‘Le colombe di Damasco’: in una antologia le poesie degli studenti di una scuola multietnica

18

Lunedì 21 settembre alle 17 presentazione e letture nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara)

FERRARA – Sono tutte scritte dagli studenti di una scuola inglese ad elevata mescolanza etnica le poesie raccolte nel libro ‘Le colombe di Damasco’, a cura di Kate Clanchy, che lunedì 21 settembre 2020 alle 17 sarà presentato nella sala Agnelli della biblioteca comunale Ariostea (via delle Scienze 17, Ferrara).

Interverrà all’incontro la traduttrice della raccolta, Giorgia Sensi, mentre sei giovani lettori presteranno la loro voce, sia in traduzione sia in lingua, interpretando alcune pagine dell’antologia.

L’appuntamento è organizzato in occasione della Giornata internazionale della pace istituita nel 1981 dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori

Si tratta di un’antologia di poesie composte da studenti con un’età compresa tra gli undici e i diciannove anni, e tutti nella stessa piccola scuola, Oxford Spires Academy. Un istituto che ha, però, una speciale caratteristica: il suo miscuglio etnico. Una scuola che molti migranti scelgono, sia le famiglie che arrivano dalle vicine Heathrow e Campsfield e chiedono asilo politico, sia i migranti economici che lavorano nei grandi ospedali o nelle fabbriche d’auto della città. Tutti i ragazzi inclusi nell’antologia vengono da famiglie di migranti e parecchi sono rifugiati.

A testimonianza dell’impegno umanitario sollecitato da questo libro, l’editore Michelangelo Camelliti e la traduttrice Giorgia Sensi hanno deciso di donare i proventi di ogni copia di questo libro alla UNHCR, Agenzia ONU per i rifugiati, sezione italiana.

Incontro organizzato in collaborazione con il Servizio Biblioteche e Archivi del Comune di Ferrara.

Nel rispetto delle disposizioni di sicurezza anti covid, per partecipare agli incontri in Sala Agnelli (dove sono disponibili 36 posti a sedere) sarà indispensabile attenersi a una serie di prescrizioni:  entrare con la mascherina e togliersela solo dopo essersi seduti; sanificare le mani all’ingresso della sala; utilizzare solo le sedie indicate dal cartello; rimettere la mascherina durante l’uscita.

Il calendario completo degli eventi e delle attività culturali, aperti liberamente a tutti gli interessati, in programma nelle biblioteche e archivi del Comune di Ferrara su: http://archibiblio.comune.fe.it