Maschere italiane a Parma sabato 21 e domenica 22 maggio

6

PARMA – Si rinnova l’appuntamento con le “Maschere Italiane”, a Parma, sabato 21 e domenica 22 maggio, con sfilate in centro ed al parco Ducale e l’attesissima cena in Ghiaia.

L’iniziativa, denominata “Ritornano le 301 maschere!”, è promossa dal Comitato Maschere Italiane di Parma – costituito da Famija Pramzana, Circolo Aquila Longhi, I nostri borghi, Circolo Inzani e Circolo Guareschi – dal Centro di Coordinamento Nazionale Maschere Italiane, con il patrocinio ed il sostegno di Comune di Parma e Tep Spa.

Giunta alla sua 9° edizione, la rassegna coniuga la piacevolezza di uno storico spettacolo con la valorizzazione del ruolo della maschera allegorica, sintesi espressiva del binomio “tradizioni” e “tipicità” delle comunità locali. Unisce cultura, spettacolo, tradizioni e storia, mantenendo vivo il patrimonio culturale italiano, strettamente legato a tradizioni popolari e dialetti. Un’occasione, quindi, di festa e di promozione del territorio.

La maschera parmigiana per eccellenza, Dsèvod, al secolo Maurizio Trapelli, farà gli onori di casa, sabato 21, in occasione dell’avvio della due giorni.

Il programma prevede, sabato 21 maggio, alle 17, sfilata con partenza da piazzale Santa Croce; alle 19, arrivo in piazza Ghiaia con il saluto delle Maschere alla cittadinanza. Alle 20.30, cena delle Maschere, aperta al pubblico, in piazza Ghiaia (costo della cena per il pubblico 25 euro).

Domenica 22 maggio, con partenza da piazzale Santa Croce, alle 11.30, sfilata all’interno del parco Ducale.

Per l’acquisto dei biglietti della cena è possibile fare riferimento allo IAT di piazza Garibaldi, alla Famija Pramzana, Circolo Aquila Longhi, Circolo Inzani. Oppure chiamando: 3394380577. Le info sono reperibili al sito: www.maschereitalianeparma.it.