Modena: Provincia cerca tecnici per incarichi, il bando

8

Avviso per creare elenco di professionisti. Investimenti straordinari anche grazie al Pnrr

provincia_di_modena-stemmaMODENA – Accelerare le procedure per la progettazione e realizzazione degli investimenti su strade e scuole, ricorrendo anche a incarichi esterni legati all’architettura, ingegneria e servizi tecnici. Con questo obiettivo la Provincia di Modena ha pubblicato un bando per raccogliere le adesioni per la costituzione di un elenco di professionisti ai quali affidare incarichi di carattere tecnico, nel rispetto, si legge nel bando, «dei principi di non discriminazione, parità di trattamento, proporzionalità, trasparenza e rotazione».

Le domande dovranno essere presentate entro il 23 dicembre; dopo questa data il bando, disponibile sul sito della Provincia insieme al modulo di domanda, sarà riaperto e aggiornato con cadenza semestrale.

«Abbiamo in programma quasi 80 milioni di euro di investimenti in tre anni già finanziati su strade e scuole – sottolinea Gian Domenico Tomei, presidente della Provincia – di cui oltre 50 milioni solo nel 2022, provenienti in buona parte dal Pnrr che prevede la conclusione dei lavori entro il 2026. Risorse senza precedenti, da impiegare in tempi relativamente stretti, che comportano l’avvio di decine di cantieri in pochi mesi. Le nostre strutture tecniche stanno compiendo uno sforzo straordinario ma occorre accelerare ulteriormente, anche ricorrendo a professionisti esterni, garantendo trasparenza e imparzialità negli affidamenti per affrontare al meglio questa sfida che vede le Province di nuovo protagoniste per la ripresa dell’economia in questa difficile fase».

L’assegnazione degli incarichi tecnici è regolata da recenti provvedimenti di legge, come il decreto Semplificazioni del luglio scorso, che hanno snellito i tempi, consentendo affidamenti diretti fino a una soglia di 139 mila euro o con procedure negoziate a invito di almeno cinque operatori per importi fino a soglia comunitaria, ora a 214 mila euro, che la Provincia selezionerà dall’elenco tramite sorteggio.

Il bando, inviato a tutti gli ordini professionali, prevede 25 sezioni, riconducibili a classificazioni previste per legge; tra queste le attività di progettazione direzione lavori di edifici scolastici, impianti sportivi, infrastrutture, impiantistica termica ed elettrica, quelle legate a idraulica, geotermia, geologia, archeologia, coordinamento della sicurezza fino alla vulnerabilità sismica.

Sono ammessi soggetti singoli, studi associati o società di professionisti; il bando indica anche requisiti, modalità di presentazione delle richieste e di utilizzo, formazione e aggiornamento dell’elenco e potrà essere utilizzato anche dagli altri enti locali.