Musica Barocca contro la violenza sulle donne il 28 novembre al Teatro Verdi di Busseto

4

Al mondo presento il mio morir”

BUSSETO (PR) – Domenica 28 novembre alle ore 18:00 al Teatro Verdi di Busseto ( Parma), l’arte e le figure femminili del mondo antico viste con gli occhi del seicento barocco, Arianna, Olimpia, Ottavia, Giuditta e Susanna prima fra tutte Lucrezia, il titolo dell’iniziativa “al mondo presento il mio morir” è una frase estratta dal libretto della cantata di Haendel a lei dedicata, le voci di episodi pieni di tragicità vengono mediati dalla musica, cercando di esprimere l’indicibile. Al clavicembalo il Maestro Francesco Luigi Trivisano, soprano Valeria la Grotta, esperti nel repertorio barocco e seicentesco: A. Scarlatti, Vivaldi,Netti, Albinoni, Marcello, Draghi. 

Nella settimana di sensibilizzazione della violenza di genere, attraverso le composizioni di celebri autori del repertorio della musica l‘Associazione Novae Deae promuove il femminile e le forme della sua rappresentazione, dove le donne vengono descritte non solo come vittime, ma anche come personaggi epici ed eroine. La musica diventa media comunicativo non solo dei testi ma anche delle emozioni. Il repertorio si fregia di prime esecuzione pubbliche in tempi moderni delle arie dall’oratorio di Giuditta di Antonio Draghi (1634-1700) e della cantata Semiviva e dolente di Giovanni Cesare Netti (1649-1686) su edizione critica del musicologo Giovanni Tribuzio. Inoltre, sulla musica di Giovanni Cesare Netti il duo ha in progetto un’incisione discografica.

Il concerto è frutto dell’impegno e della volontà dell’amministrazione di Busseto“L’emergenza dovuta alla situazione pandemica ed i conseguenti lockdown hanno contribuito notevolmente ad incentivare la problematica legata alla violenza di genere. – Afferma Stefano Nevicati, Sindaco di Busseto – Serve un impegno più concreto e diffuso per affrontare questi crimini. Riteniamo fondamentale promuovere iniziative di sensibilizzazione come queste che, al contempo, possono ricordare alle donne vittime di violenza di non essere sole.”

La storia di Arianna, abbandonata, la storia di Lucrezia, violentata e vittima di una società misogina, sino a Giuditta, eroina salvatrice di un’intera città. Un tema così forte trova lo spazio ideale in un teatro dalle distanze ravvicinate come il Teatro Verdi di Busseto, tra pubblico e artisti vi in maggiore intimità, – commenta Mirko Gragnato, Presidente di IXDeae – la voce di Valeria La Grotta ci prenderà per mano in questo viaggio musicale dalle forti emozioni. Lucrezia ci ricorda poi che è la civiltà e la democrazia lo strumento per combattere la violenza come raccontatoci da Tito Livio il suo sacrificio essa ispirò la fine della tirannide del re Tarquinio il Superbo e generò la repubblica di Roma Antica, nell’anniversario dei 75 anni della Repubblica Italia questo valore ritorna ancora più forte ”.

Gli eventi organizzati per la Giornata Internazionale contro la violenza sulle donne hanno il fine di prevenire e sensibilizzare le persone a questa problematica. Tuttavia, non dobbiamo dimenticare che la violenza sulle donne ha radici profonde, radicate in problemi sociali e culturali spesso riconducibili ad un sistema ancora patriarcale In Italia, più del 30% delle donne ha subìto violenza fisica, sessuale, psicologica o economica nell’arco della vita e ogni tre giorni viene registrato un femminicidio. Come assessore ai Servizi alla Persona e alle Pari Opportunità – afferma Dott.Ssa Marika Morelli  insieme a tutta l’amministrazione comunale, crediamo che sostenere e tutelare tutte le donne che sono state e sono vittime di violenza, così come fare informazione attraverso eventi ed iniziative, sia fondamentale per cercare di eliminare la violenza di genere.”

L’iniziativa è realizzata con la collaborazione del Comune di Busseto
Il patrocinio di ASP ( Azienda pubblica di servizi alla Persona) distretto di Fidenza, e della ASL di Fidenza.

Promosso dall’Associazione Novae Deae
in collaborazione con 
Accademia Musicale Emiliana

Domenica 28 novembre 2021
ore 18.00
Teatro Verdi
Piazza Verdi 

Busseto

Concerto a prenotazione obbligatoria con liberalità 

al link busseto.eventbrite.it

oppure contattando lo IATBusseto presso il Teatro Verdi
da Martedì a Domenica dalle 9.30 alle 13 e dalle 14.30 alle 17.30

al numero 052492487

le liberalità a sostegno godono della detrazione al 30% per le persone fisiche e al 10% per le aziende seconda quanto stabilito dall’articolo 83 dlgs 117/17 ( Riforma del Terzo Settore)