Le principali delibere approvate nella seduta della Giunta Comunale del 19 gennaio 2021

20

municipio-ferraraFerrara aderisce al Patto regionale per il lavoro e il clima; in città nuove intitolazioni in memoria di illustri concittadine

FERRARA – Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 19 gennaio 2021:

>> Assessorato Sanità, Agricoltura, Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, Comunicazione – Sindaco Alan Fabbri:

Anche Ferrara aderisce al ‘Patto per il lavoro e il clima’ promosso dalla Regione Emilia Romagna
Generare lavoro di qualità, contrastare le diseguaglianze e accompagnare l’Emilia-Romagna nella transizione ecologica. Questi gli obiettivi del ‘Patto per il lavoro e per il clima’ promosso dalla Regione Emilia Romagna e al quale anche il Comune di Ferrara ha dato la propria adesione, come confermato oggi dalla Giunta municipale. L’accordo intende in particolare coinvolgere i Comuni capoluogo, le Province, le principali associazioni di categoria, i sindacati e altri soggetti del territorio regionale, in “un progetto di rilancio e sviluppo dell’Emilia-Romagna fondato sulla sostenibilità”, contribuendo a raggiungere gli obiettivi dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile.

Il Patto è frutto di un percorso di confronto, avviato dalla Regione nell’agosto scorso, con gli Enti, le associazioni e gli interlocutori che si occupano di cambiamenti climatici, per raccogliere contributi qualificati mirati alla stesura di un accordo con il quale far ripartire lo sviluppo sostenibile, equo, veloce e semplificato dell’intero territorio regionale. L’accordo nasce, infatti, dalla convinzione l’Emilia-Romagna possa uscire dalla crisi economica e sociale che l’intero Paese sta vivendo solo con un progetto di sviluppo nuovo. “Un progetto che migliori la qualità della vita di donne e uomini, che punti a una reale parità di genere, che attui la transizione ecologica creando lavoro di qualità, valorizzando tutte le potenzialità e gli spazi che questo cambiamento offre al territorio e alle nuove generazioni”.

Nello specifico il Patto prevede quattro obiettivi strategici da raggiungere: Emilia-Romagna regione della conoscenza e dei saperi; regione della transizione ecologica; regione dei diritti e dei doveri; e regione del lavoro, delle imprese e delle opportunità. Quattro anche i processi trasversali individuati: Trasformazione digitale; Patto per la semplificazione; Promozione della legalità; Partecipazione.

L’orizzonte temporale indicato dall’accordo è il 2030, per una visione di sviluppo a medio e lungo termine, che allinei il percorso dell’Emilia Romagna agli obiettivi previsti dall’Agenda 2030 dell’Onu, dall’Accordo di Parigi e dall’Unione Europea per la riduzione delle emissioni climalteranti di almeno il 55% entro il 2030. 

>> Assessorato Cultura, Musei, Monumenti Storici e Civiltà Ferrarese, Unesco – Assessore Marco Gulinelli:

Toponomastica: all’ex Sant’Anna una targa dedicata alla pediatra ferrarese Maria Zamorani e ad Aguscello una via intitolata all’attrice Adriana Benetti
Una targa commemorativa in memoria di Maria Zamorani, pediatra ferrarese scomparsa ad Auschwitz, sarà apposta nel viale centrale interno dell’ex arcispedale Sant’Anna, di fronte all’ingresso principale. A prevederlo è una delle proposte della Commissione cittadina per la Toponomastica e le Pubbliche onoranze che sono state ratificate oggi dalla Giunta municipale e che saranno poi trasmesse alla Prefettura di Ferrara per le necessarie autorizzazioni.

La richiesta di apposizione della targa è giunta dall’Associazione Toponomastica Femminile per commemorare la figura del medico Maria Zamorani, che rimase Ferrara per prestare soccorso durante la Seconda guerra mondiale, fino a quando fu deportata ad Auschwitz, dove morì nel 1944. L’iniziativa è sostenuta dagli Assessorati comunali alla Cultura e alle Pari Opportunità e l’apposizione sarà finanziata dall’Amministrazione Comunale. Questo il testo della targa: “Luogo della memoria dedicato alla pediatra ebrea Maria Zamorani, Ferrara 1893 – Auschwitz 1944”.

Approvata dalla Giunta anche la proposta di cambio ufficiale di denominazione per l’Istituto di istruzione superiore Orio Vergani, in ‘Vergani-Navarra‘, sulla base della delibera di recente approvata al riguardo dal Consiglio dell’Istituto stesso, per dare maggiore visibilità ai due indirizzi della filiera agroalimentare degli Istituti Orio Vergani e F.lli Navarra, che ora costituiscono un’unica realtà.

Via libera, infine, anche alla ridenominazione di un tratto di via Vittorio De Sica, ad Aguscello, (via Temporanea n.146, da via Alceste Ricciarelli a via Vittorio De Sica) che sarà intitolato ad Adriana Benetti. L’attrice, nata a Ferrara nel 1919 e scomparsa nel 2016, debuttò nel 1941 da protagonista nel film ‘Teresa Venerdì’ diretto da Vittorio De Sica.

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818