In centro storico a Modena rimozione di tre alberi a rischio caduta

23

Già in corso l’intervento, che terminerà martedì 8 febbraio. Gli abbattimenti nel parco delle Rimembranze e ai Giardini Ducali decisi a seguito di indagine di stabilità

MODENA – È già in corso in centro storico l’intervento a tutela della sicurezza dei cittadini per rimuovere tra alberi che presentano un elevato rischio di cedimento: due olmi, uno dei quali già morto, nel parco delle Rimembranze e una robinia ai Giardini ducali. La conclusione dei lavori è prevista per domani, martedì 8 febbraio.

L’intervento, autorizzato dalla Soprintendenza e coordinato dai tecnici del servizio di Manutenzione urbana del Comune di Modena, viene effettuato in seguito ai risultati dell’indagine di stabilità eseguita nell’ambito del piano di controllo e valutazione del rischio del patrimonio arboreo attuato dal Comune.

Gli abbattimenti nel parco delle Rimembranze riguardano due olmi, situati nei pressi del trenino, colpiti da un grave attacco di Graphiosi, un fungo endemico nella pianura padana che causa la morte degli alberi. Uno dei due esemplari, infatti, è già morto mentre il secondo è in disseccamento e non ha alcuna possibilità di recupero.

Ai Giardini ducali sarà rimossa una robinia pseudoacacia, alta una decina di metri, che presenta seccume potenzialmente pericoloso in chioma e una fessurazione nella forcella che rende concreto il rischio di sbrancamento.

Gli alberi rimossi saranno ripiantumati.

Nella giornata di venerdì 11 febbraio è programmato anche un intervento di potatura del secco del platano che si trova in piazza Dante, davanti alla stazione ferroviaria. I lavori dureranno l’intera giornata e comporteranno l’interruzione della tensione nei cavi del filobus, con conseguente spostamento della fermata.