Il Piano di area vasta della Provincia di Rimini entra nel vivo

7

Partono il 14 giugno a Cattolicai laboratori del e l’indagine on-line. Raccontaci la tua provincia!

RIMINI – Il Piano di area vasta della Provincia di Rimini (PTAV), dopo il primo ciclo di incontri di febbraio/marzo entra nel vivo: partono i laboratori del PTAV e l’indagine on-line. Raccontaci la tua provincia!

“Il Piano Territoriale di Area Vasta – dichiara il presidente della Provincia di Rimini, Riziero Santi – è lo strumento con il quale possiamo definire gli indirizzi e l’assetto generale del territorio andando a disegnare in un quadro strategico coerente il nostro futuro. Questo disegno complessivo, fatto di scelte che avranno un impatto notevole sulla vita di noi tutti per i prossimi decenni, possiamo e dobbiamo costruirlo, responsabilmente, tutti insieme. Il percorso del PTAV è concepito dalla legge proprio in modo tale da non far calare le decisioni dall’alto, ma di farle maturare dal basso così che gli amministratori pubblici possano e debbano fare scelte coerenti con la visione di futuro dell’intera comunità. Questo nuovo ciclo di incontri che si apre il 14 giugno a Cattolica e l’indagine che chiede a ciascuno di noi la provincia che vorrebbe sono momenti decisivi per il nostro futuro: pare esagerato dirlo ma, in un momento di difficoltà della democrazia rappresentativa e di scollamento fra cittadini e rappresentanza, un percorso partecipato come quello del PTAV è una chiamata alla partecipazione responsabile per definire insieme, come comunità, in quale direzione vogliamo andare e quale futuro costruire.”

Il 14 giugno 2022 prende il via il ciclo dei laboratori del PTAV di Rimini, quattro incontri con cui ampliare il dibattito del Piano Territoriale di Area Vasta a tecnici, professionisti e comunità locali.

I laboratori, itineranti e tematici, si svolgeranno in presenza e si terranno il martedì e il giovedì pomeriggio, dalle 14.30 alle 18.00 in un Comune della provincia di Rimini: il primo incontro a Cattolica il 14/06 e il terzo il 28/06 a Santarcangelo sono indirizzati alle cinque città della costa e ai Comuni urbani e periurbani dei fondovalle, come Morciano, San Clemente, Coriano, Santarcangelo e San Giovanni in Marignano, nei quali si parlerà di infrastrutture verdi, servizi ecosistemici e di rigenerazione urbana e riuso del patrimonio dismesso; il secondo il 23/06 a Pennabilli e il quarto e ultimo incontro a Onferno di Gemmano il 7 luglio, invece, saranno dedicati ai piccoli Comuni delle aree rurali e alle aree interne della bassa e alta Valmarecchia e della bassa Valconca, in cui si parlerà di servizi integrati e di prossimità e di mobilità territoriale e urbana.

Il programma del 14 giugno ha come tema le infrastrutture verdi e i servizi ecosistemici, così preziosi per la sicurezza delle aree urbane e periurbane e per la salute e il benessere delle persone. L’incontro è aperto a tutti gli interessati: funzionari pubblici dei settori urbanistica, lavori pubblici, ambiente e verde, liberi professionisti, componenti degli uffici di Piano, rappresentanti di associazioni, ma anche enti del terzo settore, cooperative di comunità, docenti, cittadini.

Ogni incontro avrà la durata di circa tre ore e si svolgerà per piccoli gruppi, di massimo 8-10 persone, così da favorire la massima interazione tra i presenti. In ogni gruppo sarà presente un esperto del Piano.

I posti sono limitati, ogni laboratorio ha una disponibilità di massimo 40 partecipanti, pertanto è richiesta iscrizione on-line:

  • https://bit.ly/LABORATORIO-14-GIUGNO
  • https://bit.ly/LABORATORIO-23-GIUGNO
  • https://bit.ly/LABORATORIO-28-GIUGNO
  • https://bit.ly/LABORATORIO-07-LUGLIO

Si possono prenotare uno o più incontri fino ad esaurimento posti.

In concomitanza con l’avvio dei laboratori, il PTAV lancia ‘Raccontami la tua Provincia’, l’indagine collaborativa che la Provincia di Rimini dedica ai cittadini per l’elaborazione del Piano di Area Vasta. Tutti gli abitanti del territorio sono invitati a dire la loro su vari temi, dai servizi alla persona al trasporto pubblico, dalla qualità della vita nei propri paesi a come immaginano il proprio futuro, dalle grandi sfide ambientali e climatiche e ai temi di cura ai temi di cura e valorizzazione del patrimonio ambientale e culturale.

La ricerca ‘Raccontami la tua Provincia’ è anonima ed è strutturata in sezioni tematiche: la sezione  ‘come ti muovi?’ fa un focus sulle forme di mobilità e sui mezzi di trasporto usati dai cittadini per andare al lavoro, per studiare o nel tempo libero; la sezione ‘com’è la tua casa?’ è incentrata sul grado di soddisfacimento da parte dei cittadini del luogo in cui abitano e su quali migliorie farebbero per ammodernare la propria residenza e renderla più moderna, più bella e meno energivora; la terza sezione ‘com’è il luogo in cui abiti?’ è dedicata ai territori di residenza, alla qualità dei servizi e alla cura dei borghi storici, dei paesi, dei quartieri e delle frazioni di ogni Comune del territorio provinciale; seguono poi alcune sezioni sul futuro in cui si propone ai cittadini una riflessione sulle grandi sfide territoriali, ambientali e climatiche, ma anche di ragionare sulle priorità del Piano, cercando di capire tra i temi più urgenti quali orientamenti seguire. I temi sono molti, si va dalla attivazione dei servizi pubblici di base alla pianificazione del trasporto pubblico, dalla tutela dell’ambiente e dalle misure per affrontare gli impatti del clima alla riqualificazione dei centri storici e del patrimonio culturale, sino alla riduzione del consumo di suolo e alla valorizzazione del territorio rurale e delle produzioni agricole.

La ricerca richiede 10 minuti di tempo, si compila on-line – da smartphone, tablet o pc – accedendo dal link https://bit.ly/RACCONTACILATUAPROVINCIA. Gli esiti dell’indagine, anonima, costituiranno una fonte preziosa di dati inediti, mettendo a disposizione dell’Ufficio di Piano informazioni per la costruzione del Piano di Area Vasta. Possono partecipare tutti, senza limiti di età, purché siano residenti o abitanti che per ragioni di studio o lavoro si trovano a vivere anche solo a tempo determinato nella Provincia di Rimini.