Movisport alla terza “Tricolore” della Targa Florio in cerca di conferme e riscatti

7
NELLA FOTO: CRUGNOLA-OMETTO (FOTO M. BETTIOL)

REGGIO EMILIA – Torna, con forza e con grandi argomenti, il Campionato Italiano Assoluto Rally-Sparco, per la terza prova, fissata per le mitiche strade della Targa Florio, in Sicilia.

Diversi i motivi di interesse per la partecipazione di Movisport, che vanno dai ben sei portacolori presenti all’obiettivo di riconfermarsi leader di Andrea Crugnola (Citroen C3 R5) dopo la vittoria del Ciocco e dopo anche la notevole performance offerta a Sanremo il mese scorso, gara disputata con tattica e con un occhio all’economia di campionato.

Argomenti che passano certamente dalla voglia di riscatto di Giandomenico Basso (Hyundai i20 R5) reduce da due gare sofferte ma con presupposti di far bene in una gara difficile da interpretare, per passare poi dalla voglia di riscatto di Michelini-Perna (VolksWagen Polo), fermati da un incidente a Sanremo.

Un occhio particolare poi in molti lo daranno alle rinnovate sfide che lanciano Scattolon-Bernacchini (Skoda Fabia), Rusce-Paganoni (Hyundai i20 Rally2) ed anche il neo acquisto Simone Miele (Skoda Fabia), che affiancato da Eleonora Mori di cercherà di mettersi di nuovo in luce nella classifica “Promozione” dopo l’ottimo debutto nel tricolore a Sanremo.

Questo fine settimana, poi, torna in gara anche Luca Hoelbling, con Federico Fiorini, su una Skoda Fabia Rally2 al rally per loro di casa, il 4. Rally della Valpolicella, a Sant’Anna d’Alfaedo, Verona.

GILARDONI SUBITO GRANDE NELLA PRIMA GARA DELL’INTERNATIONAL GT OPEN

Lo scorso fine settimana si è avviato il programma sportivo di Kevin Gilardoni, sempre più votato alle gare in circuito con la Lamborghini Huracan dell’Oregon Team. Il pilota italo-svizzero partecipa quest’anno all’International GT Open e lo scorso week end è sceso in pista in Portogallo, all’Estoril, con un terzo posto in gara-1 ed un podio sfiorato in gara-2 dopo una rimonta furiosa e decisa operata per ovviare all’inconveniente del fuori pista del suo compagno di abitacolo Glenn van Berlo, dopo un contatto con un avversario. Risultato finale comunque esaltante, con Gilardoni e Van Berlo che hanno concluso terzi della classifica “Pro” e conquistato punti importanti che li proiettano pure terzi in campionato. Prossimo appuntamento al Paul Ricard, in Francia, per il 21/22 maggio.