Il bolognese Matteo Magnaterra nella redazione del web magazine wheremagichappens.it

39

LA SPEZIA – Nasce dalla splendida Liguria e come il vento di Ponente si diffonderà in tutta Italia. ‘Where Magic Happens’ è il nuovo web magazine di musica e tendenze in versione touch (wheremagichappens.it), online dalla mezzanotte di mercoledì 2 giugno. Sfacciato, fresco, vivace, ironico, irriverente e sempre ricco di informazioni, ‘WMH’ parlerà soprattutto di musica, per poi affacciarsi anche su moda, lifestyle, cinema, fotografia, libri, eventi e l’arte in ogni sua sfaccettatura.

Non un quotidiano di news, ma una webzine costruita su una serie di approfondimenti di temi a carattere universale, con accattivanti rubriche mirate, che conterà anche sul forte supporto dei propri canali social, Instagram (già con oltre 24mila follower), Facebook, LinkedIn, Twitter, Google e Telegram.
Artefici di questo nuovo progetto by Nk Studio, tre giovani editori, Massimo Forni, Elia Martorini Venturini e Nicolò Spinatelli, un milanese e due spezzini, da diversi anni nell’universo della musica attraverso le loro produzioni ed etichette discografiche.

A tirare le fila, un direttore responsabile esperto come il ligure Marco Magi, che ha già guidato alcune testate cartacee e online di livello nazionale – oltre ad avere scritto un numero considerevole di articoli per i maggiori giornali italiani – , e che vive il mondo del giornalismo da una quarantina d’anni, in particolare negli ambienti culturali e sportivi.

Tutti loro hanno fortemente voluto una redazione giovane che conta, ad oggi, 16 collaboratori, più della metà con meno di 27 anni e un terzo dei quali addirittura sotto ai 22.
Vengono da Sicilia, Campania, Lazio, Umbria, Toscana, Liguria, Marche, Emilia Romagna e Piemonte, e fra queste ‘penne’ anche Matteo Magnaterra, ventiseienne nato nelle Marche, ma che dopo il triennio di studi al conservatorio jazz di Siena, ha concluso con il biennio a Bologna dove si è definitivamente trasferito. “Ho cominciato a suonare il basso quasi per caso a 16 anni – spiega Matteo -, ora ascolto ed esploro avidamente i generi più disparati, inserito in prima persona in numerosi progetti. L’altra mia passione? La scrittura. Sono davvero felice di far parte del progetto Where Magic Happens”.

Soddisfatti di lui gli editori, che aggiungono: “Non abbiamo una connotazione geografica locale, i nostri autori sono stati selezionati in maniera eterogenea sul territorio. Potrebbe sembrare una contraddizione, però eravamo alla ricerca di persone che ci potessero garantire un serio e costante punto di riferimento su tutti gli argomenti di interesse generale, attraverso pennellate variegate di pensieri, ma con differenti background”.

Brillante, dinamico e intenso, il nuovo magazine ‘Where Magic Happens’ (wheremagichappens.it) ha come filo conduttore la musica, capace di trasportare e trascinare tutte le arti. Con interviste, stories, post, video, recensioni, analisi e ricerche, farà sentire costantemente la propria voce. E in quel coro, pure il bravo Matteo Magnaterra, pronto a mostrare tutto il suo valore. Per questo, al vernissage del sito, sarà già presente un suo primo interessante articolo. Da non perdere.
Appuntamento, dunque, allo scoccare della mezzanotte di mercoledì 2 giugno, perché su wheremagichappens.it è proprio… dove avviene la magia.