Linea Rosa: tanti appuntamenti in vista dell’8 marzo

28

Mostre, eventi, spettacoli e iniziative solidali. La città si stringe al fianco delle Donne per sostenere i loro diritti

Alessandra Bagnara

RAVENNA – Con l’arrivo di marzo, il mese dedicato alle donne, Linea Rosa dà il via a una serie di iniziative ed eventi volti a lanciare un messaggio di solidarietà e speranza a chi vede quotidianamente violati i propri diritti.

“In occasione della Giornata Internazionale dei diritti delle donne, siamo da oltre trent’anni in prima linea per dare voce a coloro che subiscono violenza, in tutte le sue forme, dalla fisica alla psicologica. Quest’anno il nostro pensiero va in particolare alle donne ucraine, vittime collaterali di una guerra di potere nata in un contesto patriarcale. Molte di loro sono da anni nel nostro Paese, sono le nostre vicine di casa, le madri dei compagni di scuola dei nostri bambini e delle nostre bambine, le badanti dei nostri anziani… A tutte loro diamo il nostro sostegno con affetto e vicinanza”, dichiara la presidente Alessandra Bagnara.

Si parte il 4 marzo con la mostra “Giallo mimosa”, all’interno delle vetrine espositive de La Cassa di piazza del Popolo, a cura di Linea Rosa e del Collettivo Racconti Ravennati. Le Coroncine in mosaico esposte, realizzate apposta per l’occasione, resteranno allestite fino al 6 aprile.

Lo stesso giorno, e per tutta la settimana dell’8 marzo, grazie all’iniziativa “Donne, amiche di sempre – insieme contro la violenza di genere”, circa 70 esercizi del centro storico aderenti al Comitato Spasso in Ravenna esporranno nelle proprie vetrine una delle 225 Coroncine in mosaico parte del monumento “Our Skin – Ravenna”, che verrà installato entro la fine dell’anno all’interno del Parco Francesco da Polenta, realizzato in occasione del trentennale di Linea Rosa dal Collettivo Racconti Ravennati,

Nella serata di venerdì 4 marzo, alle 20.30 al Cinema Sarti di Cervia, è in programma la visione​​ del docufilm “30 anni di una sottile Linea Rosa”, del regista Gerardo Lamattina e della sceneggiatrice Monica Vodarich, alla presenza dell’attrice comica, conduttrice, scrittrice, gastronomocultrice, mamma, moglie… e amica di Linea Rosa, Maria Pia Timo, che già in passato ha recitato in cortometraggi realizzati dall’associazione, che interverrà con una riflessione, in versione comica, sull’attuale condizione femminile (ingresso offerta libera).

Domenica 6 marzo a Palazzo Rasponi dalle Teste, a partire dalle 16.30, verrà inaugurata la mostra fotografica di Elena Fiore dal titolo “Resilienza: donne che fanno la differenza”, con la partecipazione dell’assessora alle politiche e cultura di genere Federica Moschini e dell’influencer d’arte Maria Vittoria Baravelli. La mostra, aperta fino al 20 marzo, ospiterà anche opere in mosaico ispirate ad alcuni dei soggetti delle fotografie realizzate dal Collettivo Racconti Ravennati.

Alle 17.00, all’ingresso dell’edificio, è prevista l’inaugurazione di una mattonella di “I Fiori di Ravenna – Ravenna città amica delle donne”, della mosaicista Luciana Notturni, donata alla città da Linea Rosa. A tagliare il nastro rosa, l’Assessore al mosaico Fabio Sbaraglia.

Il pomeriggio si concluderà, con lo spettacolo “Donne: punto e altrove”, a cura di Svagarte (alle 18.00). Un connubio tra danza e teatro sui diritti negati alla donna nel passato e nell’attualità, guardando al vissuto femminile secondo un drammatico legame connettivo (visto il numero contingentato di posti è necessaria la prenotazione allo 339 6666149).

Altrettante le attività previste nel corso di martedì 8 marzo. Per tutta la giornata, al Centro Commerciale ESP, verrà allestito un banchetto per la raccolta fondi a favore di Linea Rosa. La direzione del Centro commerciale omaggerà le clienti di mazzetti di mimosa, distribuiti dalle volontarie del Centro Antiviolenza.

Alle 18.00, alla presenza del vice sindaco Eugenio Fusignani e della consigliera Chiara Francesconi, è in programma l’inaugurazione di una sedia rossa e di una mattonella “I Fiori di Ravenna – Ravenna città Amica delle donne”, della mosaicista Anna Fietta, poste all’ingresso del Circolo Endas Mameli di Via Ravegnana, 110.

Diverse le proposte per la serata: alle 21.00, al Planetario di Ravenna, si terrà la conferenza “Le donne che hanno conquistato la luna”. La relatrice Amalia Persico racconterà le storie di tutte coloro che, nell’ombra, hanno permesso l’allunaggio grazie ai loro studi. Le difficoltà delle donne ad affermarsi in campo scientifico saranno al centro dell’incontro. La conferenza sarà preceduta da un intervento dell’avvocata Michela Guerra, consigliera di Linea Rosa. (Per partecipare è necessaria la prenotazione: dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 12.00, allo 0544 62534 – info@arar.it).

Due le alternative a teatro. Alle ore 20.30, al Teatro Socjale di Piangipane, andrà in scena “XXL sfumature di donne di scienza”, una parodia sulle donne e il loro mancato riconoscimento professionale, mentre alle 21.00, al Ridotto del Teatro Alighieri, si potrà assister al Concerto per la festa della donna, organizzato dall’Emilia Romagna Concerti.

Altri appuntamenti in programma nel fine settimana. Il weekend inizia a Russi nella sera di venerdì 11 marzo. Alle ore 20.00, verrà inaugurata una nuova tranche del Monumento “Our Skin – Russi” di Piazza Farini e, a seguire, una mattonella di “I Fiori di Russi – Russi Città Amica delle Donne”, di Barbara Liverani, all’entrata del Teatro Comunale. Alle ore 20.30 al Teatro Jolly si alzerà poi il sipario per la proiezione del docufilm “30 anni di una sottile Linea Rosa” realizzato per il trentennale di Linea Rosa. In sala saranno presenti le attrici Francesca Viola Mazzoni e Cinzia Damassa, il regista Gerardo Lamattina e la sceneggiatrice Monica Vodarich.

Sabato 12 alle 17.00, nella sala Dantesca della Biblioteca Classense, sarà presentato il libro “E ‘l modo ancor m’offende” (Ed. San Paolo, 2022), dell’autrice Maria Dell’Anno, che dialogherà con la giornalista Annamaria Corrado. Si tratta di una raccolta di 10 racconti, dedicati a donne vittime di femminicidio, uccise per mano di chi diceva di amarle. L’appuntamento sarà arricchito da letture a cura di Monica Vodarich, vice presidente di Linea Rosa, e Ilda Renzelli, Giulia Bersani, Patrizia Ravagli dell’associazione coorganizzatrice dell’evento FIDAPA (Federazione Italiana Donne Arti Professioni Affari).

Alle 20.30 di sabato 12 marzo, al Teatro dei Sozofili di piazzale Enrico Berlinguer a Modigliana, è in calendario la replica di Inside Out – il potere della condivisione”, a cura di Sandra Melandri, con l’apporto artistico dell’attrice  Daniela Denti e dell’attore Mario Battaglia, delle danzatrici Linda Compagnoni e Sara Plazzi, del sassofonista Leonardo Drei e delle operatrici e volontarie di Linea Rosa che racconteranno la quotidianità del lavoro del centro antiviolenza.

La settimana dedicata alle donne si concluderà con la Camminata ludico motoria per dire “No alla violenza di genere”, organizzata in collaborazione con il comitato “Una panchina per Elisa” tra le vie di Mezzano e Glorie. Due percorsi da 5 e 8,5 km, con partenza da piazza della Cooperazione di Mezzano, alle 10.00 di domenica 13 marzo (per informazioni 338 2876253 – 328 2963333 / Pawa a.s.d.)

Settimane intense, ricche di appuntamenti, che vedono protagonista l’intera cittadinanza: dalle mosaiciste del Collettivo Racconti Ravennati ai commercianti del Comitato Spasso in Ravenna, sono tantissime le persone che hanno organizzato iniziative a favore della nostra associazione.

Tra queste segnaliamo l’operazione lanciata da Conad che, per il secondo anno consecutivo, devolverà a Linea Rosa 10 centesimi per ogni scontrino emesso negli store dei territori di Ravenna, Cervia e Russi, nelle giornate del 6, 7, 8 marzo.

Il salone Via Veneto 5 – I parrucchieri by Sabrina, invece, per l’intera settimana dall’8 al 12 marzo, donerà l’importo corrispondente al costo di un trattamento ristrutturante offerto da Kérastase alle clienti.

Inoltre, al panificio La Fornarina di via di Roma, 135 a Ravenna, per l’intera settimana, sarà in vendita un pane speciale prodotto da filiera interamente femminile. Dal campo al forno, le donne sono artefici e creatrici di questo prodotto dalla forte connotazione simbolica, per lanciare un chiaro messaggio di empowerment. Il pane sarà acquistabile solo su prenotazione (380 8976200); per ogni pagnotta venduta, 2 euro verranno devoluti a Linea Rosa.

Il calendario delle celebrazioni per la Giornata dei diritti delle donne si chiude con un ultimo evento, il 19 marzo, organizzato in occasione della Festa del papà, quando verrà inaugurata nei pressi della Vecchia pesa di Classe una mattonella de “I Fiori di Ravenna – Ravenna città amica delle donne”, realizzata da Dimensione Mosaico. Un’occasione importante che vede gli uomini al fianco delle donne per dire no alla violenza di genere.

Come Centro Antiviolenza documenteremo tutte le iniziative sui nostri canali social Instagram e Facebook. Seguiteci e condividete per dare voce alle donne, perché uscire dalla violenza si può!