Inaugurata la mostra “Quadri d’armonia” della pittrice Anna Maria Nanni venuta a mancare in piena preparazione dell’evento

5

Presenti sabato mattina i Sindaci di Cesena e di Cesenatico

CESENA – Nella mattinata di sabato 4 settembre, alla Galleria del Ridotto, alla presenza dei Sindaci di Cesena e di Cesenatico è stata inaugurata la mostra “Quadri d’armonia” con le opere pittoriche di Anna Maria Nanni, nota artista cesenaticense dolorosamente scomparsa da poco tempo, proprio durante la fase di preparazione dell’evento. L’esposizione, allestita per espressa volontà della pittrice sulla base di un progetto pensato da tempo e incentrato sul tema della musica e della danza, si compone di oltre venti dipinti – alcuni dei quali inediti – che consentiranno ai visitatori di dare avvio a un viaggio visivo nell’arte di Anna Maria Nanni ispirata dalla sua grande passione per la musica ascoltata in studio durante il lavoro, ma anche in concerti dal vivo al teatro ‘Bonci’, a Vienna e in altri teatri d’Italia e d’Europa.

“Con sincera commozione – commenta il Sindaco di Cesena Enzo Lattuca – inauguriamo la mostra di Anna Maria Nanni, negli spazi della Galleria comunale d’Arte del Palazzo del Ridotto. È ancora vivo infatti il turbamento per la dolorosa scomparsa dell’artista. La sua volontà era che questa esposizione avesse comunque luogo, e anche senza di lei abbiamo convintamente corrisposto, ma certo Anna Maria ci mancherà, ci mancheranno le sue parole, il suo amabile raccontare di sé che abbiamo potuto apprezzare in altre precedenti occasioni espositive qui nella nostra città. Ricordandola con affetto potremo però ammirare le pitture scelte per questa mostra. Opere speciali, tutte ispirate alla musica e riunite sotto un titolo che risulta tanto più emblematico in questa circostanza, come quello di ‘Quadri d’armonia”.

“Sappiamo – commenta il Sindaco di Cesenatico Matteo Gozzoli – che questa mostra di Cesena significava molto per Anna Maria. Nella sua casa studio di Cesenatico aveva atteso con fiducia e con tanta pazienza la riapertura della galleria comunale del Palazzo del Ridotto. E con tutta la sua straordinaria vitalità si stava preparando alla fase di allestimento di un’esposizione che era stata progettata sul tema della musica, a lei particolarmente caro e fonte inesauribile d’ispirazione per la sua pittura. Oggi, a distanza di pochi giorni dalla scomparsa, è difficile pensare che l’esposizione si apre senza di lei. Ma di Anna Maria Nanni ci sono i dipinti da lei stessa scelti per questa occasione; e, ne siamo certi, al visitatore sapranno trasmettere quel senso di armonia che l’artista ha sempre cercato nelle scansioni cromatiche delle sue composizioni pittoriche”.

“Anche in questa occasione – aggiunge il curatore della mostra Orlando Piraccini – risulta chiaramente che lo stile della vita di Anna Maria si è riflesso nello stile dell’arte, e che la pittrice ha dipinto coi colori del proprio vivere rendendo nei suoi quadri quel senso di armonia che lei ha sempre saputo trasmettere come persona”.

Anna Maria Nanni è nata a Cesenatico il 30 maggio 1937. Diplomatasi al liceo artistico e poi all’Accademia di Belle Arti di Ravenna, ha iniziato la carriera artistica alla fine degli anni ’50. Dalla sfera realista è transitata ad una pittura di rottura dell’immagine calibrata su una sapiente e raffinata scansione cromatica. Pittrice, ceramista, scultrice, mosaicista, disegnatrice, insegnante, ha svolto intensa attività espositiva. Tra i suoi impegni più recenti il ciclo delle “tende al mare” per l’edizione 2018 della celebre manifestazione cesenaticense. Nell’anno seguente, a seguito della partecipazione alla mostra “I luoghi del Sacro”, curata da Orlando Piraccini all’Abbazia di Santa Maria del Monte di Cesena, ha donato al monastero benedettino un grande pannello musivo raffigurante La Crocifissione, tuttora esposto nel chiostro settecentesco. Anna Maria è scomparsa il 22 luglio 2021.

La mostra, promossa dal Comune di Cesena nell’ambito della programmazione espositiva della Galleria del Ridotto per la stagione 2021, resterà aperta al pubblico fino al 3 ottobre con i seguenti orari: mercoledì, giovedì, venerdì 16,30-19,30; sabato, domenica e festivi 10,30-12,30 e 16,30-19,30.