Nasce “Terme Pass” un nuovo titolo di viaggio per vivere le terme, nelle province di Bologna e Ferrara

21
Immagine per Terme Pass

BOLOGNA – Alle terme con il bus: è questa la novità che accompagna l’inizio del 2024. Tper e COTER, Consorzio del Circuito Termale dell’Emilia Romagna, con la preziosa collaborazione della Regione Emilia-Romagna, Assessorato al Turismo, hanno stipulato una convenzione che consente a tutti coloro che vogliono beneficiare dei vantaggi legati alle terme di recarsi presso gli istituti termali direttamente con il trasporto pubblico locale.

È nato, infatti, Terme Pass: un nuovo titolo dalla validità di 15 giorni dalla convalida – acquistabile direttamente presso lo stabilimento termale – che dà diritto a compiere tutti gli spostamenti casa-terme necessari. ∩ riservato ai clienti delle Terme ed è legato a prestazioni (cure termali o comunque prestazioni effettuate presso i centri termali) che generalmente prevedono dei cicli di 15 giorni.

Terme Pass è valido per 15 giorni ed ha un costo di 25 euro. Il titolo è nominativo e non cedibile e consente di raggiungere in comodità e tranquillità il centro termale di interesse, ovviamente se insiste nei bacini serviti da Tper. Per i minori di 12 anni è prevista anche la possibilità di acquisto del Terme Pass anche per l’accompagnatore.

È questa una risposta importante che rafforza l’accessibilità al circuito delle Terme dell’Emilia Romagna e che ha anche una evidente chiave ecologica, oltre a semplificare e dare qualità della vita per chi fa questo percorso di salute e benessere. L’auto privata, infatti, ora non serve più e non è necessario preoccuparsi di nulla se non di salire sul giusto mezzo per raggiungere il proprio centro termale.

Giuseppina Gualtieri – Presidente e Amministratore delegato di Tper Spa: “È un progetto molto significativo, sia per la risposta che fornirà ai tanti utilizzatori del circuito termale, sia per la sua valenza simbolica. Il trasporto pubblico locale nei nostri territori da tempo non è solo uno strumento di collegamento casa-lavoro o casa-scuola, ma è parte della vita quotidiana per qualunque esigenza di mobilità. Ora questa collaborazione con il mondo delle terme accompagna e accoglie un’istanza degli utenti dando risposte di sistema”.

Lino Gilioli – Presidente Consorzio Coter: “Quello con Tper è un accordo importante per il sistema termale della Città Metropolitana di Bologna che comprende le Terme del Gruppo Monti, le Terme di Castel San Pietro, Terme di Porretta e le Terme dell’Agriturismo. L’Accordo si estende anche alla provincia di Ferrara con le Terme Oasis di Comacchio. L’obiettivo che abbiamo è quello di rendere più facile e sostenibile l’accesso alle Terme che in questa Regione rappresentano non solo un importante presidio di salute, ma anche un’opportunità di sviluppo e di rilancio per interi territori. I sistemi di trasporto pubblico e di accessibilità sono fattori determinanti per contribuire alla crescita rispettando l’ambiente e migliorando i servizi alle persone”.

Andrea Corsini – Assessore al Turismo Regione Emilia-Romagna: “Prosegue il nostro impegno per una crescita del turismo sostenibile e consapevole e per una maggiore qualità della vita di tutti i cittadini dell’Emilia-Romagna. In linea con il Patto per il Lavoro e per il Clima – che riunisce istituzioni, imprese, sindacati, associazioni con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo dell’intera regione in armonia con l’ambiente – questo nuovo servizio punta a promuovere le nostre terme, un settore importante della nostra industria turistica che vogliamo continuare a rilanciare e rivitalizzare. Siamo convinti che il turismo ‘lento’ e legato al benessere delle persone sarà sempre più un ambito su cui investire per aumentare l’attrattività dei nostri territori”.

Per informazioni contattare
COTER srl, Consorzio del Circuito Termale dell’Emilia Romagna
Nr verde 800 888850 – info@termemiliaromagna.it