Modifiche alla viabilità in vista del nuovo Ospedale

37

Dal Cervese Nord una serie di proposte indirizzate alla Giunta comunale. L’incontro si è tenuto nella serata di ieri in videoconferenza

CESENA – La realizzazione del nuovo presidio ospedaliero rappresenta una grande opportunità per il territorio ma al tempo stesso richiede una riorganizzazione della mobilità per garantire agli utenti la tempestività dei collegamenti e un facile accesso ai servizi. Il futuro di Cesena passa anche attraverso il Cervese Nord, il cui Consiglio di Quartiere nella serata di ieri, martedì 16 marzo, ha incontrato in videoconferenza la Giunta comunale presentando una serie di istanze che saranno discusse e inserite nel documento conclusivo, il Patto di quartiere, che raccoglierà la programmazione degli interventi dei prossimi tre anni. I lavori, coordinati dal Presidente del Consiglio di Quartiere Sanzio Bissoni, hanno interessato principalmente due tematiche, fra le altre: mobilità, inclusa la ciclabilità, e infrastrutture. Al centro del confronto anche il tema delle manutenzioni relative alle strade provinciali, gli interventi di ripristino che interesseranno i cimiteri di Gattolino e Ronta e la valorizzazione della centuriazione romana, vero museo a cielo aperto.

“Avvicinare il cittadino all’Amministrazione comunale e garantire una prossimità dei servizi – commenta Bissoni – sono due azioni prioritarie che questa Giunta sta portando avanti con continuità. Una dimostrazione è data dall’avvio del percorso del decentramento in alcune sedi di quartiere dello Sportello Facile. Il Cervese Nord necessita di un collegamento più diretto con il centro città ed è per questa ragione che teniamo molto a una razionalizzazione del trasporto pubblico, soprattutto in relazione ai poli scolastici e alle frazioni più periferiche, e alla riorganizzazione della mobilità, che potrebbe trovare una degna risposta con la realizzazione del tratto di circonvallazione che dal casello dell’Autostrada conduce a Pioppa.

Si tratta dell’opera delle opere, legata certamente alla costruzione del nuovo Ospedale di Cesena, che alleggerirà la Via Cervese e dalla quale noi cittadini potremmo trarne un diretto beneficio perché il quartiere sarà sgravato da quel traffico che gravita su questa strada. In questa progettualità condivisa ampio spazio va dato alla ciclabilità. Proponiamo dunque uno studio dei collegamenti Pioppa-San Giorgio, tramite la Via Montaletto, tra la Via San Giorgio, direzione sud, e l’Autostrada, e ancora tra Gattolino e Calabrina, lungo la Via Primo Targhini. Inoltre, nell’ambito di una riorganizzazione della mobilità sulle due ruote, non possiamo tralasciare l’importanza della centuriazione romana che potrebbe essere favorita da un percorso ciclo-pedonale dedicato”.

“Confrontarsi per decidere insieme – commenta il Sindaco Enzo Lattuca – è il vero obiettivo degli incontri che settimanalmente vedono impegnati Amministrazione comunale e Consigli di Quartiere. Nonostante questo anno complesso, i Presidenti, i vicepresidenti e i consiglieri stanno lavorando senza sosta per presentarci le richieste dei cittadini e per condividere una progettualità che guarda al futuro di Cesena e che bene si inserisce nei diversi percorsi partecipativi avviati, penso al Piano Urbanistico Generale di Cesena-Montiano, alla Rete delle Biblioteche di Quartiere e al Piano Urbano della Mobilità Sostenibile. Mobilità e urbanistica sono i veri nodi di questi confronti. La costruzione del nuovo ospedale nei pressi del casello autostradale di Villa Chiaviche avrà come conseguenza grossi interventi di modifica della viabilità. In questo senso la circonvallazione sarà quanto mai indispensabile. Se ne parla da tanti anni, era inserita all’interno di un progetto di nuova viabilità, ed è legata alla sicurezza stradale. Con il nuovo ospedale infatti si aggiungerà il tema di una viabilità che possa favorire le situazioni di  emergenza”.

L’oggetto di questo confronto è la redazione di un patto di Quartiere che verrà integrato con gli esiti del percorso condiviso, riportando gli interventi strutturali e strategici condivisi per il prossimo triennio. Ai 12 organismi verranno forniti alcuni strumenti di analisi utili: quadro degli interventi strutturali e strategici relativi al proprio territorio (con relative risorse messe a Bilancio); report di CesenaSegnala, in relazione alle segnalazioni dei cittadini; Intranet dei Quartieri, mail istituzionale e logo. Al fine di incrementare e rendere più proficuo il dialogo tra Amministrazione comunale e Quartieri, sono stati istituiti due specifici momenti di confronto da svolgersi con cadenza annuale: il Consiglio comunale dei Quartieri, ovvero una seduta del Consiglio comunale il cui l’ordine del giorno sarà definito di concerto con il Collegio dei Presidenti, e i “Dialoghi con i quartieri”, ovvero un incontro tra la Giunta, i Consigli e i cittadini in ciascuna delle sedi di quartiere.

IL CALENDARIO. Gli incontri proseguiranno martedì 23 marzo con il Ravennate e, per concludere, martedì 30 marzo con il quartiere Dismano.