L’OERAT incontra i giovani talenti

Ritorna la fortunata iniziativa voluta dal Conservatorio Arrigo Boito e dalla Fondazione Arturo Toscanini. Tre i concerti: venerdì 7, sabato 8 e giovedì 13 giugno alle 21, nel Chiostro Maggiore del Conservatorio. Ingresso libero

PARMA – Com’è ormai tradizione da diversi anni, nel mese di giugno si rinnova l’incontro tra l’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini e i giovani talenti del Conservatorio di Musica “Arrigo Boito”, selezionati tra gli allievi più dotati per sostenere le parti solistiche di alcune pagine concertistiche del repertorio classico. Questa importante iniziativa culmina in tre concerti gratuiti offerti alla città, che si terranno venerdì 7, sabato 8 e giovedì 13 giugno 2019 alle 21.00, nel Chiostro Maggiore del Conservatorio (via del Conservatorio 27/a). Si tratta di un ideale inizio della stagione musicale estiva della città, che ha anche lo scopo di avvicinare al professionismo gli allievi più preparati dell’Istituto musicale parmigiano. Nell’occasione, anche tra le file dell’OERAT suoneranno alcuni alunni del Boito, che potranno così fare un’esperienza formativa a tutti gli effetti.

Venerdì 7 giugno alle 21.00 l’Orchestra dell’Emilia-Romagna Arturo Toscanini sarà diretta da Swietoslaw Moszegow in un programma che prevede l’esecuzione del Concerto per violino in re maggiore op. 61 e del Concerto per pianoforte n. 1 in do maggiore op. 15 di Ludwig Van Beethoven, seguiti dal Concerto per sax contralto e archi di Pierre-Max Dubois. Solisti Cristina Cazac (violino), Ayumi Matsumoto (pianoforte), Eoin Setti (sax contralto).
Sabato 8 giugno alle 21.00 l’OERAT sarà diretta da Luigi Mazzocchi. In programma Voci narranti di Luca Sutto, il Concerto per pianoforte n. 3 in do minore op. 37 di Ludwig Van Beethoven, il Concerto per pianoforte in do diesis minore op. 30 di Nikolaj Rimskij-Korsakov, il Concerto per arpa in do maggiore di François Boieldieu e il Concerto per sax contralto in mi bemolle maggiore, op. 109 di Aleksandr Glazunov. Solisti David Mancini, Sera Shin (pianoforte), Agnese Contadini (arpa), Stefano Cipriani (sax contralto).
L’ultimo appuntamento, giovedì 13 giugno alle 21.00, darà spazio ai solisti del Dipartimento di Canto del Conservatorio “Arrigo Boito” e a un programma di musica lirica con arie di Mozart, Verdi, Puccini, Donizetti e Rossini. L’OERAT sarà in quest’occasione diretta da Andrea Chinaglia. Solisti: Chiara Guerra, Jung Sooyeon, Fan Mingyao, Alessia Panza, Park Hyuna, Park Nuri, Alessandra Rizzini, Mizoguchi Akane, Gu Wenmeng (soprani), Michela Borazio, Kaneko Sayumi, Kim Donghyuk, Lee Danbi (mezzosoprani), Lee Chung Man, Paolo Nevi, Oh Gwangseok, Park Hyun Seo, Alessandro Vannucci (tenori), Chen Yang, Choi Mose, Eugenio De Giacomi, Matteo Guerzè, Yoo Jinbaek, Yoo Young Eun (baritoni) e Park Kwangsik (basso). Partecipa alle serate Amurt-Ananda Marga Universal Relief Team.

In caso di maltempo i concerti saranno spostati al CPM Toscanini, Sala Gavazzeni (viale Barilla 27/A, dentro il Parco Ex-Eridania). L’ingresso è libero e gratuito.