Il Vescovo di Lodi il 10 novembre per la S. Messa di inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Parma

63

Mons. Maurizio Malvestiti presiede la Celebrazione alle 18 in San Rocco. Sono invitati gli studenti, i docenti e il personale tecnico amministrativo dell’Ateneo

PARMA – Martedì 10 novembre, nell’ambito delle iniziative di avvio dell’anno accademico 2020-21, sarà all’Università di Parma il Vescovo di Lodi Maurizio Malvestiti, invitato dal Servizio di Pastorale Universitaria d’intesa con l’Ateneo.

Mons. Malvestiti presiederà la Celebrazione Eucaristica di inaugurazione del nuovo anno accademico alle 18 nella Chiesa di San Rocco, in strada Università 10. A lui si uniranno il Vescovo di Parma mons. Enrico Solmi e i sacerdoti della Pastorale Universitaria.

La popolazione della sua Diocesi è stata tra le prime e più duramente colpite dal Covid-19 nei primi mesi di quest’anno. La celebrazione sarà occasione per confrontarsi con una parola di testimonianza e speranza, carica dell’esperienza vissuta; sarà un momento comunitario per affidare con speranza il nuovo anno accademico, a fronte delle difficoltà con cui tutti devono misurarsi.

Sono invitati tutti gli studenti, i docenti e il personale tecnico amministrativo dell’Ateneo.

Mons. Maurizio Malvestiti

Nato a Marne (Bergamo) nel 1953, dopo gli studi teologici nel Seminario Vescovile di Bergamo è stato ordinato presbitero nel 1977. Ha frequentato corsi di Lingua e Letteratura straniera all’Università degli Studi di Bergamo. Ha conseguito la Licenza in Sacra Teologia a Roma.

Dopo vari incarichi pastorali, educativi e didattici nella Diocesi di Bergamo, dal 1994 al 2009 è ufficiale e, in seguito, capo-ufficio nella Congregazione per le Chiese Orientali. Dal 2009 Sotto-Segretario della medesima Congregazione, Responsabile dell’ufficio Studi e Formazione, Membro delle Commissioni Bilaterali tra la Santa Sede e gli Stati di Israele e Palestina, Docente nel Pontificio Istituto Orientale e Rettore della Chiesa di San Biagio degli Armeni in Roma.

Papa Francesco lo nomina Vescovo di Lodi nel 2014.

Attualmente è membro della Commissione per l’Ecumenismo e il Dialogo nella Conferenza Episcopale Italiana (CEI).

Lo scorso 2 giugno era tra le autorità che hanno accolto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella a Codogno.