Le orme dei figli di Paolo Billi dall’8 al 12 gennaio all’Arena del Sole

45

BOLOGNA – Dall’8 al 12 gennaio 2020 il Teatro Arena del Sole ospita la prima nazionale del nuovo spettacolo di Paolo Billi con la Compagnia del Pratello: Le orme dei figli, che vede protagonisti otto ragazzi in carico ai Servizi di Giustizia minorile, provenienti da Comunità Educative del territorio regionale – Abdullah, Angelica, Christian, Emini, Kevin, Khadim, Soufiane, Youssef – e una nuova formazione di Botteghe Molière, tutta composta da giovanissime alla prima impegnativa esperienza teatrale: Ester Ceccaroli, Marianna Cumani, Giorgia Ferrari, Bianca Porrazzini, Viola Urso, con la partecipazione di Anna Guglielmi e Giuseppe Ferrentino.
La scena al pubblico appare chiusa da un tulle su cui sono proiettate in trasparenza le immagini che scandiscono lo spettacolo intero: disegni di impronte, acque, arabeschi.
Uno scuro pendio grigio, fortemente inclinato, su cui rampicarsi, stare in equilibrio, rotolare, scivolare, cercare e lasciare orme: metafora di una condizione in cui non esistono più tracce di padri da seguire. Uno scivolo su cui giocare con le proprie orme su altre orme, dove ascoltare e parlare. Orme di figli abbandonati; orme di figli che cadono dalle finestre; orme di figli che incontrano nuovi padri orchi; orme di figli che non possono tornare a casa.
Secondo spettacolo della trilogia Padri e Figli, dopo Eredi Eretici del 2019, Le orme dei figli è il frutto finale di tre precedenti momenti di lavoro con i ragazzi in carico ai Servizi di Giustizia. Il primo, un laboratorio video tenutosi nel periodo estivo e curato da Simone Tacconelli e Elide Blind, ha prodotto il video di scena. Successivamente un laboratorio di scrittura per la composizione della drammaturgia e infine uno di scenografia per la decorazione dello spazio scenico e delle maschere dello spettacolo, condotto da Irene Ferrari, sempre con i ragazzi dei Servizi. Inoltre la struttura scenografica è stata realizzata dall’architetto Gazmend Llanaj, con i ragazzi dell’IPM di Bologna nei percorsi formativi per l’inclusione socio-lavorativa dei giovani a cura di IIPLE.

Domenica 12 gennaio, al termine dell’ultima replica, si terrà un incontro pubblico dal titolo “20 anni e il futuro prossimo: il Teatro del Pratello” con Matteo Lepore (Assessore alla cultura e promozione della città del Comune di Bologna), Claudio Longhi (Direttore di ERT Fondazione), Massimo Marino (giornalista e critico teatrale) e Paolo Billi (regista del Teatro del Pratello). A vent’anni dal primo spettacolo teatrale all’Istituto penale Minorile di Bologna, una riflessione sulla storia del Teatro del Pratello tra carcere e società e la presentazione del progetto Laici Teatri.

Le orme dei figli s’inserisce nel progetto Stanze di Teatro Carcere del Coordinamento Teatro Carcere Emilia-Romagna, che vede per il triennio 2019-2021 sei registi impegnati in sette carceri della regione – Forlì, Ferrara, Modena, Castelfranco Emilia, Ravenna, Parma, Bologna – e presso i Servizi di Giustizia Minorile sullo stesso tema, padri e figli.

Lo spettacolo è la prima tappa di Laici Teatri, progetto cofinanziato dall’Unione Europea | Fondo Sociale Europeo | Programma Operativo Città Metropolitane 2014-2020, che da gennaio 2020 crescerà e articolerà in nuove azioni le attività del Teatro del Pratello rivolte a Minori e Giovani Adulti in carico ai Servizi di Giustizia Minorile, ai detenuti della casa Circondariale, ma anche a studenti e a cittadini di età e provenienze diverse.

Il progetto regionale di Teatro Carcere è reso possibile dal Protocollo d’intesa sull’attività di Teatro in Carcere firmato tra Regione Emilia-Romagna (Assessorati Regionali alla Cultura, Welfare, Formazione), Provveditorato regionale Amministrazione Penitenziaria Emilia-Romagna e Marche, Centro Giustizia Minorile Emilia-Romagna e Marche e Associazione Coordinamento Teatro Carcere Emilia-Romagna appena rinnovato nel 2019 (http://www.teatrocarcere-emiliaromagna.it/wp-content/uploads/2016/12/PROTOCOLLO-DINTESA-TEATRO-IN-CARCERE.pdf) e dai fondi 8×1000 della Tavola Valdese.

Accanto al sostegno del Fondo Sociale Europeo nell’ambito del PON Metro, fondamentali i contributi del Centro Giustizia Minorile Emilia-Romagna e Marche e della Regione Emilia-Romagna, Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Fondazione Carisbo.
Il video di scena è stato realizzato nell’ambito del progetto I.C.E. – Incubatore di comunità educante, selezionato dalla fondazione Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Teatro Arena del Sole
via Indipendenza, 44 – Bologna
Sala Thierry Salmon
dall’8 al 12 gennaio 2020
da mercoledì a venerdì ore 20.30 I sabato ore 20.00 I domenica ore 16.30

Teatro del Pratello
in collaborazione con
Coordinamento Teatro Carcere Emilia Romagna

presenta

Le orme dei figli
drammaturgia e regia Paolo Billi
con l’aiuto di Maddalena Pasini
movimenti di scena Elvio Pereira De Assunçao
con la Compagnia del Pratello

durata 55 minuti

prima nazionale

Informazioni:
Teatro Arena del Sole, via Indipendenza 44 – Bologna
Prezzi dei biglietti Sala Thierry Salmon: da €7 € a € 15 più prevendita
biglietteria tel. 051 2910910 – biglietteria@arenadelsole.it