Modena, chi suona dal vivo e dove

76

Venerdì 19 giugno all’Estivo, prima del film “Pavarotti”, lirica con allievi di Kabaivanska. Classica con Helianthus, Bilikova, Burani, Paganelli. Artisti jazz, cantautori e performer

MODENA – Dopo l’anteprima di venerdì 19 al SuperCinema Estivo – con alle 21 l’esibizione di allievi della Masterclass di canto lirico di Raina Kabaivanska al Vecchi – Tonelli nell’ambito di “Modena Città del Belcanto, e alle 21.45 la proiezione gratuita di “Pavarotti”, il film di Ron Howard – la Festa della Musica a Modena sabato 20 giugno si sposta in cortili e chiostri del centro. Alle 19 nel cortile di Palazzo Comunale (ingresso dallo scalone in piazza Grande) c’è, a cura del Vecchi-Tonelli, il concerto di Helianthus Trio (Maria Carla Zelocchi al flauto, Luigi Romano al clarinetto e Luca Pedretti alla chitarra), con repertorio di Morlacchi, Bizet, Gluck, Chačaturjan. Lo spettacolo si replica alle 19.45 con cambio di pubblico. Musica classica protagonista, a cura di Gioventù musicale italiana, anche nel chiostro del Santa Chiara col concerto per violino e arpa di Michaela Bilikova e Davide Burani su musiche di Krumpholtz, Thomas, Caramiello, Ciaikovskij, Verdi (doppio spettacolo alle 20.30 e 22 con cambio di pubblico). L’associazione musicale Estense porta alle 21 al chiostro di S. Pietro “Divertimenti”, concerto di clavicembalo con Giovanni Paganelli, con musiche di Giovanni Bononcini e Domenico Scarlatti.

Spazio a musica jazz e d’avanguardia col concerto per theremin “OoopopoiooO” con Vincenzo Vasi e Valeria Sturba, alle 21 nel chiostro di Palazzo S. Margherita (corso Canalgrande 103) in collaborazione con Biblioteca Delfini e associazione Muse. Al cortile di Palazzo dei Musei dalle 21.30 due set consecutivi: “Éliane Radigue: Occam ocean – Occam XXVI [2018]” con Enrico Malatesta (percussioni) e “Playing drums without playing” con Riccardo La Foresta (drummophone) a cura di Lemniscata. A Palazzo dei Musei saranno anche aperti gratuitamente alle visite la Gipsoteca Graziosi, il Lapidario e i Musei civici al terzo piano con le mostre in corso, dalle 19 alle 23 per massimo 10 persone con mascherina ogni mezz’ora su prenotazione (tel. 059 2033125 dalle 9.30 alle 12.30 o a palazzo.musei@comune.modena.it e assicurandosi di ricevere conferma).)

Musica indipendente, invece, all’ex ospedale Sant’Agostino che alle 21 presenta lo spettacolo “Max Collini legge l’indie”, in collaborazione con Ago Modena Fabbriche Culturali, mentre La Tenda inaugura alle 21.30 lo spazio estivo (angolo viale Molza e Monte Kosica) col concerto acustico del cantautore Cimini, aperto da due giovani cantautori legati al progetto Sonda, a cura dell’associazione Intendiamoci.

Al Teatro Tempio alle 21, a cura di Associazione Tempio, si svolge il concerto jazz di Beggio/Abrams/Calzolari Acoustic Trio. Completa il programma il concerto “Viaggio” proposto da Modenamoremio in piazza XX settembre alle 21. Claudio Mattioli e Massimiliano Barbolini portano il pubblico in un viaggio ironico nello spirito e nell’anima della musica italiana per ricordare le melodie che hanno reso il nostro paese unico al mondo (si accede nelle sedute distanziate in platea o ai dehors degli esercizi in piazza con prenotazione raccomandata).

La Festa prosegue domenica 21 alle 18 nella Sala S. Scolastica (ingresso dal Chiostro di San Pietro) con “Sonate e Fantasie” di Orlando Duo (Giuseppe Nese al flauto e Gabriella Orlando al pianoforte). Il concerto è a ingresso gratuito su prenotazione nell’ambito del Festival Assonanze, a cura di Salotto Culturale Agazzotti (tel. 3920512219 e-mail salottoaggazzotti@gmail.com).

Alle 21.45 al Supercinema Estivo il gran finale con “Soundtracks – Musica da film 2020” direzione artistica di Corrado Nuccini dei Giardini di Mirò, a cura di Centro Musica – Sonda, con Muse – Arts & Jam, contributo di Fondazione di Modena e Regione Emilia-Romagna. L’appuntamento è con le avanguardie del secolo scorso, che nello show “Anemic Cinema” sono sonorizzate dal vivo da Laura Agnusdei, Marta Ascari, Tullia Benedicta D’Aquino Canestraro, Simone Di Benedetto, Giovanni Minguzzi, Giulia Pastorino, Giulio Stermieri, Alessandro Turrini. Special guest, che accompagna gli artisti nella scrittura delle musiche e nella progettazione dello spettacolo, oltre ad essere presente con loro sul palco all’Estivo sarà Enrico Gabrielli, polistrumentista già presente in formazioni come Mariposa e Calibro 35, oltre che collaboratore di artisti del calibro di Mike Patton e PJ Harvey.

Tutti gli eventi hanno capienza limitata e numero chiuso. Ingresso gratuito, ma solo su prenotazione del posto su Eventbrite (http://centromusicamodena.eventbrite.it).

Per la proiezione gratuita di “Pavarotti” al Supercinema Estivo venerdì 19 giugno informazioni sulle prenotazioni al tel. 059 306354, sul sito (www.arcimodena.org) o su facebook (SuperCinema Estivo Modena).

Per Salotto Aggazzotti prenotazioni via mail (salottoaggazzotti@gmail.com).

Programma sulla pagina Facebook del Centro Musica e sul sito (www.musicplus.it).