La solidarietà del presidente Bonaccini alla Cgil di Bologna e dell”Emilia-Romagna

39

Il Presidente della Regione: “No a insulti e intimidazioni. Non serve unanimismo, ma senso di responsabilità”

logo regione emilia romagnaBOLOGNA – “No a insulti e intimidazioni. Piena solidarietà alla Cgil di Bologna e dell’Emilia-Romagna”. Il presidente della Regione, Stefano Bonaccini, interviene dopo il presidio di protesta di oggi del Si Cobas a Bologna davanti alla sede della Cgil.

“Se manifestare il proprio dissenso è legittimo, non sono invece accettabili toni e modalità utilizzati oggi a Bologna di fronte alla sede della Cgil, alla quale va la piena solidarietà mia e della Giunta regionale. In un momento così complicato per le nostre comunità- afferma Bonaccini-, è sempre di più necessario impegnarsi in un confronto costruttivo e rispettoso, pur nella diversità delle proprie posizioni. No quindi a insulti e intimidazioni”.

“Non serve unanimismo, ma senso di responsabilità. Resto infatti convinto della necessità della maggior coesione sociale possibile, per continuare a gestire la crisi sanitaria, proseguire la campagna vaccinale e realizzare la ricostruzione del Paese, partendo dalla tutela del lavoro, dei diritti delle persone e dal sostegno di chi più ha bisogno, secondo uno sviluppo sostenibile e solidale. Il percorso avviato con il Patto per Lavoro e per il Clima che ci vede impegnati con tutte le parti sociali”, conclude il presidente della Regione.