Linguaggio e identità di genere nell’infanzia e nell’adolescenza

24

Il Reggio Film Festival con Reggio Children cura un incontro al Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia, aspettando il gran finale della sezione Family

REGGIO EMILIA – A pochi giorni dalla chiusura della main section del Reggio Film Festival e aspettando la sezione Family, giovedì 10 novembre alle ore 18.30 è in programma al Centro Internazionale Loris Malaguzzi di Reggio Emilia un incontro, aperto gratuitamente a tuttə, sulla relazione tra i linguaggi espressivi e l’identità di genere nel mondo dell’infanzia e dell’adolescenza.

Protagonisti del dialogo saranno Silvia Ranfagni, scrittrice, sceneggiatrice e autrice del podcast Corpi liberi; Cristian Fabbi, presidente di Reggio Children; Alessandra Ferretti, bibliotecaria, Biblioteca Santa Croce di Reggio Emilia; Alessandro Scillitani, regista, direttore artistico del Reggio Film Festival e Jacopo Vanzini, Segretario e Vicepresidente di Arcigay Gioconda Reggio Emilia.

«Dalla collaborazione con Reggio Children è emerso il desiderio di costruire un momento di approfondimento sull’identità e il linguaggio» spiega Alessandro Scillitani «Quali sono le parole da utilizzare nei libri e nei media? Spesso capita di assistere a censure, nel timore di condizionare e alterare il processo cognitivo e formativo. Ma è davvero così? Quali sono i falsi tabù?».

«Ne parleremo insieme a Cristian Fabbi, presidente di Reggio Children» aggiunge «Alessandra Ferretti, bibliotecaria, racconterà quali forme di attenzione sono necessarie per indirizzare le famiglie alla lettura e al prestito. Jacopo Vanzini, vicepresidente di Arcigay Gioconda Reggio Emilia e referente del gruppo trans, parlerà in particolare di letteratura e identità di genere. Silvia Ranfagni, scrittrice e sceneggiatrice, porterà l’esperienza del suo podcast di successo Corpi liberi, in cui racconta della transizione di genere di suo figlio Alex».

«Il tema dell’identità» dice il presidente di Reggio Children, Cristian Fabbi «è al centro di un dibattito globale. La riflessione che proponiamo riguarda dunque il ruolo cruciale del linguaggio, e di come questo contribuisca in maniera decisiva a plasmare l’identità di ogni persona. Gli adulti che dialogano con le bambine e i bambini dovrebbero essere consapevoli dell’importanza di ciò che il linguaggio genera, anche nell’immagine personale di ognuno e ognuna».

Silvia Ranfagni, scrittrice e sceneggiatrice che ha lavorato al fianco di Carlo Verdone e Ferzan Ozpetek, si è ritrovata a farci i conti contro ogni aspettativa: all’alba del suo ultimo romanzo Corpo a Corpo, è autrice di Corpi Liberi, podcast prodotto da Chora Media (disponibile su Spotify) che attraverso sei episodi cerca di aiutare i genitori a comprendere le varie sfumature del genere e lə figliə ad esprimersi liberamente. Ranfagni ha condiviso la sua esperienza come madre di un adolescente 13enne non binary, che l’ha messa nella condizione di ripensare a tutto quello che ha sempre pensato di sapere sull’identità e le divisioni binarie.

Il Centro Internazionale Loris Malaguzzi si trova in viale B. Ramazzini 72/a a Reggio Emilia.

Ingresso libero e gratuito.