Imprese Creative Driven, Il modello da Parma2020+21 il 17 maggio al Teatro Regio

10

PARMA – Il bilancio dell’esperienza di Parma Capitale prosegue con il convegno Imprese e competitività tra cultura e innovazione: cogliere la sfida del cambiamento. Il modello “Creative Driven” da Parma 2020+21 che si terrà martedì 17 maggio dalle 15 al Teatro Regio. A distanza di oltre due anni dal lancio dell’open call Imprese Creative Driven, i vincitori del bando si ritroveranno insieme alle istituzioni cittadine e ai coordinatori e promotori di Parma Capitale per raccontare i risultati e l’impatto del progetto sulle loro aziende.

«Nonostante la straordinaria complessità di questo periodo storico – afferma la presidente dell’Unione Parmense degli Industriali Annalisa Sassi – le aziende sono state capaci di mettersi in gioco, allargare lo sguardo oltre i numeri di bilancio, cimentarsi in attività inedite per le loro organizzazioni, con l’obiettivo di creare nuovo valore per l’impresa, le persone e il territorio. La cultura si è dimostrata così driver per sviluppare creatività e benessere, oltre che legante fra gli attori che l’hanno vissuta. Per tutti questi motivi a loro, ai creativi e al gruppo di lavoro, che ha visto in prima linea anche il nostro ente di formazione Cisita Parma, va il nostro ringraziamento».

Le industrie creative driven si basano sul dialogo costante tra logiche di impresa e processi culturali e creativi, un nuovo modello di imprenditorialità ibrido e vincente che ha ricadute positive sul legame tra l’impresa e il tessuto urbano, le periferie e le comunità locali, rende moderni e competitivi i prodotti, accattivante l’immagine e la comunicazione aziendale, stimolante l’ambiente di lavoro e la produttività.

«La cultura è sicuramente uno strumento concreto di crescita e inclusione – prosegue Alessandro Chiesi, Presidente di Parma, io ci sto! Grazie a Imprese Creative Driven abbiamo dimostrato che anche le aziende del territorio possono essere luoghi di produzione di cultura e spazi in cui la creatività è parte integrante del processo industriale, quale nuovo elemento di conoscenza e sviluppo reciproco. Questo progetto ci ha permesso di sperimentare collaborazioni utili ad affinare quel “modello Parma”, che stiamo portando avanti anche attraverso #dieci, da cui ripartire per sviluppare una visione condivisa e sostenibile del territorio».

«Imprese Creative Driven è uno dei progetti pilota di Parma 2020+21 che ha accompagnato un gruppo di aziende e creativi nello sperimentare gli effetti della contaminazione culturale sulle imprese, come input del processo produttivo – dichiara Francesca Velani, curatrice del progetto e coordinatrice Parma 2020+21. Innovazione e creatività nei prodotti, valorizzazione del brand aziendale, benessere lavorativo, sono gli ambiti in cui è stato sperimentato il percorso mirando all’incremento della qualità interna ed esterna delle aziende, allo sviluppo di nuove idee, e dimostrando come oggi, per competere nell’arena economico-industriale, la cultura possa rappresentare un driver per rispondere alle complesse sfide che abbiamo di fronte».

Sono state quindici le imprese d’eccellenza del territorio parmense che si sono candidate a diventare cantieri di produzione delle proposte progettuali selezionate; oltre cinquanta i progetti creativi pervenuti da tutta Italia in risposta al bando; infine otto i vincitori che hanno ricevuto i finanziamenti da Parma Capitale: Open Puzzle Opem, Lincotek Social Art, Amèrico e Anita Coppini – Storia di una bicicletta, CREO ERGO SUM, Parma 2030: La città sostenibile, Arte Espansa, A company in a day, MOVING (CREATIVE) IDEAS. Ocme, all’opera!

«Tutte le aziende che hanno aderito si sono dimostrate consapevoli del ruolo della cultura come input del processo produttivo – dichiara Ezio Zani, direttore del Comitato per Parma 2020. Parma ha scelto di investire sull’imprenditorialità creative driven come volano per l’innovazione e lo sviluppo territoriale, scommettendo una volta di più sul sistema collaborativo pubblico-privato».

Una sfida per nulla convenzionale quella di Imprese Creative Driven, un’occasione di sperimentazione unica che ora Parma rilegge e sistematizza per farne un modello imprenditoriale replicabile oltre l’esperienza di Capitale Italiana della Cultura e oltre i confini del territorio parmense.

L’open call Imprese Creative Driven è stata promossa dal Comune di Parma e dal Comitato per Parma 2020, con il sostegno di “Parma, io ci sto!” e Unione Parmense degli Industriali, la collaborazione di CISITA e il coordinamento scientifico di Promo PA Fondazione.

Tutti i dettagli dell’incontro nell’invito allegato e su www.parma2020.it.

Per partecipare al convegno, è possibile prenotare via app Parma2020+21 oppure registrarsi in loco previa comunicazione a staff@parma2021.it.