Le principali delibere approvate nella seduta della Giunta comunale del 23 novembre 2021

3

municipio-ferrara‘Bonus teleriscaldamento’ per le famiglie in difficoltà; Ferrara disponibile ad accogliere altri dieci profughi afghani; proseguono gli interventi per legalità e sicurezza sul territorio

FERRARA – Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 23 novembre 2021:

Assessorato Politiche Sociali, Politiche Abitative, Servizi Demografici e Stato Civile – Assessore Cristina Coletti:

Rinnovata la collaborazione tra Comune e Hera per il ‘Bonus teleriscaldamento’ rivolto alle famiglie in difficoltà
Prosegue la disponibilità del ‘Bonus teleriscaldamento’ per le famiglie in difficoltà previsto da Hera in accordo con il Comune di Ferrara. Una nuova convenzione tra i due partner, approvata oggi dalla Giunta e con scadenza al 30 giugno 2022, permetterà infatti di rinnovare l’affidamento al Comune, e da questo all’Asp Centro Servizi alla Persona, della gestione delle domande di accesso al contributo da parte dei cittadini aventi diritto.

L’agevolazione è riservata alle famiglie appartenenti alle fasce economiche più fragili e consiste in un bonus a compensazione della spesa per il servizio di teleriscaldamento, per un ammontare di 106 euro annui per famiglie fino a 4 componenti e di 146 euro per le famiglie con più di 4 componenti. In particolare, il bonus teleriscaldamento può essere richiesto (entro il 31 dicembre 2021) da tutti i clienti domestici che utilizzano il teleriscaldamento, con un contratto di fornitura diretto o con un impianto condominiale, che abbiano un indicatore ISEE non superiore a 8.265 euro o non superiore a 20.000 euro per le famiglie numerose (con almeno 4 figli a carico); oppure siano beneficiari di reddito di cittadinanza o di pensione di cittadinanza.

“Nell’anno 2020 – sottolinea l’assessore Cristina Coletti – sono state accolte tutte le 44 richieste di bonus teleriscaldamento presentate. Si tratta di un’agevolazione particolarmente significativa in un periodo come quello attuale, considerati gli incrementi globali previsti per i prezzi del settore energia, solo parzialmente calmierati dalle misure governative di contenimento degli effetti di tali  aumenti per le famiglie meno abbienti. E’ quindi importante poter ammettere le famiglie più fragili ad un ulteriore bonus, riconosciuto da Hera, a compensazione delle bollette per il teleriscaldamento che saranno inviate a partire da marzo 2022″.

Ferrara disponibile ad accogliere altri dieci profughi afghani
Ferrara conferma la propria disponibilità ad accogliere profughi afghani in fuga dal loro Paese a seguito della grave crisi politica dei mesi scorsi. L’Amministrazione comunale ha infatti deciso di partecipare al recente avviso del Ministero dell’Interno per l’ampliamento dei posti finanziati con il progetto SAI (Sistema di Accoglienza e Integrazione) ‘categoria ordinari’, rendendosi disponibile ad accogliere nel territorio ferrarese ulteriori 10 profughi e inviando allo stesso Ministero una richiesta di contributo di 140.134 euro annui.

“Abbiamo accolto con favore – spiega l’assessore Cristina Coletti – la scelta nazionale di indirizzare l’accoglienza dei profughi afghani verso il Sistema di accoglienza ed integrazione gestito dai Comuni, poiché tale sistema è l’unico in grado di garantire servizi ottimali per l’integrazione e l’autonomia delle persone accolte. E, considerata la presenza numericamente ridotta di profughi afghani attualmente presenti sul territorio della provincia ferrarese, pari a 29 persone, abbiamo ritenuto di rendere disponibili ulteriori 10 posti, portando, in caso di finanziamento, il numero dei posti complessivi del progetto SAI ‘categoria ordinari’ dagli attuali 84 a 94. In tal modo speriamo di poter offrire il nostro contributo alle eccezionali esigenze di accoglienza dei richiedenti asilo generate dalla crisi politica afghana e dalle sue drammatiche conseguenze umanitarie che hanno determinato un esodo di straordinarie dimensioni verso altri Stati”.

Contributo ad Avis Ferrara per la Festa sociale
È di 2mila euro il contributo comunale destinato all’Avis Comunale di Ferrara a sostegno delle spese per la 53° e 54° Festa Sociale che si è tenuta il 23 ottobre 2021 (lo scorso anno, causa pandemia, la cerimonia non era stata celebrata), con la premiazione dei Donatori benemeriti del 2020 e 2021 e il gemellaggio con l’Avis Comunale di Rovigo.

Assessorato Sicurezza, Protezione Civile, Frazioni, Mobilità, Urbanistica, Edilizia, Rigenerazione Urbana, Palio – Vice Sindaco Nicola Lodi:

Prosegue l’impegno del Comune per la diffusione di una cultura della legalità
Mantenere alta l’attenzione, soprattutto dei più giovani, sui temi della cittadinanza responsabile e dei rischi di infiltrazioni criminose nel territorio. E’ questo l’obiettivo del progetto ‘Legalità a Ferrara: percorsi, strumenti e metodi’ per la cui realizzazione il Comune di Ferrara sottoscriverà un accordo di programma con la Regione Emilia Romagna, da cui riceverà un contributo di 23mila euro.

Tra le numerose iniziative inserite nel progetto figura anche l’organizzazione della dodicesima edizione della ‘Festa della Legalità e della Responsabilità’ e della ‘Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie’, due eventi che si concretizzano in una ricca e articolata serie di iniziative culturali e che vedono coinvolte alcune associazioni del territorio e delle categorie produttive. In programma anche la realizzazione di una ricerca sul fenomeno dell’usura in tempo di Covid a Ferrara, con l’obiettivo di approfondirne gli elementi di conoscenza per una migliore definizione ed interpretazione dei fenomeni. Previsti anche percorsi didattici all’interno delle scuole con attività laboratoriali di educazione alla convivenza civile, mirati a un accrescimento della consapevolezza nei giovani nell’esercizio dei propri diritti-doveri di cittadinanza. Anche a Ferrara, come già in altre realtà della Regione, sarà poi sperimentato il cosiddetto “Cruscotto Legalità”, percorso di attivazione di un sistema informativo territoriale per l’osservazione e l’analisi dei fenomeni criminosi e di evasione tributaria che si verificano nella provincia di Ferrara.

Come previsto dall’accordo di programma che ha ottenuto oggi il via libera della Giunta, accanto al contributo regionale di 23mila euro, il Comune garantirà un proprio cofinanziamento composto da spese di personale interno all’ente e percorsi didattici, per una somma complessiva di 7mila euro.

Continuano gli interventi per la sicurezza in zona grattacielo e stazione, con il contributo della Regione
Migliorare la vivibilità e la sicurezza del territorio comunale di Ferrara e in particolare dell’area del grattacielo e della zona stazione. A questo punta il progetto dal titolo ‘Percorsi di partecipazione e costruzione collettiva del bene sicurezza’ al centro di un altro accordo di programma che sarà sottoscritto da Comune e Regione Emilia Romagna e per il quale quest’ultima ha messo a disposizione un contributo di 150mila euro, a fronte di una spesa complessiva prevista di 251.900 euro.

Nel dettaglio, il progetto prevede il proseguimento dell’attività di mediazione sociale e di comunità con un focus particolare nell’area del grattacielo e della zona stazione, il consolidamento dei percorsi di progettazione, gestione partecipata e cura delle aree a vocazione specifica dei giardini del grattacielo e la prosecuzione delle attività di coesione sociale e animazione territoriale degli spazi pubblici e delle sale comunali della zona grattacielo, con particolare attenzione alla sicurezza dei luoghi rispetto alla gestione degli assembramenti e della pandemia. Il progetto punta, inoltre, a implementare i percorsi scolastici di educazione alla partecipazione e alla cittadinanza attiva, di educazione civica ed inclusione linguistica diretti alle scuole di Ferrara (primarie, secondarie inferiori e secondarie superiori). Il complesso degli interventi di prevenzione sociale e comunitaria si affiancherà poi ad un’azione di prevenzione ambientale finalizzata alla riqualificazione dei giardini del grattacielo, attraverso la realizzazione di spogliatoi e servizi igienici dedicati all’area sportiva realizzata negli stessi giardini.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818