Mercato Saraceno: un successo per il primo corso di arte presepiale

35

MERCATO SARACENO (FC) – Nel  fine settimana appena concluso, (da venerdì 28 a domenica 30 ottobre) si è tenuto a Mercato Saraceno il primo corso nazionale di tecnica presepiale a cura del maestro Gennaro Cerqua, residente nel Comune di Mercato Saraceno.

Il  corso  è stato organizzato dall’Amministrazione Comunale insieme alla  Pro Loco nei locali dietro il Municipio.

Undici i partecipanti, uno da Milano, uno da Formigine, Da Cervia, Cesena e fortunatamente anche qualche mercatese, tre giorni dove da un semplice pezzo di cartone sì è costruito un manufatto per il componimento di un presepe più complesso. Tre giorni dove si sono imparati alcuni “trucchi del mestiere”

Domenica alle ore 12.00 maestro e partecipanti si sono spostati nella Sala del Consiglio per la cerimonia ufficiale della consegna degli attestati da parte del Sindaco Monica Rossi, con grande soddisfazione da parte di tutti.

Queste le parole del Sindaco Monica Rossi: “ Da cosa nasce cosa… A Mercato Saraceno è residente Gennaro Cerqua stimato presepista a livello nazionale, lo scorso anno grazie ad un suo desiderata e alla nostra volontà abbiamo allestito durante il periodo natalizio una sua apprezzatissima mostra presepiale monografica.  E’ li che ci è venuta l’idea di chiedergli se ci fosse stata la possibilità di organizzare un corso sulla costruzione di  presepi, e nel fine settimana appena trascorso  si è tenuto il primo corso presepiale nazionale!

Gli undici partecipanti sono persone che hanno usufruito della nostra ospitalità alberghiera, persone che hanno pranzano nei nostri locali, persone che hanno portato a casa una nostra bottiglia di vino pregiato   e dato una sbirciata al nostro territorio; persone che ci auguriamo tornino con  le famiglie a visitare tutto il territorio della Valle del Savio.  Ed ecco che un corso artistico presepiale diventa un piccolo modello turistico, da coccolare e portare avanti con orgoglio. Abbiamo in serbo molte idee e alcuni progetti a partire dalle imminenti festività natalizie. Quello che posso dire è che mi piacerebbe che Mercato Saraceno oltre che città del vino diventasse anche Città dei presepi.”