Intitolazione a Mirto Govoni della rotatoria tra via Caldirolo e via Colombarola

1

Sabato 10 settembre 2022 alle 12 l’apposizione della targa dedicata al giornalista e partigiano

FERRARA – Sabato 10 settembre 2022 alle 12 verrà inaugurata la targa sulla rotatoria tra via Caldirolo e via Colombarola dedicata a Mirto Govoni, giornalista e partigiano (1920-1993). L’intitolazione è stata approvata dalla Commissione cittadina per la Toponomastica e le Pubbliche onoranze e dalla Giunta comunale e autorizzata dalla Prefettura di Ferrara.
All’iniziativa – avviata su istanza della figlia Elisabetta Govoni – interverrà l’assessore al Turismo e al Commercio Matteo Fornasini.

LA SCHEDA a cura degli organizzatori – Mirto Govoni (1920-1993), è stato una figura di rilievo per Ferrara. Giornalista, ha collaborato per Gazzetta Padana, Avvenire, Resto del Carlino (si firmava Mi.Go), Tuttosport, Giorno di Milano.
Appassionato conoscitore di boxe e di jazz, è stato responsabile, per anni, sia per la boxe che per il jazz di una rubrica sulle pagine del Resto del Carlino.
Ha coperto le cariche di presidente dell’Associazione Stampa di Ferrara, di direttore di Forza Spal, fondatore del Gruppo Subacqueo Ferrarese e del Rugby di Ferrara insieme all’amico Giuseppe Zavarini.

Durante la seconda guerra mondiale, arruolato in Marina Militare, Govoni si è distinto tanto da meritare tre medaglie al valore militare. Dopo l’8 settembre, si è unito ai partigiani e ha prestato servizio per gli Americani di base a Siena.
Dall’anno successivo la sua morte sino all’anno precedente la pandemia, quattro importanti associazioni di Ferrara (Assonautica Ferrara, Jazz Club di Ferrara, AereoClub di Ferrara e Officina Ferrarese) hanno organizzato un “Memorial Mirto Govoni” in suo ricordo, premiando ogni anno un ferrarese di spicco a livello internazionale nell’ambito del proprio settore di appartenenza, come Paolo Zamboni, Mario Resca, Folco Quilici, Alessio Zaccaria, Suor Laura Girotto, Giovanni Zamorani.