L’Università di Bologna apre le porte ai suoi Alumni

16

Rinnovata e potenziata, l’Associazione Almae Matris Alumni offre a tutte le laureate e i laureati dell’Alma Mater nuovi eventi esclusivi, occasioni di incontro e di confronto, percorsi di formazione continua e un Career Service dedicato, con servizi di orientamento al lavoro, mentoring e coaching

logo-uniboBOLOGNA – Luoghi e occasioni di incontro e di confronto, servizi e opportunità per la crescita professionale e personale, agevolazioni esclusive ed eventi riservati di ritrovo e celebrazione. Chi ha studiato all’Alma Mater resta per sempre parte della sua grande comunità. Per questo, l’Ateneo rinnova e rilancia il suo impegno nell’accogliere e coinvolgere i suoi Alumni, con una serie di novità.
Attraverso l’Associazione Almae Matris Alumni, tutte le laureate e i laureati Unibo potranno partecipare a nuovi percorsi di formazione continua, aggiornamento, connessione con il mondo del lavoro e networking. Potranno ritrovare e restare in contatto con le compagne e i compagni di studi, partecipando a eventi e occasioni di incontro. Potranno continuare a contribuire alla vita dell’Università di Bologna, arricchendo, con le proprie conoscenze, esperienze e capacità, la comunità ricchissima e molteplice dell’Ateneo.
“Il progetto Alumni, partito nel 2015, vede oggi un momento di rivalutazione fondamentale – dichiara il Rettore Giovanni Molari – perché ne riconosciamo pienamente il valore inserendolo direttamente nelle funzioni dell’Area dell’Innovazione dell’Ateneo. Si stringe la collaborazione con l’Associazione Almae Matris Alumni, con cui realizzeremo non solo un piano di attività congiunto, mirato al sostegno e allo sviluppo di carriera di tutti i nostri laureati, giovani e meno giovani, ma anche all’implementazione di rassegne culturali e momenti di confronto preziosissimi per i nostri studenti e per la società tutta”.
Già oggi, l’Associazione Almae Matris Alumni riunisce più di 11.000 laureati dell’Università di Bologna e al suo interno sono presenti 16 Chapters, i gruppi in cui si articola l’associazione. I Chapter possono essere territoriali (“Forlì Campus”; “Rimini Campus”), oppure legati al percorso di studi (“Dams” per gli studi di arte, musica e spettacolo; “Ciamician” per gli studi di chimica; “DiSA” per le scienze aziendali). E ci sono anche i Chapter internazionali (“USA East Coast”; “San Francisco Bay Area”), che offrono supporto e informazioni preziose a chi ha intenzione di trasferirsi all’estero.
È una grande comunità di persone, in continua espansione e accomunata dal senso di appartenenza all’Alma Mater, pronta a offrire occasioni di confronto e di crescita. Tra le novità presentate oggi c’è infatti la nascita di un Career Service di Ateneo di cui potranno beneficiare per tutta la loro vita le laureate e i laureati dell’Alma Mater. Il Career Service offrirà servizi di orientamento al lavoro, mentoring e coaching, esperienze di job shadowing, occasioni di formazione continua con accesso privilegiato ai percorsi di Life Long Learning dell’Università di Bologna.
Per gli Alumni ci saranno inoltre talks e workshop riservati, con ospiti illustri, sull’evoluzione del mondo del lavoro, sull’aggiornamento delle competenze e sulla gestione della carriera professionale. Non solo: ci saranno anche momenti di Reunion tematici, per Dipartimento o Corso di Studio, celebrazioni per chi è laureato da 25 o da 50 anni, e gli Alumni Awards: una cerimonia annuale che premia i Neolaureati meritevoli e gli Alumni che si sono distinti nel mondo del lavoro.
Gli Alumni Awards 2023 saranno consegnati lunedì prossimo, 4 dicembre, alle 18, nell’Aula Magna di Santa Lucia. Barbascura X, divulgatore scientifico, scrittore, youtuber e conduttore televisivo italiano, e Cecilia Cenciarelli, Responsabile Settore Ricerca e Progetti Speciali della Fondazione Cineteca di Bologna, riceveranno la Medaglia Petrarca; Luca Bettonte, CEO, SQ San Quirico del gruppo ERG, e Gloria Gabellini, Direttrice delle Politiche Ambientali per l’Europa di PepsiCo, riceveranno la Medaglia Marconi; Roberto Ricci, Presidente INVALSI Istituto Nazionale Valutazione del Sistema Educativo di Istruzione e Formazione, e Caterina Genovese, Co-founder e Social Media Management Team Lead di Agenzia IN.TRA, riceveranno la Medaglia Accursio; Stefano Luca Giaffreda, Co-Founder e CEO della PolyCrystalLine S.p.A., e Silvia Crescimbeni, Policy Officer Direttorato Generale per le Azioni sul Clima dell’Unione Europea, riceveranno la Medaglia Copernico; Valentina Fossati, Ricercatrice, NYSCF Research Institute di New York, e Francesca Dazzani, Direttrice UOC di Medicina Interna e Lungodegenza dell’Ospedale di Lugo, riceveranno la Medaglia Laura Bassi.
La cerimonia proseguirà poi con la consegna di oltre 300 Premi di laurea al merito per le neolaureate e i neolaureati dell’Alma Mater che, nell’anno accademico 2021/2022, si sono distinti per i risultati ottenuti (voto di laurea, tempo di conseguimento del titolo, media ponderata voti degli esami) e per le esperienze svolte, durante il percorso di studi, in attività a beneficio della collettività: un modo per affermare i legami fra nuove e meno nuove generazioni di laureati Alma Mater.