Moni Ovadia il 21 agosto a Cesenatico

32

CESENATICO (FC) – Venerdì 21 agosto (ore 21.00) presso il Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini, a Cesenatico, Moni Ovadia si esibirà con Rotte Mediterranee – racconti, musiche, canzoni, recital per voce e chitarre, basato sull’intreccio di racconti e canzoni popolari dell’area mediterranea e composizioni originali di Giovanni Seneca, che sarà sul palco insieme all’artista poliedrico e alla cantante Anissa Gouizi, Gabriele Pesaresi al contrabbasso e Francesco Savoretti alle percussioni mediterranee.

In Rotte mediterranee il mare torna a essere un ponte tra le sue sponde, capace di collegare mondi un tempo strettamente legati e che continuano a mantenersi in contatto, grazie a quanti credono alla cultura come strumento di comunicazione per il dialogo tra i popoli. I canti del recital presentano elementi in diverse lingue locali quali bulgaro, serbo, greco, ladino, turco e vari dialetti italiani. Si tratta dunque di un repertorio plurilingue, in cui talora una stessa melodia accompagna testi in lingue diverse, talora una stessa canzone si compone di strofe in varie parlate. Musiche e canti ispirati alle diverse culture del mediterraneo e al dialogo tra i popoli; partendo dall’Italia si parte per un viaggio che tocca Spagna, Nord Africa, Grecia e arriva fino ai Balcani. Come ad aprire finestre sul mediterraneo Moni Ovadia & Giovanni Seneca assieme alla cantante italo-algerina Anissa Gouizi, al contrabasso e alle percussioni fondono musica, canto e parole in una originale forma di concerto teatrale.

Moni Ovadia è da anni al centro della vita artistica e culturale italiana. Artista poliedrico, cantante, attore, uomo di teatro, è capace di proporre sé stesso come ideatore, regista, attore e capocomico di un “teatro musicale” assolutamente peculiare, in cui le precedenti esperienze si innestano alla sua vena di straordinario intrattenitore, oratore e umorista. Filo conduttore dei suoi spettacoli e della sua vastissima produzione discografica e libraria è la tradizione composita e sfaccettata, il “vagabondaggio culturale e reale” proprio del popolo ebraico di cui Ovadia si sente figlio e rappresentante, quell’immersione continua in lingue e suoni diversi ereditati da una cultura che le dittature e le ideologie totalitarie del Novecento avrebbero voluto cancellare, e di cui si fa memoria per il future. Nato a Plovdiv in Bulgaria nel 1946, da una famiglia ebraico-sefardita, dopo gli studi universitari e una laurea in scienze politiche Moni Ovadia ha iniziato la sua carriera d’artista come ricercatore, cantante e interprete di musica etnica e popolare di vari Paesi, finché nel 1984 ha cominciato il suo percorso di avvicinamento al teatro, prima in collaborazione con artisti della scena internazionale, come Bolek Polivka, Tadeusz Kantor, Franco Parenti, e poi, via via lavorando su sé stesso.

In questa occasione Moni Ovadia collaborerà con Giovanni Seneca, chitarrista e compositore, nativo di Napoli, la sua ricerca musicale è rivolta a fondere elementi provenienti dalla musica classica e dalla musica popolare in un nuovo linguaggio. In questa direzione, l’utilizzo di diverse chitarre, in particolare quella battente, permette a Seneca di esplorare timbri e colori, permettendogli di aiutare a sottolineare e questo percorso estetico. Il compianto Maestro Ennio Morricone ha composto per lui e gli ha dedicato un concerto per chitarra e orchestra eseguito in prima assoluta a Parigi e inciso su cd con l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma. Giovanni Seneca è docente titolare della cattedra di chitarra presso il conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro e direttore artistico del progetto Adriatico Mediterraneo che organizza dal 2007 eventi culturali e progetti di cooperazione internazionale. Oltre ad aver pubblicato sei dischi a suo nome, con musiche originali, ha realizzato produzioni in vari ambiti, scrivendo e interpretando canzoni, brani solistici, cameristici e orchestrali, esibendosi nelle maggiori città e teatri italiani, mentre in ambito teatrale ha scritto musiche per spettacoli con attori e intellettuali come Erri de Luca, Dario Vergassola, David Riondino.

In caso di maltempo: Teatro Comunale, via Giuseppe Mazzini 10

In Collaborazione
Ribalta Marea XL

Ingresso
Intero € 15
Ridotto over 65 e fino a 25 anni € 12
Gratuità fino a 10 anni

Programma
Musiche di Giovanni Seneca

Curricula artisti
Moni Ovadia nasce a Plovdiv in Bulgaria nel 1946, da una famiglia ebraico-sefardita.Dopo gli studi universitari e una laurea in scienze politiche ha dato avvio alla sua carriera d’artista come ricercatore, cantante e interprete di musica etnica e popolare di vari paesi. Nel 1984 comincia il suo percorso di avvicinamento al teatro, prima in collaborazione con artisti della scena internazionale, come Bolek Polivka, Tadeusz Kantor, Franco Parenti, e poi, via via proponendo se stesso come ideatore, regista, attore e capocomico di un “teatro musicale” assolutamente peculiare, in cui le precedenti esperienze si innestano alla sua vena di straordinario intrattenitore, oratore e umorista. Filo conduttore dei suoi spettacoli e della sua vastissima produzione discografica e libraria è la tradizione composita e sfaccettata, il “vagabondaggio culturale e reale” proprio del popolo ebraico, di cui egli si sente figlio e rappresentante, quell’immersione continua in lingue e suoni diversi ereditati da una cultura che le dittature e le ideologie totalitarie del Novecento avrebbero voluto cancellare, e di cui si fa memoria per il future.

Chitarrista e compositore, Giovanni Seneca è nato a Napoli e consegue il diploma al conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro  con il massimo dei voti e  la lode. E’ vissuto sei anni in Francia a Parigi dove si e’ specializzato  all’Ecole Normale de Musique e al conservatorio Ravel. La sua ricerca musicale è rivolta a fondere elementi provenienti dalla musica classica e dalla musica popolare in un nuovo linguaggio. In questa direzione l’utilizzo di diverse chitarre, in particolare quella battente, permette di esplorare timbri e colori e aiutano a sottolineare e accompagnare  questo percorso estetico.. Ha realizzato produzioni in vari ambiti scrivendo e interpretando canzoni, brani solistici, cameristici e orchestrali. Si è esibito nelle maggiori città e teatri italiani come anche a Parigi, Berlino, New York, Philadelphia, Washington, Chicago, Detroit, Tel Aviv, Sarajevo, Atene, Algeri, Belgrado, Smirne, Durazzo, Hammamet, Alexandria, il Cairo, Istanbul, Zagabria, Podgorica, Casablanca, Budapest, Wellington. E’ stato ospite solista nelle stagioni di molte orchestre, tra cui: Orchestra Sinfonica della Rai, Orchestre des Concerts Lamoreux di Parigi, Orchestre Symphonique Français di Parigi, Orchestre Philarmonique di Cannes in costa azzurra, Orchestra Filarmonica Marchigiana. In ambito teatrale ha scritto musiche per spettacoli con attori e intellettuali come Moni Ovadia, Erri de Luca, Dario Vergassola, David Riondino. E’ stato invitato come ospite musicale in diversi programmi radiofonici e televisivi  della Rai e di France Musique. I Telegiornali, sia nazionali, sia regionali, hanno dedicato alla sua attività numerosi servizi. Ennio Morricone ha composto per lui e gli ha dedicato un concerto per chitarra e orchestra eseguito in prima assoluta a Parigi e inciso su cd con l’Orchestra Nazionale dell’Accademia di Santa Cecilia di Roma. Giovanni Seneca è docente titolare della cattedra di chitarra presso il conservatorio Gioacchino Rossini di Pesaro e  direttore artistico del progetto Adriatico Mediterraneo che organizza dal 2007 eventi culturali e progetti di cooperazione internazionale. Ha pubblicato sei dischi a suo nome con musiche originali.

Indirizzo: Cesenatico (FC), Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini

Sul sito di Emilia Romagna Festival www.erfestival.org sono disponibili le informazioni per la prenotazione dei biglietti insieme a tutte le modalità di svolgimento e di accesso agli eventi, nel rispetto dei dispositivi essenziali a garantirne la sicurezza.
Per i concerti a pagamento è vivamente consigliato l’acquisto dei biglietti in prevendita online sul sito www.vivaticket.it e nei punti vendita Vivaticket.
Per i concerti a ingresso gratuito è vivamente consigliata la prenotazione a ERF 0542 25747.

XX EMILIA ROMAGNA FESTIVAL
26 luglio – 10 settembre 2020

Rotte Mediterranee – racconti, musiche, caznoni
Moni Ovadia voce
Giovanni Seneca chitarre, composizioni e arrangiamenti
Anissa Gouizi voce
Gabriele Pesaresi contrabbasso
Francesco Savoretti percussioni mediterranee

Musiche di Giovanni Seneca

Venerdì 21 agosto – ore 21.00
Cesenatico – Teatro all’Aperto di Largo Cappuccini

WWW.EMILIAROMAGNAFESTIVAL.IT