L’Università di Parma anticipa le sedute di laurea in Infermieristica

21

Oltre 100 candidati. Come a marzo, nuovo sforzo dell’Ateneo per rispondere alle necessità di personale dettate dall’emergenza e dalle richieste delle Aziende Sanitarie

PARMA – L’Università di Parma ha deciso di anticipare al 23 e 24 novembre le sedute di Laurea in Infermieristica originariamente previste per il 14, 15 e 16 dicembre. Nel complesso sono oltre 100 i candidati laureandi.

L’Ateneo ha optato per l’anticipo a causa del protrarsi della situazione emergenziale e a seguito della richiesta di personale sanitario – in questo caso infermieri – espressa dalle Aziende Sanitarie.

In questo modo l’Università di Parma anticipa i tempi per l’assunzione di nuovi infermieri: l’esame di Laurea ha infatti valore di Esame di Stato abilitante alla professione.

«Come già a primavera, nel corso della prima ondata epidemica, l’Università di Parma mette a disposizione tutti i suoi strumenti per dare il proprio contributo ad affrontare l’emergenza. Come già accaduto a marzo, abbiamo risposto tempestivamente alle richieste di personale infermieristico decidendo di anticipare le sedute di Laurea – commenta il Rettore Paolo Andrei. Per questo desidero ringraziare in modo particolare la Presidente del Corso di Laurea, prof.ssa Elena Giovanna Bignami, e con lei tutti i colleghi, le colleghe, l’apparato amministrativo dell’Ateneo e delle Aziende Ospedaliero-Universitaria e Usl di Parma e di Piacenza, compresi i Direttori delle attività didattiche professionalizzanti delle sedi didattiche e i Tutor didattici e clinici: tutti, ciascuno per la sua parte, stanno facendo un lavoro davvero prezioso. E poi, permettetemi di estendere il ringraziamento alle nostre studentesse e ai nostri studenti che si accingono a raggiungere il traguardo della Laurea, nella certezza che sapranno svolgere con competenza, impegno e dedizione la loro ormai prossima attività professionale».

Le sedute del 23 e 24 novembre si terranno on line con prova pratica e dissertazione della Tesi.