In esclusiva a FICO Eataly World il nuovo show ÉVEIL di i LES FARFADAIS

4

Il 5, 6 e 7 gennaio nel Parco arriva lo spettacolo di nouveau cirque , per la prima volta in Italia

BOLOGNA – Dopo una prima tournée sold out in Francia, il nuovo spettacolo ÉVEIL arriva in Italia, a FICO il Parco del cibo italiano, a Bologna.  Il 5, 6 e 7 gennaio 2023 alle ore 16, il centro congressi di FICO diventerà una grande scatola magica nella quale l’impossibile potrà accadere, tra acrobazie aeree a 7 metri d’altezza, videomapping, giochi di luci innovativi e numeri da lasciare a bocca aperta.

 “Il risveglio in un nuovo mondo. All’inizio paura, conflitto. Poi la conoscenza reciproca, la scoperta e la meraviglia. Finalmente l’armonia” con queste parole il direttore della compagnia Alexandre Haffner descrive la sua nuova creazione, uno spettacolo unico, poetico, innovativo con acrobazie mozzafiato.

ÉVEIL è in grado di immergere lo spettatore in un mondo incantato, fatto di creature fantastiche, atmosfere oniriche, personaggi indimenticabili. Il tutto tenuto insieme dalla capacità di raccontare storie emozionanti, come solo i Les Farfadais sanno fare.

Tutto ciò che si vede in scena è progettato e costruito dalla Compagnia stessa nei suoi laboratori: i costumi, le marionette gonfiabili giganti, ma anche le strutture metalliche e di legno, gli elementi di scena luminosi e cangianti, i video e le immagini proiettate…tutto è “fatto in casa”.

I Les Farfadais sono una delle più apprezzate compagnie di nouveau cirque al mondo.
Amano definirsi “i creatori dell’irreale” perché cercano di dare vita, attraverso competenze elevate ingegneristiche ed artigiane, alla loro immaginazione, ricca di riferimenti al mondo naturale, alla mitologia classica e al grande cinema fantastico e d’avventura.

Maggiori informazioni e i biglietti dell’evento sono disponibili alla pagina: https://www.fico.it/it/eventi/eveil-il-nuovo-spettacolo-les-farfadais-per-la-prima-volta-in-italia

Cos’è FICO, il Parco da Gustare

FICO è l’unico Food Park al mondo dedicato alla valorizzazione e al racconto del patrimonio enogastronomico italiano. Una vera e propria “Disneyland del cibo” a Bologna con

> 20 Attrazioni, tra padiglioni multimediali, giostre, scivoli e pannelli interattivi, che permettono di scoprire come funziona la filiera del cibo, da dove trae origine ciò che arriva sulle nostre tavole. Esperienze olfattive e padiglioni scientifici sono protagonisti nei padiglioni multimediali dedicate a terra, fuoco, mare, animali e bottiglia.

> 7 aree a tema dedicate a salumi e formaggi, pasta, gioco e divertimento, vino, olio e dolci

> 5 aree esterne per farsi emozionare dalla natura: il Frutteto, L’Uliveto, il Vigneto, la Tartufaia, e la Fattoria didattica “urbana” con animali da stalla (cavalli, mucche, alpaca, asini, pecore, capre, tacchini, alpaca argentini ecc..) e da cortile (conigli, galline, anatre, tartarughe…)

> 13 fabbriche di produzione alimentare che operano direttamente all’interno del Parco e a KM 0, in ottica economia circolare;

laboratori di 60 operatori che rappresentano le eccellenze del made in Italy alimentare fra cui 6 Consorzi di tutela: Parmigiano Reggiano, Grana Padano, San Daniele, Mortadella Bologna, Aceto Balsamico di Modena e Carne Razza Maremmana Bio.

Dopo una profonda ristrutturazione, a luglio 2021 FICO ha riaperto al pubblico con una nuova veste di Parco tematico in grado di mettere al centro l’esperienza immersiva dei visitatori, regalando una giornata speciale a chi ama gustare il buon cibo ed i piaceri della vita.

Erede naturale di Expo 2015, FICO pone il cibo, la sostenibilità e l’educazione alimentare al centro del proprio progetto: al suo interno è infatti possibile vedere al lavoro rinomati Consorzi di tutela con i loro laboratori, gustare eccellenze culinarie da ogni parte d’Italia all’interno di 13 ristoranti e street food, per far vivere l’esperienza del cibo dalle origini al piatto in tavola, stimolando tutti i 5 sensi e coniugando passione per i sapori e divertimento.

Di centrale importanza anche la possibilità di intraprendere degustazioni tra gli operatori del Parco o cimentarsi in corsi di cucina giornalieri curati da chef esperti.

La sostenibilità di FICO si attua nel progetto Metro-0 – il cibo prodotto al suo interno viene distribuito e servito da tutti i ristoranti e gli operatori presenti – nei 55.000 mq di impianto fotovoltaico (uno dei più grandi d’Europa) che garantiscono oltre il 50% del fabbisogno energetico del Parco, nel sistema di teleriscaldamento e nei materiali green e riciclabili utilizzati nel Parco.

LES FARFADAIS

  • Compagnia di nouveau cirque fondata nel 1999 dai fratelli Alexandre e Stephane Haffner.
  • Più di 4000 spettacoli realizzati.
  • 70 artisti, 20 tra ingegneri, sarti, scenografi, tecnici.
  • 2 sedi (in Francia e Spagna) dotati di teatro di posa di 300 mq Falegnameria, carpenteria e atelier sartoriale, foresteria per ospitare fino a 25 artisti contemporaneamente.
  • 10 i Paesi di provenienza dei diversi artisti.

Les Farfadais si dividono tra eventi insoliti e spesso d’avanguardia e spettacoli dal taglio più tradizionale. Nel corso degli anni, molti marchi prestigiosi si sono avvalsi di Les Farfadais per la creazione di grandi eventi. Nel 2001 il celebre stilista francese Pierre Cardin li nota e inizia con loro una lunga collaborazione. Cardin disegna e confeziona i costumi per lo spettacolo Les Farfadais “Tristano e Isotta” che viene rappresentato in tutto il mondo e che ottiene ben 50 repliche solo a Parigi. Nel corso degli anni Les Farfadais hanno collaborato con celebri musicisti dividendo con loro il palco in occasione di concerti e tournee: tra questi Kilye Minogue, Alicia Keys, Wycleff Jean, Johnny Hallyday.

La compagnia ha tre sedi (Francia, Spagna, Usa) ed è attiva in tutto il mondo.