Kepler-452 “LAPSUS URBANO il primo giorno possibile” oggi a Piacenza

50

Lunedì 28 settembre 2020, ore 18 e ore 21 in Piazza Cavalli  (in caso di maltempo porticato di Palazzo Gotico)

PIACENZA – Ritrovarsi insieme in uno spazio urbano, aperto, e ascoltare in cuffia un messaggio «in bottiglia» destinato alla società futura. “Lapsus Urbano // Il primo giorno possibile”, progetto ideato da Kepler-452 nei giorni del lockdown, inaugura a Piacenza l’edizione 2020 – limited edition – del Festival di teatro contemporaneo “L’altra scena” curato da Jacopo Maj e organizzato da Teatro Gioco Vita con Fondazione Teatri di Piacenza, il sostegno della Fondazione di Piacenza e Vigevano e Iren e la collaborazione dell’Associazione Amici del Teatro Gioco Vita.

Appuntamento lunedì 28 settembre in Piazza Cavalli. Due le rappresentazioni, alle ore 18 e alle ore 21, pubblico limitato (max 40 spettatori), ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria. In caso di maltempo si terrà sotto il porticato di Palazzo Gotico.

“Lapsus urbano” è un progetto di Enrico Baraldi, Nicola Borghesi, Riccardo Tabilio, con il coordinamento di Michela Buscema e la supervisione musicale di Bebo Guidetti. Per Kepler-452 si tratta di un ritorno al Festival “L’altra scena”: li avevamo visti lo scorso anno al Teatro Filodrammatici con “Il giardino dei ciliegi” – Trent’anni di felicità in comodato d’uso.

“Lapsus urbano” è una performance, come spiegano gli autori, «concepita nei giorni in cui il “fuori” sembrava un luogo lontano e utopico, nel momento più cupo delle restrizioni alla mobilità, alla socialità e al lavoro, quando la routine delle nostre vite veniva squassata e ribaltata dalle fondamenta, e quando il teatro, con i suoi cicli e le sue produzioni, si trovava da un giorno all’altro polverizzato».

Programmatico fin nel titolo, “Il primo giorno possibile” ha la forma di una lettera dal passato per il “giorno zero” del futuro. Gli spettatori, interpellati attivamente dalle voci del passato, saranno chiamati a misurare il loro presente con il futuro utopico immaginato dagli autori; a reagire alle domande poste nelle cuffie, a guardarsi in faccia, a contarsi, a prendere posizione o a emozionarsi di fronte all’evocazione del mondo utopico del dopo epidemia.

La genesi dell’idea ce la spiegano gli autori stessi: «Dovevamo realizzare uno spettacolo audio-guidato sul tema della memoria per il 25 Aprile. Non abbiamo fatto in tempo a cominciare. Ci siamo ritrovati chiusi in casa, senza sapere quando avremmo potuto ricominciare il lavoro. Ci siamo chiesti: che fare? Abbiamo pensato di riconvertire lo spettacolo in una riflessione su quello che ci stava succedendo in quei mesi, tra marzo e maggio 2020, a noi e al mondo attorno a noi. Allora ci siamo riuniti a distanza, sul web, e abbiamo scritto, registrato e montato le nostre voci pensando che, appena fosse stato possibile, le avremmo fatte ascoltare anche ad altri. Come una lettera al futuro. Insomma: avremmo dovuto fare uno spettacolo sulla memoria del passato e ci siamo trovati a raccontare la memoria del presente…».

Grazie al Festival “L’altra scena”, quindi, l’appuntamento è in Piazza Cavalli per ricominciare a guardarsi, conoscersi, muoversi liberamente e assistere insieme a qualcosa.

“L’ALTRA SCENA” Festival di teatro contemporaneo 2020_limited edition
responsabile artistico Jacopo Maj
è una rassegna di
TEATRO GIOCO VITA direzione artistica Diego Maj
FONDAZIONE TEATRI DI PIACENZA
con il sostegno di FONDAZIONE DI PIACENZA E VIGEVANO e IREN
con la collaborazione di ASSOCIAZIONE AMICI DEL TEATRO GIOCO VITA
con il contributo di MIBACT e REGIONE EMILIA ROMAGNA

Lunedì 28 settembre 2020 – FESTIVAL L’ALTRA SCENA
Piazza Cavalli* – ore 18 e ore 21 (in caso di maltempo porticato di Palazzo Gotico)
Kepler-452
LAPSUS URBANO il primo giorno possibile
un progetto di Enrico Baraldi, Nicola Borghesi, Riccardo Tabilio
coordinamento Michela Buscema
supervisione musicale Bebo Guidetti
a cura di Agorà / Liberty / Kepler-452
durata: 70’
pubblico limitato (max 40 spettatori)
prenotazione obbligatoria

INFO
Spettacolo gratuito con prenotazione obbligatoria.
La biglietteria di Teatro Gioco Vita è aperta per le prenotazioni in via San Siro 9 a Piacenza dal martedì al venerdì ore 10-12 (tel. 0523.315578, whatsapp 334.6700321, e-mail biglietteria@teatrogiocovita.it). Il giorno dello spettacolo è attiva una postazione per la registrazione in Piazza Cavalli a partire da un’ora prima dell’inizio di ogni rappresentazione.
La performance si svolgerà nel rispetto di tutte le prescrizioni vigenti in termini di distanziamento e misure di sicurezza.
Per informazioni: Teatro Gioco Vita, tel. 0523.315578, info@teatrogiocovita.it