“Il debito sostenibile e la crisi da sovraindebitamento” webinar il 23 febbraio

35

L’evento di Confconsumatori fornirà strumenti e consigli per uscire dalla spirale negativa

PARMA – Gestire il proprio denaro in maniera responsabile può essere una sfida difficile, e talvolta contrarre debiti – come mutui e finanziamenti – senza compiere le opportune valutazioni rischia di diventare insostenibile per le tasche dei cittadini. Il prossimo venerdì 23 febbraio, a partire dalle ore 15, Confconsumatori organizza, nell’ambito del progetto “Generazione F”, il webinar “Il debito sostenibile e la crisi da sovraindebitamento. Come uscire dalla spirale negativa”.

Durante l’incontro, moderato da Antonio Pinto, responsabile settore Prodotti bancari e assicurativi Confconsumatori, interverranno Luca Lauricella, responsabile affari legali Rimedia, e Luca Fedele, responsabile commerciale Rimedia. Gli esperti forniranno consigli e indicazioni pratiche per prevenire e superare la spirale negativa del sovraindebitamento.

Introdurrà il webinar Marco Festelli, presidente di Confconsumatori: “Il sovraindebitamento è una piaga che coinvolge un numero sempre più alto di cittadini, soprattutto in un contesto socioeconomico complesso come quello attuale. Confconsumatori, con il progetto Generazione F, ha deciso di mettere al centro l’educazione finanziaria, per permettere alle persone di compiere scelte informate e consapevoli. Inoltre, solo un cittadino informato può valutare concretamente l’opportunità di accedere a procedure di esdebitazione, ovvero alla cosiddetta legge anti suicidi”.

PER PARTECIPARE – Sarà possibile partecipare al webinar attraverso la piattaforma Zoom, iscrivendosi al seguente link: https://us06web.zoom.us/webinar/register/WN_DSk7xCsuT02Qn1obLA7BMA

IL PROGETTO – L’incontro è organizzato all’interno di “Generazione F – Generiamo Futuro”, un progetto finanziato dal MIMIT (D.M. 6/5/2022 art. 5). “Generazione F” prevede campagne informative e incontri formativi online e sul territorio in materia di consumi sostenibili ed economia circolare; educazione finanziaria e sovraindebitamento; educazione assicurativa, previdenziale e sanitaria.

Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito www.confconsumatori.it.