In attesa del Natale, al MAF tra letteratura e cultura tradizionale

ferraraDomenica 1 dicembre alle 15.30 a San Bartolomeo in Bosco

FERRARA – Domenica 1 dicembre, dalle 15, il MAF di San Bartolomeo in Bosco ospiterà l’ultimo incontro culturale dell’anno, che sarà riservato a proposte tra letteratura e cultura popolare, ovvero tra libri e musica popolare. Due, in particolare, i romanzi presentati, entrambi frutto di esperienze di vita degli autori. Il primo, “Nuovi ricordi di scuola”, di Patrizia Tomba, si compone di brevi narrazioni incentrate su ricordi scolastici che vedono protagonista la nota scrittrice bolognese sia in veste di scolara che di docente. “Gli spigolatori e altri racconti”, di Romano Naldi, è invece dedicato al mondo rurale nelle campagne tra Bologna e Ferrara, con aspetti che richiamano alla memoria fasi, lavori e condizioni di vita di un tempo. Gian Paolo Borghi ne parlerà con i due autori.

L’appuntamento domenicale proseguirà quindi con un concerto di canto e musica popolare da ballo della giovane formazione mantovana dei “Musicanti d’la Bása”, da alcuni anni felicemente attiva nel panorama della musica folk italiana con repertori una volta tipicamente in uso nella pianura padana. I partecipanti avranno pure l’opportunità di conoscere antiche e affascinanti danze un tempo praticate anche in territorio ferrarese. Gli artisti presenteranno inoltre il loro album “Tèra Mòja” (Terra Bagnata), denso di suggestivi richiami culturali della tradizione.
È previsto, inoltre, un intervento di Giulio Reggiani, “A settant’anni dall’alluvione del Reno”
Ai visitatori sarà pure riservata la possibilità di visitare la mostra, di Alberta Silvana Grilanda, “Percorsi. Chine acquarellate e incisioni”, in parete fino al 4 dicembre.
Il tradizionale buffet, per tutti i partecipanti, sarà anche occasione per brindare alle prossime festività.
Il MAF resterà comunque visitabile, sempre a titolo gratuito, agli abituali orari di apertura: da martedì a venerdì, dalle 9.00 alle 12.00 e i festivi dalle 15.00 alle 18.00.