Lenz Fondazione all’Università IUAV di Venezia

31

In arrivo gli esiti del laboratorio intensivo di messa in scena. Genesi, Apocalisse e Le Metamorfosi sono all’origine delle performance realizzate nell’ambito del corso magistrale in Teatro e arti performative.

PARMA – Dal 14 al 22 aprile saranno presentate a Venezia le performance create da Maria Federica Maestri, Direttrice Artistica di Lenz Fondazione, con gli studenti del II anno magistrale in Teatro e arti performative dell’Università IUAV a conclusione del laboratorio intensivo di messa in scena Creazione della Creazione.

Il percorso, realizzato in parte in presenza e in parte tramite modalità digitali, si concluderà con tre esiti site-specific in spazi storici e monumentali della città: Exit #1 [ Genesi ] mercoledì 14 aprile ed Exit #2 [ Apocalisse ] lunedì 19 aprile in doppia replica alle ore 19 e alle ore 20 presso la chiesa sconsacrata dei Santi Cosma e Damiano sull’isola della Giudecca, Exit #3 [ Primal Chaos ] giovedì 22 aprile in doppia replica alle ore 18 e alle ore 19 presso l’ex-convento di Santa Teresa a Dorsoduro.

A causa delle restrizioni sanitarie in atto, non sarà consentito l’accesso del pubblico; chi lo desidera nei prossimi giorni potrà cogliere tracce del percorso realizzato e degli esiti presentati tramite i canali social di Lenz Fondazione (Facebook https://www.facebook.com/lenzfondazione.it/ Instagram https://www.instagram.com/lenz_fondazione/) e di IUAV (Facebook www.facebook.com/IuavTeatroArtiPerformative Instagram www.instagram.com/iuav_teatro_e_performance/).

Nei progetti didattici di Lenz, le pratiche formative vengono concepite come passaggi germinativi finalizzati alla messa in scena, in un percorso volto a tradurre alcuni testi cardine della cultura occidentale in tensioni filosofiche e inquietudini estetiche della contemporaneità.

Nello specifico, il progetto realizzato a Venezia si inscrive in una ricerca biennale sulle Sacre Scritture che ha dato origine, nei primi mesi del 2021, a La Creazione, tra i vincitori del bando Vivere all’italiana sul palcoscenico promosso dal Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e volto a valorizzare le progettualità artistiche innovative italiane.

I tre riferimenti drammaturgici (Genesi, Apocalisse, Le Metamorfosi) sono stati dispositivi di innesco testuali a partire dai quali gli studenti e le studentesse si sono sperimentati nelle funzioni che ruotano intorno al concetto stesso di creazione: ideazione, regia, drammaturgia, involucri, imagoturgia e installazione visuale, pratica performativa, installazione sonora, cura tecnica allestimento, comunicazione.

Per realizzare i progetti artistici del triennio 2021-2023, Lenz Fondazione si avvale del sostegno e della collaborazione di: MiBACT – Ministero dei Beni, delle Attività Culturali e del Turismo, MAECI – Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale, Regione Emilia-Romagna, Comune di Parma, AUSL Parma DAI SM-DP Dipartimento Assistenziale Integrato di Salute Mentale Dipendenze Patologiche, Rete Regionale I Teatri della Salute, Fondazione Monteparma, Fondazione Cariparma, Fondazione Arturo Toscanini, Istituto Storico della Resistenza e dell’Età Contemporanea, CSAC Centro Studi Archivio Comunicazione Università di Parma, Instituto Cervantes, Goethe-Institut. Con il patrocinio di: Università degli Studi di Parma, Università Alma Mater di Bologna, Conservatorio di Musica ‘A. Boito’ di Parma, Arcigay. Con il contributo di: Cariparma Crédit Agricole, Chiesi Farmaceutici, Coop. Aurora Domus. Sponsor tecnico: Koppel A.W. Srl. In collaborazione con: Associazione Segnali di Vita_Il Rumore del Lutto, Associazione Ars Canto G. Verdi, Associazione Cori Parmensi, Europa Teatri, Associazione Socrem.

Foto: Creazione della Creazione – laboratorio intensivo di messa in scena di Lenz allo IUAV