“Mettiamo radici per il futuro”

25

Il Comune di San Mauro Pascoli aderisce al progetto regionale per la piantumazione di nuovi alberi nel territorio

SAN MAURO PASCOLI (FC) – Il Comune di San Mauro Pascoli aderisce al progetto regionale “Mettiamo radici per il futuro” che ha l’obiettivo di piantumare nuovi alberi nel territorio grazie al coinvolgimento di cittadini, associazioni e imprese. Dal mese di ottobre tutti i cittadini residenti nel Comune di San Mauro Pascoli possono recarsi dai vivaisti convenzionati con il progetto regionale e ritirare il proprio albero da piantare presso la propria residenza. Il vivaista sarà a disposizione per valutare e consigliare la tipologia di arbusto più indicata. La stessa scelta possono farla associazioni, imprese e enti pubblici: per le associazioni e gli enti pubblici è necessario, prima di ritirare gli arbusti, compilare l’apposito modulo di domanda, scaricabile dal sito della Regione Emilia Romagna, mentre le imprese devono stipulare un accordo con il Comune di competenza.

Con questa campagna il Comune di San Mauro Pascoli chiede ai cittadini di farsi parte attiva nella cura del nostro ambiente, impegnandosi nella piantumazione di nuovi arbusti – spiega l’assessore all’ambiente Fausto MerciariIl nostro futuro infatti e il futuro dei nostri figli è nelle nostre mani e oggi è importante l’impegno di tutti nella tutela del nostro paesaggio, del nostro ambiente. Come Comune partiamo fin da ora con la piantumazione di ben 30 nuove piante lungo l’argine del fiume Uso, lungo la pista ciclabile che sarà realizzata e completata a breve”.

Sul sito dedicato della Regione Emilia Romagna (https://ambiente.regione.emilia-romagna.it/it/radiciperilfuturoer/) si trovano tutte le informazioni utili per aderire al progetto e sono indicate le tipologie di essenze forestali e essenze arbustive adatte a ciascun territorio. Nel territorio del Comune di San Mauro Pascoli, comune di pianura, sarà possibile piantumare essenze forestali quali l’Acero campestre, Alloro, Bagolaro, Carpino bianco, Ciliegio selvatico, Farnia, Frassino ossifillo, Gelso bianco, Gelso nero; le essenze arbustive adatte sono invece l’Alterno, Crespino, Ginepro comune, Prugnolo, Rosa selvatica.

I vivai del territorio aderenti al progetto e dai quali è possibile ritirare gratuitamente le piante, previo appuntamento prima di recarsi presso l’azienda, sono: Società Agricola Bilancioni a Bellaria Igea Marina; Vivai Piante Battistini a Cesena, Landi Silvia a Ravenna, Verdecchia Marco a Forlì.

Coerentemente con gli intenti ecologici del progetto, volti in particolare a ridurre le emissioni di CO2, si consiglia di effettuare il ritiro presso il vivaio più vicino all’area di destinazione.

Le piante devono essere messe a dimora all’interno del territorio della regione Emilia-Romagna, in aree di proprietà di cui si ha possesso o disponibilità. Devono inoltre essere rispettate le distanze da confini e infrastrutture previste dal Codice civile, dal codice della strada, dai regolamenti comunali e dalla rimanente normativa vigente.

Per maggiori informazioni è possibile contattare o prendere appuntamento con l’assessore Merciari telefonando alla segreteria degli amministratori al numero 0541 936025.

(Nella foto allegata: assessore Fausto Merciari e assessore regionale Irene Priolo al lancio dell’iniziativa “Mettiamo Radici al Futuro”, a Bobbio il 26 settembre scorso)