Longobardi in bici, tra Modena, Nonantola, Spilamberto

Sabato 8 e domenica 9 giugno su prenotazione con Musei civici e Fiab amici della bicicletta

MODENA – Si recupera nel weekend di sabato 8 e domenica 9 giugno la due giorni di itinerari in bici sulle tracce dei Longobardi in programma a maggio e rinviata per maltempo. Si tratta di un invito a riscoprire e riappropriarsi del territorio in cui viviamo a partire dalla sua storia e da chi l’ha abitato in tempi antichi. È questo, infatti il senso vero dell’iniziativa “Longobardi in bicicletta”, in programma a cura dei Musei civici di Modena e di Fiab (Federazione italiana amici della bicicletta) in collaborazione tra i Comuni di Modena, Spilamberto e Nonantola. Un’occasione per condividere su due ruote un’esperienza diretta con il patrimonio culturale dei tre Comuni modenesi. La partecipazione è gratuita, previa prenotazione e iscrizione a Fiab (www.modenainbici.it: Eugenia 338348802; Diana 3474506510).

L’appuntamento si articola in due giornate, sabato 8 e domenica 9 giugno appunto, con due itinerari entrambi con partenza a Modena e arrivo, rispettivamente, a Nonantola e Spilamberto. La pianura compresa tra Modenese e Bolognese, infatti, nei secoli compresi tra VI e VIII secolo era territorio di confine tra l’Impero bizantino e il regno dei Longobardi. In questi territori è possibile ancora oggi scorgere le tracce della presenza di questo popolo disceso in Italia dalla Scandinavia e ancora per molti aspetti avvolto nel mistero.

Il programma di sabato 8 prevede il ritrovo dei partecipanti davanti al Duomo, che fu anche longobardo, in piazza Grande a Modena alle 14.30, la partenza in bicicletta alla volta di Nonantola, dove si svolgerà una visita guidata all’Abbazia di San Silvestro e al Museo Benedettino e Diocesano di Arte Sacra. Il rientro a Modena è previsto per le 19. Domenica 9 giugno, invece, ritrovo a Palazzo dei Musei in largo Sant’Agostino alle 9.30, con breve visita guidata ai reperti di epoca longobarda esposti ai Musei civici, a cura di Francesca Piccinini. L’itinerario in bicicletta, si dirige verso Spilamberto, dove è prevista una breve sosta al punto ristoro del Circolo Arci Spilambertese in via Donizetti, gratuita per gli iscritti alla biciclettata, prima delle attività pomeridiane. I partecipanti verranno invitati a osservare l’area archeologica di Ponte del Rio e a partecipare al laboratorio di archeologia sperimentale di fusione del bronzo con tecniche protostoriche; in seguito il gruppo si sposterà nelle strade del centro storico di Spilamberto, per ammirarne le evidenze storico architettoniche, e visiterà il Museo Antiquarium. La giornata si concluderà con il rientro in bicicletta a Modena previsto per le 18.30.

Per maggiori informazioni sull’evento è possibile rivolgersi al Coordinamento del Sito Unesco di Modena (coordinamento@comune.modena.it e tel. 059 2033119), o ai Comuni di Spilamberto (cultura@comune.spilamberto.mo.it e tel. 059 789970) e Nonantola (cultura@comune.nonantola.mo.it e tel. 059 896511).