Emilia, con una rosa di opportunità per stare bene all’aria aperta e per rispondere al bisogno dei turisti di camminare, fare trekking, pedalare, ammirare paesaggi mozzafiato, immergendosi in valli da favola, fotografare le fortezze in collina o in montagna, che passeggiando si avvistano. L’inverno ispira idee. Cosa si può fare, in piena sicurezza e zone gialle e zone bianche permettendo, verificando prima tutte le disposizioni dei Dpcm?

Weekend con ciaspolate nella neve (se c’è) o lunghe camminate in Appennino. Andare in cerca di gocce di colore in mezzo al bianco che tutto avvolge? In certe zone dell’Appennino Parmense, Piacentino e Reggiano si può magari partendo proprio da un Castello – come la zona di Casina dove si trovano installazioni di Land Art nella grande pineta e di arte contemporanea a cielo aperto, oltre a raggiungere il Castello di Sarzano – oppure dal Castello Malaspina di Gambaro a Ferriere in Alta Val Nure, o ancora da uno dei borghi storici del circuito Castelli Del Ducato o dai punti rifugio dei Parchi del Ducato! Sempre nel rispetto di tutte le normative ed i DPCM! Informazioni per tragitti e consigli di percorsi: per le escursioni m.rossi@parchiemiliaoccidentale.it e per visite ai Castelli info@castellidelducato.it
www.castellidelducato.it

Weekend golosi davanti al camino acceso in un Castello. Per chi può spostarsi, in sicurezza e nel pieno rispetto di tutte le regole e le normative, in zona Gialla, è possibile pranzare in favolosi ristoranti all’interno dei Castelli del Ducato, e dove è possibile cenare per gli ospiti che pernottano nei manieri e negli Alloggi tra Antiche Mura della rete turistica.
Taverna Medievale del Castello di Gropparello (PC)
Fantastici piatti del delizioso menu firmato dalla chef Paolina Capra!
Da assaggiare: Agnolotti Gorgonzola e noci, pansotti ripieni di baccalà conditi con pomodoro e uvetta pizzutella, tagliata di tonno al sesamo con salsa alla menta. Prenotazione obbligatoria.
Sempre nel rispetto di tutte le normative ed i DPCM!
Informazioni: info@castellidelducato.it
Antica Corte Pallavicina di Polesine Parmense (PR)
Nel Castello sul Po trovate tutti i piatti firmati dallo chef stellato Massimo Spigaroli e dal suo eccellente team. Da assaggiare: Soffici ai tre Parmigiani in brodo di gallina fidentina, in crosta di sfoglia e scorzone di golena dedicato a Gualtiero Marchesi. Salumi DOP dell’Antica Corte Pallavicina, il Culatello di Zibello, il Parmigiano Reggiano in varie stagionature, crostata con amaretti e ricotta, gli anolini in brodo, il risotto alla zucca e altre delizie, in base ai prodotti stagionali.
Per cena il venerdì, sabato e domenica (ma solo se dormite all’Antica Corte Pallavicina, dunque una bella occasione per una piccola fuga romantica).
Durante i giorni infrasettimanali rimane aperta l’adiacente Hosteria del Maiale sia per pranzo, sia per gli ospiti che pernottano, la sera. Si trova sempre nel complesso architettonico del Castello sul Po. Prenotazione obbligatoria. Sempre nel rispetto di tutte le normative ed i DPCM!
Informazioni: info@castellidelducato.it
Bistrot Caffè di Rivalta e nei ristoranti nel meraviglioso Borgo perla della Val Trebbia (PC)
Sabato e domenica, per pranzi, merende golose e cene (quest’ultima solo per i clienti dell’Hotel Torre San Martino). Da assaggiare: i pisarei e fasò alla piacentina, i tortelli con la coda piacentina, la torta sbrisolona, i salumi DOP. Un luogo romanticissimo! Da incanto! Per chi pernotta a Rivalta per fine settimana super coccolosi, è possibile prenotare anche la visita esclusiva al Castello di Rivalta e un trattamento speciale alla Spa Wellness Spa del Castello. Prenotazione obbligatoria.
Sempre nel rispetto di tutte le normative ed i DPCM!
Informazioni: info@castellidelducato.it
Ristorante 12 Monaci a Fontevivo (PR)
Si trova nel complesso abbaziale cistercense, a pochi km dall’incantevole Rocca Sanvitale di Fontanellato e fin da ora potete prenotare pranzi e cene firmate dallo chef Andrea Nizzi! Da assaggiare: i salumi DOP, il carrello dei Bolliti, Spalla Cotta con Mostarda, il piccione in doppia cottura, il baccalà con crema di mare e pomodori caramellati, il Dolce Tobia ispirato ad uno dei figli dello chef. Prenotazione obbligatoria. Sempre nel rispetto di tutte le normative ed i DPCM!
Informazioni: info@castellidelducato.it
Ristorante Caseificio nel meraviglioso borgo di Tabiano Castello (PR)
Potete prenotare pranzi e cene firmate dallo chef Maurizio Morini! Da assaggiare: i maltagliati fatti in casa con tartufo e ragù di faraona, i tagliolini ai funghi, i tortelli d’erbette con abbondante Parmigiano Reggiano. Prenotazione obbligatoria.
Sempre nel rispetto di tutte le normative ed i DPCM!
Informazioni: info@castellidelducato.it

Escursioni tra natura e sapori, tra storia e tradizioni locali, tra le frazioni di Monchio delle Corti. Dal borgo di Trefiumi a 940 m. s.l.m., una sana camminata tra boschi di castagni, fino ad arrivare nel borgo di Valditacca 998 m. s.l.m., dove si può mangiare nel Ristorante “Da Rita” e nella trattoria “Da Mavo”, con assaggi di prodotti locali. L’escursione è facile, adatta a tutti, a grandi e piccini. Dislivelli complessivi: il percorso si snoda su un terreno per lo più pianeggiante con pochissimi metri di dislivello. Tempo di percorrenza: Circa 3 ore.

Attrezzatura richiesta: scarponcini da trekking, zaino, acqua, macchina fotografica. In caso di neve l’escursione è consigliata con le ciaspole. Informazioni: per le escursioni m.rossi@parchiemiliaoccidentale.it e per visite ai Castelli info@castellidelducato.it

Alla scoperta del Parco dello Stirone e del Piacenziano ricco di reperti fossiliferi dell’era Terziaria e Quaternaria. Nel parco e nelle vicinanze si trovano il Borgo e Mastio fortificato di Vigoleno, la Rocca Viscontea di Castell’Arquato, il Castello di Scipione dei Marchesi Pallavicino e altri splendidi manieri del Circuito dei Castelli di Parma, Piacenza e Pontremoli. Seguirete il tragitto di un torrente straordinario, lo Stirone, tra pareti ricche di fossili che tocca i comuni di Fidenza (PR), Salsomaggiore Terme (PR), Alseno (PC) e Vernasca (PC), e si sviluppa ai lati del torrente, con un’ampiezza media di circa 1 Km, dalla località La Villa, a monte, fino al ponte sulla via Emilia, a Fidenza.

L’Area Piacenziano si sviluppa tutta in territorio Piacentino e tutela le nove stazioni dell’Ex Riserva, fisicamente separate tra loro, distribuite in cinque diverse vallate, e ricadenti nei Comuni di Castell’Arquato, Lugagnano Val d’Arda, Vernasca, Gropparello e Carpaneto Piacentino.

Informazioni: per le escursioni m.rossi@parchiemiliaoccidentale.it e per visite ai Castelli info@castellidelducato.it

Le iniziative, gli spostamenti, le possibilità di mangiare e pernottare sono soggette al rispetto di tutte le normative e agli aggiornamenti dei DPCM in corso.

Altre escursioni guidate tra gennaio e marzo 2021 in luoghi vicini ai castelli:

Domenica 14 Febbraio 2021 – Castell’Arquato

Foto: Castelli Ducato Outdoor Natura Valle Fiume Trebbia