Mondovisioni-Chiostri di San Pietro: il 13 febbraio proiezione di “Praying for Armageddon”.

42

REGGIO EMILIA – Si apre ai Chiostri di San Pietro la rassegna “Mondovisioni”, una selezione dei migliori video-documentari tratti dai principali festival internazionali, proposti in esclusiva per l’Italia. Dopo l’anteprima al Festival di Internazionale di Ferrara, i film arrivano a Reggio Emilia per affrontare con oggettività scevra da pregiudizi alcune tra le principali situazioni di criticità presenti in diversi paesi del mondo, le cui ricadute sociali ed economiche arrivano fino a noi.

Il primo appuntamento, gratuito e aperto al pubblico, è fissato per martedì 13 febbraio (ore 21) con “Praying for Armageddon”, un thriller politico che indaga le pericolose conseguenze della fusione tra cristianesimo evangelico e politica statunitense. Realizzato in anni di ricerche, il documentario rivela l’influenza esercitata da alcune lobby religiose sulla democrazia e sulla politica estera americana, che contribuisce ad alimentare situazioni di instabilità e conflittualità in diversi paesi del mondo, tra cui il Medio Oriente.

La proiezione sarà preceduta, alle ore 20, dall’aperitivo “Docu Freaks” al quale interverranno Vittorio Iervese, professore associato in Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso il Dipartimento di Studi linguistici e culturali di UniMore nonché presidente del Festival dei Popoli, e gli esperti del settore audiovisivo Alessandro Scillitani, regista e autore, e Lorenzo Paglia, video maker e documentarista. Insieme alla community dei Digital Freaks, Iervese, Scillitani e Paglia, in dialogo con il pubblico e gli ospiti, introdurranno e approfondiranno il tema del documentario.

La rassegna continuerà nelle settimane successive con altri tre appuntamenti: martedì 20 febbraio “20 Days in Mariupol”, vincitore del premio Pulitzer 2023, testimonia, attraverso immagini forti e crudeli, le atrocità del conflitto russo-ucraino; martedì 27 febbraio “Seven Winters in Teheran” propone un’analisi sulla condizione femminile in Iran raccontata attraverso la storia di Reyhaneh Jabbari, una giovane donna diventata simbolo di resistenza per l’intero Paese. La rassegna Mondovisioni ospitata ai Chiostri di San Pietro si concluderà martedì 5 marzo con “Total Trust”, documentario dedicato alle azioni di manipolazione dell’informazione attuate in Cina tramite tecnologia, controllo sociale, repressione e abuso di potere.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Digital Freaks, Fondazione Mondinsieme, Fondazione E35, in sinergia con il coordinamento Diritti umani del Comune di Reggio Emilia e con il patrocinio dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia.

Mondovisioni – I documentari di Internazionale ai Chiostri di San Pietro

martedì 13, 20 e 27 febbraio e 5 marzo, ore 21

Proiezioni gratuite e aperte al pubblico (fino ad esaurimento posti)

Aperitivo “Docu Freaks” dalle ore 20 con Alessandro Scillitani e Lorenzo Paglia  

Per info: https://www.chiostrisanpietro.it/eventi/i-documentari-di-internazionale-ai-chiostri-di-san-pietro/

Vittorio Iervese – breve profilo

Vittorio Iervese è professore associato in Sociologia dei processi culturali e comunicativi presso il Dipartimento di Studi linguistici e culturali dell’Università degli studi di Modena e Reggio Emilia e presidente del Festival dei Popoli – Istituto per il film di Documentazione sociale. Si è occupato, tra le altre cose, di sociologia visuale, comunicazione interculturale, mediazione dei conflitti, progettazione culturale.

Laboratorio Aperto, una comunità di apprendimento

Il Laboratorio Aperto è uno spazio ibrido culturale e sociale, relazionale, progettuale. Propone iniziative culturali, di aggregazione e informazione e agisce come “comunità di apprendimento”, aperta e inclusiva, per favorire la partecipazione dei cittadini, rafforzare le competenze delle persone e i legami di coesione con il territorio, promuovere i principi e i valori dell’innovazione sociale.

Digital Freaks

Digital Freaks è una community di innovatori digitali nata nel 2021 durante il primo percorso di incubazione di impresa a impatto sociale promosso dal Laboratorio Aperto, che ha l’obiettivo di diffondere la cultura digitale e tecnologica, mettere in rete conoscenze sociali, economiche e tecnologiche e sviluppare competenze innovative orientate all’inclusione e al riuso etico.

Mondovisioni

I documentari di Internazionale ai Chiostri di San Pietro

Primo appuntamento “Praying for Armageddon”, martedì 13 febbraio (ore 20), al Laboratorio Aperto