Lana, buon rispolvero per D’Alberto

13

Il round numero tre della prima zona di CRZ vede un soddisfatto pilota di Porto Valtravaglia, portacolori di Collecchio Corse, mentre De Antoni svezza la Toyota Yaris

FELINO (PR) – Ritornare al volante, dopo una lunga sosta, implica sempre una fase di riadattamento, chilometri necessari per tornare ad oliare quei meccanismi che permettono di essere competitivi nella lotta contro il cronometro ed i propri avversari.

Questa, in sintesi, la partecipazione del rientrante Luca D’Alberto al recente Rally Lana, appuntamento valido a coefficiente 1,5 per la Coppa Rally ACI Sport di zona uno.

Il pilota di Porto Valtravaglia, alla guida di una Peugeot 106 Rallye di gruppo N, preparata personalmente e supportata da Alien Cars, ha concluso la propria trasferta al nono posto di  N2, affiancato da Luca Calori alle note, su una classe che ha visto al via ben venti partenti.

“Sabato sera, dopo un anno di fermo, siamo partiti con un buon ritmo” – racconta D’Alberto  – “ed il feeling con Luca, in abitacolo, è stato subito buono. Peccato che le altre due speciali, in notturna, siano state annullate per il troppo pubblico presente. Il motore, da me preparato, ha dato tutto quello che poteva ed era difficile poter fare molto meglio. Vorrei ringraziare Luca, un professionista alle note che non ha fatto sembrare la nostra prima volta insieme come una vera prima volta. Rara professionalità la sua. Grazie a Fabrizio Vagliani ed a tutto il team Alien Cars, sono stati perfetti, una sicurezza. Il percorso di gara, molto tecnico ed insidioso, ha fatto emergere qualche criticità nelle note e dovremo lavorare, su questo aspetto, per migliorare. Se ci fosse stata un po’ più di discesa, sicuramente, ci saremmo avvicinati ai primi cinque.”

La settimana passata non ha visto protagonista soltanto il varesino ma anche un altro atteso portacolori di Collecchio Corse, Edoardo De Antoni, in vista dell’avvio della GR Yaris Rally Cup.

Mercoledì scorso, nella cornice della tenuta Il Ciocco, Toyota Italia ha organizzato un test collettivo per gli iscritti alla neonata serie monomarca, con l’obiettivo di far muovere i primi passi al volante della Toyota GR Yaris, in configurazione R1T, che sarà protagonista del trofeo.

Il pilota di Camposampiero, affiancato come di consueto da Martina Musiari a destra, ha sfruttato l’opportunità per prepararsi al meglio in vista dell’imminente Rally di Roma Capitale, previsto per la prossima settimana quale apertura di sipario sul campionato griffato Toyota.

“Con il team Rally Sport Evolution abbiamo deciso di sfruttare questa occasione” – racconta De Antoni  – “per proseguire nello sviluppo della vettura, appena terminata. Abbiamo fatto un bel lavoro di test, partendo dalla base per poi continuare su varie modifiche di gomme e di setup. Al test era presente tutta la squadra Toyota e, con un loro ingegnere, abbiamo anche avuto modo di confrontarci direttamente. Per me e Martina è stata un’importante occasione di crescita, non solo in vista dell’inizio della stagione ma anche in senso generale. Parlare, a lungo, con gli ingegneri ed i rappresentanti dei vari componenti, permette di incamerare un bagaglio di esperienza importante per il nostro futuro. Siamo rimasti colpiti dalle prestazioni della vettura, sia di assetto che di motore. Abbiamo avuto anche il tempo di conoscere ulteriormente la nostra squadra e ci sentiamo pronti per iniziare questa nuova avventura.”