Marano, approvato l’accordo di collaborazione per la definizione del nuovo Piano urbanistico

31

Percorso condiviso con Regione e Provincia

MODENA – Il nuovo Piano urbanistico generale (Pug) del Comune di Marano sarà realizzato con la collaborazione della Provincia e della Regione sulla base di un accordo sperimentale, approvato di recente dal Consiglio provinciale, che consentirà di accelerare i tempi di adozione e di favorire una corretta applicazione della legge urbanistica regionale del 2018.

Regione e Provincia si impegnano a fornire tutto il supporto tecnico necessario, garantendo occasioni di confronto e riflessione sui contenuti del Piano che, come prevede la legge, fissa tra gli obiettivi il consumo di suolo a saldo zero, la tutela del territorio agricolo, rigenerazione urbana e riqualificazione degli edifici, superando gli strumenti urbanistici attuali che saranno compresi, appunto, in un unico Piano.

«L’obiettivo – sottolinea Giovanni Galli, sindaco di Marano sul Panaro – è arrivare all’approvazione e presentazione del Piano da parte della giunta comunale entro la fine del 2020, per poi avviare la fase di raccolta delle eventuali osservazioni da parte dei cittadini e associazioni e arrivare all’approvazione definitiva nel 2021. Sarà un Piano all’insegna della rigenerazione, sostenibilità, attenzione alle aree interne, rilancio della qualità abitativa e del lavoro in agricoltura».

Su questi temi, il Comune si impegna a condividere i contenuti con Regione e Provincia che a loro volta metteranno a disposizione competenze tecniche, dati e cartografie, senza oneri finanziari per il Comune.

Il Piano, come prevede la legge regionale, sostituirà il Piano strutturale comunale e il Regolamento urbanistico generale del Comune di Marano approvati nel 2015.

La Provincia ha approvato di recente analoghi accordi con i Comuni di Fiorano modenese e Guiglia.