“Mal di schiena: il 25 maggio porte aperte negli ospedali con il Bollino Rosa”

8

A Forlì l’UO di Medicina Interna e l’ Ambulatorio reumatologico incontreranno la popolazione sul canale YouTube dell’Azienda USL della Romagna

FORLÌ – Fondazione Onda, Osservatorio nazionale sulla salute della donna e di genere, coinvolgerà il 25 maggio le reumatologie degli ospedali con i Bollini Rosa per offrire una giornata di servizi clinico-diagnostici e informativi gratuiti dedicati al mal di schiena, un’esperienza comune e per questo spesso banalizzata e sottovalutata. Nella maggior parte dei casi il mal di schiena è riconducibile a cause di natura meccanica, ma può essere anche espressione di una malattia infiammatoria cronica delle articolazioni.

La rachialgia, meglio conosciuta come “mal di schiena”, è un sintomo estremamente frequente che quasi la totalità delle persone ha potuto sperimentare nel corso della propria vita. Si esprime in forma acuta, con crisi della durata di alcuni giorni, o perdurare a lungo compromettendo la qualità della vita e la autonomia domestica e lavorativa. In questi casi il reumatologo è chiamato a individuare sintomi/segni clinici che permettono di distinguere fra la origine “infiammatoria” e “meccanica” della rachialgia, ricorrendo a sofisticati strumenti diagnostici e applicando terapie modernissime per il benessere del singolo paziente.

Nella giornata di mercoledì 25 maggio, dalle ore 9 alle ore 12, l’UO di Medicina Interna e Lungodegenza (diretta dal prof. Paolo Muratori) e l’Ambulatorio reumatologico di Forlì (responsabile dott. Francesco Girelli) incontreranno la popolazione sul canale YouTube dell’Azienda USL della Romagna ( https://www.youtube.com/c/AUSLRomagnaVideo) , per discutere assieme la tematica del mal di schiena. Scopo dell’incontro è condividere con le partecipanti le conoscenze recenti riguardanti i vari tipi di “mal di schiena”, gli strumenti di diagnosi e le opzioni terapeutiche più attuali. Al termine della discussione, le partecipanti potranno rivolgersi direttamente ai professionisti ponendo i propri quesiti e richieste di informazioni aggiuntive. Si ricorda che per partecipare all’incontro non è richiesta una prenotazione ma è sufficiente utilizzare l’app YouTube sul proprio smartphone o computer.

Per maggiori informazioni sui servizi offerti nella giornata dell’(H)-Open Day Reumatologia potete consultare i siti internet:  www.bollinirosa.it e https://www.auslromagna.it/h-open-day-reumatologia?pk_cpn=RR

“Il focus di questa iniziativa alla sua seconda edizione è il mal di schiena proprio perché è un sintomo estremamente diffuso ma spesso sottovalutato”, commenta Francesca Merzagora, Presidente Fondazione Onda. “Il perdurare di questa condizione può infatti essere espressione di uno stato infiammatorio cronico che necessita di una tempestiva valutazione da parte di uno specialista Reumatologo e di un adeguato trattamento. La diagnosi precoce è cruciale per impedire l’instaurarsi di gravi danni articolari ad alto impatto invalidante”.

I Bollini Rosa sono il riconoscimento agli ospedali che offrono servizi dedicati alla prevenzione, diagnosi e cura delle principali patologie che riguardano l’universo femminile ma anche quelle che riguardano trasversalmente uomini e donne in ottica di genere.

L’iniziativa gode del patrocinio della Società Italiana di Reumatologia (SIR) e dell’associazione Reumatologhe DOnne (ReDo) e del contributo non condizionante di Novartis.