Le principali delibere approvate nella seduta della Giunta comunale del 15 giugno 2021

10

Al via i controlli sull’efficacia dei trattamenti anti zanzare; proseguono i progetti contro violenza e sfruttamento lavorativo; avviso pubblico per progetti a favore dei giovani; sostegno a iniziative in città

FERRARA – Queste le principali delibere approvate nella riunione della Giunta comunale di martedì 15 giugno 2021:

>>Assessorato Rapporti Unife, Ambiente, Tutela degli animali, Progetti Europei  – Assessore Alessandro Balboni:

Lotta alle zanzare: al via controlli sull’efficacia dei trattamenti larvicidi e attività di assistenza in caso di criticità
Contro la diffusione delle zanzare Ferrara mantiene sempre alta l’attenzione. Anche per il 2021 la Giunta comunale ha infatti confermato l’affidamento al CFR – Consorzio Futuro in Ricerca di un progetto di controllo sulla qualità e l’efficienza dei trattamenti antilarvali effettuati nelle caditoie del territorio comunale, potenziando inoltre le azioni previste. “Oltre all’attuazione di controlli a campione nelle caditoie pubbliche, per verificare la presenza dei vari tipi di zanzare, – spiega l’assessore comunale all’Ambiente Alessandro Balboni il progetto prevede anche attività di assistenza tecnica in caso di criticità segnalate sul territorio, in particolare per l’elevata presenza di zanzare in luoghi come scuole o altri edifici comunali, parchi pubblici o canali. Per casi come questi saranno effettuati studi approfonditi, con indagini ambientali, sopralluoghi nelle aree interessate e studi sul tipo e sulla numerosità degli insetti infestanti presenti; per poi scegliere la strategia più adeguata da porre in essere, verificando infine i risultati degli interventi”.

Fin dal 2008 il Comune di Ferrara sta portando avanti un programma di lotta alle zanzare, vettori accertati delle cosiddette arbovirosi (malattie, tra cui Chikungunya e West Nile, trasmesse all’uomo da vettori artropodi come zanzare e zecche) sia attraverso il costante monitoraggio della popolazione di zanzare, con ovitrappole collocate nel territorio comunale, sia con un servizio continuativo di disinfestazione larvicida in caditoie, fogne, corsi d’acqua a lento deflusso o grossi ristagni di acqua all’interno di aree verdi, oltre che adulticida in aree verdi, in caso di criticità.

Il Piano Regionale 2021 per la lotta integrata alle zanzare vettrici del virus West Nile prevede, in particolare che i Comuni, oltre all’affidamento dei trattamenti larvicidi, si occupino anche di effettuare controlli di qualità di tali trattamenti, dandone incarico a soggetti terzi che dispongano delle necessarie professionalità. Per questo, anche quest’anno, il Comune di Ferrara ha affidato l’incarico al CFR, organizzazione non-profit, a partecipazione pubblica e privata (di cui lo stesso Comune di Ferrara è socio), che si occupa, tra l’altro, di promuovere e sviluppare ricerche applicate su temi legati alla salvaguardia dell’ambiente e alla salute dell’uomo. “Lo scorso anno – ricorda l’assessore Balboni – il report dei controlli sull’efficacia dei trattamenti effettuati nel territorio comunale nei mesi da luglio a ottobre ha evidenziato un netto miglioramento della percentuale di caditoie infestate, che ha posto il 2020 come uno degli anni meno infestati. Il nostro auspicio è di vedere consolidata questa tendenza anche per il 2021″.

>> Assessorato Pubblica Istruzione e Formazione, Pari Opportunità, Politiche Familiari – Assessore Dorota Kusiak:

Rinnovata la concessione di tre immobili comunali per progetti contro la violenza e lo sfruttamento lavorativo
Sono destinati ai progetti territoriali di uscita dalla violenza e dal grave sfruttamento lavorativo i tre immobili comunali per i quali la Giunta municipale ha autorizzato il rinnovo della concessione in uso da parte del Centro Donna Giustizia di Ferrara. Gli immobili, due dei quali assegnati in uso gratuito e il terzo a canone ridotto, sono in particolare utilizzati per le attività del progetto a valenza provinciale “Uscire dalla violenza” e del progetto a coordinamento regionale “Oltre la strada”, a cui il Comune di Ferrara partecipa come partner ed ente attuatore nell’ambito del programma unico di emersione, assistenza ed integrazione sociale a favore di persone che vogliono sottrarsi a situazioni di violenza o di grave sfruttamento sessuale o lavorativo.

“Il fenomeno della violenza fisica e psicologica nei confronti di donne e minori continua a rappresentare anche per la nostra realtà, – sostiene l’assessore comunale alle Pari Opportunità Dorota Kusiakun tema di particolare delicatezza e gravità per cui è necessario dare continuità sia agli interventi di accoglienza in emergenza e protezione in case rifugio ad indirizzo segreto, sia alle attività di ascolto e consulenza psicologica e di uscita dall’isolamento sociale, mirati al raggiungimento dell’autonomia personale delle donne vittima di violenza, anche attraverso il sostegno per la ricerca di un lavoro e di una casa. Allo stesso modo anche il fenomeno della tratta a scopo di sfruttamento e riduzione in schiavitù si è enormemente ampliato a causa dalla pandemia in corso, riguardando oltre l’ambito della prostituzione coatta, anche quello del lavoro, in settori come l’edilizia, il badantato e l’agricoltura, così come l’accattonaggio, la vendita di gadget e il coinvolgimento nella grande e piccola criminalità. Il progetto “Oltre la Strada”  richiede  l’attivazione di programmi di assistenza ed integrazione sociale per persone vittime di tratta o di grave sfruttamento sessuale o lavorativo, che intendono sottrarsi a situazioni umanamente insostenibili e per le quali risulta necessario disporre di alloggi per l’accoglienza abitativa in emergenza”.

Tutte le attività legate alle tre case rifugio ad indirizzo segreto sono gestite, sulla base di una convenzione quadro con il Comune, dal Centro Donna Giustizia di Ferrara, che da lungo tempo si occupa di persone in stato di grave difficoltà e vulnerabilità.

>> Assessorato Politiche giovanili, cooperazione internazionale, Servizi informatici – Assessore Micol Guerrini:

Contro l’isolamento sociale dei giovani e l’abbandono scolastico un avviso pubblico del Comune per la coprogettazione di interventi con il Terzo Settore
Prevenire e contrastare fenomeni di isolamento sociale e abbandono scolastico per giovani e giovanissimi. E’ con questi obiettivi che il Comune di Ferrara, come capofila del Distretto Centro Nord, lancia un avviso pubblico rivolto alle cooperative sociali del Terzo Settore per la raccolta di ‘manifestazioni di interesse’ a partecipare alla coprogettazione di azioni dedicate ad adolescenti e preadolescenti del territorio.

Tra le categorie di giovani verso le quali saranno orientate le progettazioni figurano innanzitutto i ragazzi con disabilità, con disturbi specifici dell’apprendimento o con altri bisogni educativi speciali, fortemente penalizzati dall’emergenza sanitaria e dalla didattica a distanza. Saranno inoltre coinvolti gli adolescenti che risultano a maggior rischio di dispersione e abbandono scolastico per effetto dell’aumento, legato alla pandemia, delle disuguaglianze già esistenti in termini di accesso a internet e alle nuove tecnologie per chi vive in situazioni territoriali e familiari più svantaggiate. Altri destinatari saranno poi gli adolescenti con tendenza al ritiro sociale (‘hikikomori’) e quelli che vivono in zone del territorio ferrarese con scarse opportunità aggregative.

Le proposte di coprogettazione che giungeranno in risposta all’avviso pubblico (che sarà pubblicato nei prossimi giorni sul sito del Comune) saranno valutate da una commissione ad hoc.

Per la realizzazione delle azioni il finanziamento regionale appositamente messo a disposizione del Distretto Centro Nord è di 47.089 euro.

>> Assessorato Sanità, Agricoltura, Affari Generali, Affari Legali, Relazioni Istituzionali, Comunicazione – Sindaco Alan Fabbri:

Al Circolo Negozianti un contributo per le celebrazioni del 160° anniversario
Sarà destinato a sostenere le spese per la realizzazione, nel corso del 2021, delle iniziative celebrative del 160° anniversario della fondazione dell’Associazione Circolo Negozianti Palazzo Roverella di Ferrara il contributo di 2.500 euro destinato dal Comune di Ferrara al Circolo stesso. In programma, tra l’altro, la stampa di un volume commemorativo della storia dell’associazione.

>> Assessorato Sport, Lavori Pubblici, Piano Strategico, Recovery Fund – Assessore Andrea Maggi:

Supporto all’organizzazione della tappa ferrarese dell”Adriatica Ionica Race’ di ciclismo
È in calendario per il prossimo giovedì 17 giugno la partenza della tappa Ferrara-Comacchio dell”Adriatica Ionica Race’, evento di ciclismo professionistico su strada, al quale l’Amministrazione comunale garantirà il proprio supporto logistico e organizzativo, oltre che il proprio patrocinio. Organizzato dalla Asd Sportunion l’evento, patrocinato anche dal Coni, vedrà la partenza della sua terza tappa dal centro storico di Ferrara, offrendo l’occasione per promuovere la conoscenza del patrimonio artistico e monumentale cittadino. Agli organizzatori, gli uffici comunali garantiranno le necessarie agevolazioni e autorizzazioni per consentire lo svolgimento in sicurezza dell’evento.

>> Assessorato Bilancio e Contabilità, Partecipazioni, Commercio e Turismo – Assessore Matteo Fornasini:

Dal Comune collaborazione per il Ferrara Summer Festival 2021
È in programma dall’1 al 29 luglio 2021, in piazza Trento Trieste, la seconda edizione del ‘Ferrara Summer Festival’ per il quale l’Amministrazione comunale garantirà il proprio supporto logistico e organizzativo, oltre che il proprio patrocinio all’associazione musicale ‘Butterfly’. In programma concerti ed eventi serali, organizzati nel rispetto delle prescrizioni anti covid attualmente in vigore. 

Le delibere approvate nel corso delle sedute della Giunta comunale vengono pubblicate nei giorni successivi, con le modalità e nei termini di legge, sulle pagine internet dell’Albo Pretorio on line del Comune di Ferrara all’indirizzo http://www.comune.fe.it/index.phtml?id=1818