La BSC supera 3-1 Albese

4

Nel finale di quarto set, infortunio al ginocchio per Pomili

SASSUOLO (MO) – Da una parte la gioia della vittoria che vale il quarto posto alla fine del Girone di Andata; dall’altra lo sconforto per l’infortunio occorso a Valentina Pomili nel finale di quarto set, la cui entità sarà valutata nei prossimi giorni. Si possono riassumere così le emozioni della BSC Materials Sassuolo al termine dell’ultima giornata del Girone di Andata, in cui le sassolesi hanno superato 3-1 Albese Volley Como.

BSC Materials Sassuolo 3

Tecnoteam Albese Volley Como 1

Parziali 25-17 28-30 25-14 25-23

Cronaca del match

Coach Venco conferma il 6+1 delle ultime uscite: Scacchetti in palleggio, Busolini opposto, al centro Manfredini e Civitico, in posto quattro Pomili e Vittorini. Il libero è Pelloni.

Dall’altra parte della rete, Coach Chiappafreddo schiera Nicolini in palleggio, Stroppa opposto, al centro Veneriano e Gallizioli, in posto quattro Cassemiro e Nardo. Il libero è Rolando.

La BSC Materials mette la testa avanti fin dai primi scambi (6-1) ed è brava a difendere il vantaggio acquisito dai tentativi di rimonta delle ospiti (10-4). La nuova accelerazione sassolese è targata Manfredini (14-9), che poi mette a terra anche il 20-15. Chiude Pomili alla prima occasione (25-17).

Il secondo set si apre con uno scambio infinito, preludio di un parziale equilibratissimo. Le due formazioni procedono appaiate fino al 17-17, poi la BSC prova a mettere la freccia: sul 20-17 firmato Busolini tutto sembra ormai fatto ma Coach Chiappafreddo cerca e trova soluzioni in panchina che portano al pareggio sul 23-23 firmato Nardo. Il finale di set è al cardiopalmo, poi alla quarta palla set Albese chiude 28-30 e riporta il match in pareggio.

Il primo allungo del terzo set è targato Sassuolo ed in particolare Vittorini (8-5). La BSC è brava a difendere il vantaggio acquisito, con Manfredini che in primo tempo mette a terra il 14-9. Vittorini è on fire (18-10), poi Scacchetti ci mette la firma dai nove metri per il 22-13. La chiude Busolini (25-14).

Come nel secondo parziale, anche in avvio di quarto set è Albese a condurre il gioco (3-7): Sassuolo però non si scompone e si riporta a contatto fino al pareggio firmato Pomili (8-8). Il set procede punto a punto, poi Manfredini mette a terra l’ace del 14-12. Riporta tutto in pareggio Stroppa (15-15) e le due formazioni tornano a marciare a braccetto (19-19). Un attacco di Pomili giudicato out tra le proteste vale il +2 Albese (19-21): Nardo è on fire (20-23), ma lo è anche Pomili: la schiacciatrice sassolese mette a terra tre punti (23-23) poi ricadendo si infortuna al ginocchio sinistro ed esce dal campo in barella. Nel silenzio del Palapaganelli, entra Dapic che mette a terra due palloni e consegna alla BSC set (25-23) ed incontro.

Al termine del match, queste le parole di Coach Venco: “Albese è una squadra forte, con ottimi giocatori nel sestetto e in panchina: sono arrivate qui dopo aver battuto le prime della classe, da quattro/cinque gare stanno facendo bene e quindi sono arrivate qui da noi da favorite. Oggettivamente posso dire che è stata proprio una bella battaglia”.

Per quanto riguarda l’infortunio di Pomili, “Purtroppo questa è una tegola enorme: Vale è un giocatore che dà un equilibrio pazzesco. Purtroppo non mi sembra un infortunio di poco conto”.

Dall’altra parte della rete, queste le parole di Elena Rolando, lo scorso anno a Sassuolo: “È sempre bello tornare a giocare qui a Sassuolo, dove ho ritrovato il mio vecchio allenatore, le compagne dello scorso anno e la Società. Per quanto riguarda la partita, siamo state un po’ altalenanti ma ci abbiamo sempre creduto: siamo partite un po’ con il freno a mano tirato, poi ci siamo riprese. Alla fine del quarto, avremmo dovuto approfittarne per chiudere, ma merito a Sassuolo che ha questo gioco veloce e difficile da leggere sia in difesa che a muro”. “Da parte mia e di tutto Albese – chiude Elena – un grande in bocca al lupo a Valentina Pomili”.