Il Comune di Ferrara aderisce alla “Giornata nazionale delle Vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo” dell’1 febbraio 2022

21

Sul sito del Comune il logo della campagna ‘Stop alle bombe sui civili’

FERRARA – Il Comune di Ferrara aderisce, su iniziativa del proprio Assessorato alle Pari Opportunità, alla “Giornata nazionale delle Vittime civili delle guerre e dei conflitti nel mondo”, istituita all’unanimità dal Parlamento italiano per il 1° febbraio di ogni anno (legge n. 9 del 25 gennaio 2017). Nei prossimi giorni sul sito istituzionale www.comune.fe.it verrà infatti pubblicato il banner della campagna ‘Stop alle bombe sui civili’, promossa dall’Associazione Nazionale Vittime Civili di Guerra (ANVCG), sezione di Ferrara,  in rete con la Campagna Italiana contro le Mine e la Rete Italiana Pace e Disarmo.

La campagna italiana nasce dall’iniziativa internazionale della Rete INEW-International Network on Explosive Weapons, composta da 45 organizzazioni umanitarie impegnate in numerosi Paesi del mondo, per chiedere agli Stati un’azione multilaterale e condivisa per prevenire le sofferenze umane causate dall’uso delle armi esplosive nelle aree popolate, durante i conflitti.

Come riportato dall’edizione  2021 de ‘L’Atlante delle Guerre e dei Conflitti nel Mondo’, nel pianeta sono tuttora in corso più  di 30 conflitti, la cui violenza si abbatte sulla popolazione civile, causando morti, invalidità e distruzione, oltre che la sistematica violazione dei diritti umani fondamentali e rappresenta un ostacolo al raggiungimento dell’obiettivo n. 17 dell’Agenda 2030, ovvero “Rafforzare i mezzi di attuazione e rinnovare il partenariato mondiale per lo sviluppo sostenibile”.